Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 24 novembre 2020 (357) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Vittadini Jazz Festival 2019
» l'EX|ART Film Festival
» Maggio in musica
» Da settembre la nuova stagione del Cirro
» Da Mozart a Glenn Miller
» Nkem Favour Blues Band
» Altissima Luce
» Ultrapadum 2016
» Serenata Kv 375
» 4 Cortili in Musica
» Maggio in musica
» Con Affetto
» Mirra-Mitelli chiudono Dialoghi
» La Risonanza a Pavia Barocca
» Dialoghi: Guidi-Maniscalco
» Sguardi Puri
» Le piratesse della Jugar aprono Piccoli Argini
» Il cinema è servito!
» Ultrapadum agostano

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» Gran Consiglio (Mussolini)
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 11391 del 6 dicembre 2012 (4776) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
SguardiPuriDuePuntoZero: una nuova release a Pavia!
SguardiPuriDuePuntoZero: una nuova release a Pavia!
Dopo l’ottima sezione cinematografica dell’appena concluso Festival dei Diritti con le sue quattro serate al Politeama, dopo la raffinata serie di proiezioni sul cinema barocco di Orson Welles all’auditorium del Collegio Ghislieri ecco che il Comune di Pavia, Settore Marketing territoriale e Cultura con la Provincia di Pavia, la Cie attività culturali e naturalmente Cinetica Film Club inaugurano il programma di Aspettando - SP 2.0 SguardiPuriDuePuntoZero che quest’anno si intitolerà: Le forme dell’amore.
 
È la 13^ rassegna cinematografica fatta di visioni, proiezioni, workshop ed incontri attraverso la quale tanti registi, attori, autori, studiosi di cinema e critici hanno incontrato negli ultimi tredici anni la nostra città.
Questa però è una nuova edizione. Una “release” del tutto differente come si capisce da quel “due punto zero” che la “nomina”.
 
E se sono proprio le forme dell’amore a guidarci nella programmazione del palinsesto saranno proprio il Cinema Politeama così come il Broletto di Pavia, la sede del Comune, ma anche un’attività commerciale come MTP arredamenti ad ospitare la manifestazione.
 
Proteggi la fiamma, perché se non la si protegge, prima che ce ne rendiamo conto il vento la spegnerà...”. Così ci ammoniva lo stupefacente artista contemporaneo Joseph Beuys.
Questo è ciò che è meglio non dimenticare in un momento in cui si legge sui giornali che sono almeno un terzo del totale i minori in Italia che non hanno mai letto un libro in vita loro, e almeno due su dieci quelli mai entrati in una sala cinematografica neppure commerciale, intendiamoci.
 
E se è vero come dice Oscar Wilde che: “Lo spreco della vita si trova nell’amore che non si è saputo dare, nel potere che non si è saputo utilizzare, nell’egoistica prudenza che ci ha impedito di rischiare e che, evitandoci un dispiacere, ci ha fatto mancare la felicità.” ciò che io vi chiedo è di essere meno timidi, più attenti alle proprie passioni, in una parola più amorevoli nei propri quanto negli altrui desideri.
 
E così sia.
 
 1. Mar 11 dicembre, ore 15.30 - cinema Politeama - Sguardipuri2.0-larassegna
 3. Mer 12 dicembre, ore 20.00 - cinema Politeama - Sguardipuri2.0-larassegna
Il Rullo Compressore ed il Violino (Katok i skripka) di Andrei Tarkovskij, Russia 1960, 55’.
Il piccolo Sasha ha 7 anni e studia violino. Mentre i monelli del suo quartiere lo sfottono si guadagna l’amicizia di Sergej, giovane e generoso operaio che lavora su un rullo compressore per la pavimentazione stradale. Nonostante le differenze di età, classe sociale e cultura, il rapporto d’affetto arricchisce entrambi. E’ il saggio di regia con cui il 28enne Tarkovskij si diploma al VGIK di Mosca con Andrej Michalkov Konchalovskij, coautore della sceneggiatura.
Conflitti ed ossimori, stile ed invenzione, visivo e premonitorio. Soprattutto capace di andare al di là della normalità quotidiana. Tenero, gradevole, “scolastico” nel senso migliore del termine. D’autore.
 
 2. Mar 11 dicembre, ore 16.30 - cinema Politeama - Sguardipuri2.0-larassegna 
 4. Mer 12 dicembre, ore 21.00 - cinema Politeama - Sguardipuri2.0-larassegna
Il comandante e la cicogna di Silvio Soldini con Valerio Mastandrea, Alba Rohrwacher, Giuseppe Battiston, Claudia Gerini, Luca Zingaretti, Italia, Svizzera, Francia 2012, 108’.
Amanzio vive d’espedienti, esproprio proletario, merce scaduta ed affitti. Leo è un padre idraulico vedovo e premuroso. Diana una giovane donna insicura e col “talento dell’arte”. Elia un adolescente introverso, perso dietro domande esistenziali e una cicogna capricciosa in volo su Torino. Vite e affanni di protagonisti tanto improbabili quanto veri, commentati dall’alto dal rammarico di Garibaldi, la riprovazione di Leonardo, le note di Verdi e le rime di Leopardi. Un Italia ‘perduta’, che può solo girare a vuoto, incantata su se stessa. E’ la fenomenologia del disagio raccontata con leggerezza e sorriso. Una storia d’amore che attraversa le dimensioni, il tempo e la realtà. Ma non preoccupatevi, ogni riferimento a fatti, persone e città che avete intorno è naturalmente puramente “causale”. Attuale.
 
 5. Gio 13 dicembre, ore 14.30 - Broletto - Sguardipuri2.0-ilworkshop
I più belli del mondoLeggere il cinema
A partire da L’isola nuda di Kaneto Shindo, con Nobuko Otowa, Taiji Tonoyama, Shinkji Tanaka, Giappone, 1960, 96’.
Una famiglia contadina coltiva un’isola senz’acqua nel mare interno di Seto. I giorni sempre uguali e sempre diversi, la fatica, le piccole gioie ed i grandi dolori. Il lavoro e le pianticelle: beni preziosi. “...ho visto coi miei occhi il duro lavoro dei miei genitori, il trapianto del riso all’inizio dell’estate sotto il sole scottante, la faticosa raccolta nell’autunno, e non dimenticherò mai l’immagine di mia madre che porta sulle spalle due pesanti mastelli d’acqua”. Cineasta umanista e pacifista, Shindo realizza il film a costi molto bassi, con una troupe minima: modello per la futura produzione indipendente. Amore/passione/lotta ossessiva dell’uomo contro la natura ostile e avara. La condizione umana si trasforma in teorema metafisico. Lirico, formalmente ineccepibile, chiarissimo senza bisogno di dialoghi.
Primo premio al Festival di Mosca. Indimenticabile.
 
 6. Mar 18 dicembre, ore 20.30 - MTP arredamenti, via Brambilla, 40 - Sguardipuri2.0-ilworkshop
Cinema e Architettura – Leggere il Cinema
Il Premio Internazionale di Architettura Sacra Frate Sole di roberto figazzolo, Italia, Portogallo, Repubblica Ceca 2012, 10’.
Un breve excursus documentario che in forma di viaggio mostra le chiese vincitrici di quattro edizioni dell’”Oscar dell’Architettura Sacra” dal 1996 ad oggi. Con la sentita partecipazione di Alvaro Siza, già premio Pritzker 1992 e Leone d’oro alla Carriera alla Biennale Architettura 2012 di Venezia. Sincero.
Intervengono gli architetti Luca Micotti e Andrea Vaccari.
 
 7. Mer 19 dicembre, ore 14.30 - Broletto - Sguardipuri2.0-ilworkshop
Cinema e Montagna – Leggere il Cinema
Walter Bonatti - Con i muscoli, con il cuore, con la testa di Michele Imperio e Fabio Pagani, Italia 2012, 68’.
Bisogno di spazio, bisogno di libertà”. Che passione, che amore per l’avventura quella di Walter Bonatti! Icona dell’alpinismo, esploratore, fotoreporter, racconta un mondo che oggi è scomparso, vive avventure meravigliose, senza la necessità del “limite da superare ad ogni costo”, ma per la sfida più difficile: essere sempre se stesso, coerente, etico, capace di sognare. Una vita come viaggio. L’esperienza come opera d’arte. Da un progetto iniziato dallo stesso Bonatti e concluso dai due registi di Road Television Michele Imperio e Fabio Pagani. Entusiasmante.
 
 8. Merc 19 dicembre, ore 20.30 - Broletto - Sguardipuri2.0-l’incontro
Walter Bonatti. Una Vita Libera
presentazione del libro di Rossana Podestà
con l’autrice interviene il prof. Eugenio Mira
Uno sguardo cristallino, morale fino all’ingenuità, sulle cose del mondo, della società, della politica, uno sguardo che sembra calibrato sui ghiacci, sulle rocce, sugli orizzonti della natura più che sugli ambigui paesaggi umani. Questo sguardo limpido, così ben descritto da Michele Serra, è la prospettiva dalla quale Rossana Podestà racconta un uomo libero: oltre l’alpinista, l’esploratore, il reporter, il fotografo e lo scrittore. La scoperta di un Bonatti inedito e privato, che porta la propria donna a conoscere le “sue” montagne, che è conquistato dall’affetto di una grande famiglia e che trova una vera casa a Dubino pur conservando la voglia, inesauribile, di conoscere terre nuove e lontane.
Rossana Podestà, attrice di successo in Italia e all’estero, gira oltre sessanta film fra gli anni Cinquanta e Settanta. Dal 1981 è stata per trent’anni la compagna di Walter Bonatti.
 
 
SP 2.0- Sguardi Puri DuePuntoZero, registi/film, attori/autori, critici/workshop a Pavia è una rassegna ideata e curata da roberto figazzolo (così come idea, immagine, programma e schede) con Comune di Pavia Settore Cultura, Provincia di Pavia Assessorato Beni e Attività Culturali ed il supporto tecnico di Pasotti - Audio Video Elettrodomestici, Pavia.
 
 Informazioni 
Dove: Pavia
Quando: dall'11 al 19 dicembre 2012, come da programma
Ingresso: intero 5, ridotto AGIS e anziani 4 euro. Ingresso ai workshop e all’incontro gratuito.  
 

Roberto Figazzolo

Pavia, 06/12/2012 (11391)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool