Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 7 dicembre 2021 (419) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Il Mio Film. III edizione
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» La Principessa Capriccio
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» Francesca Dego in concerto
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Christian Meyer Show
» La Storia organaria di Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Squali, predatori perfetti"
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» La Storia organaria di Pavia
» Postazione 23
» Il "Duchetto" di Pavia
» Libri al Fraccaro
» La cospirazione dei tarli
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 13681 del 4 febbraio 2016 (4750) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
"Il mondo insieme"... al giramondo Forlani!

Dalla sella della sua bici alla TV: il pavese Marco Siro Forlani, viaggiatore in bicicletta e, ormai a pieno titolo, fotografo giramondo, sarà ospite della prossima puntata del programma Il mondo insieme, condotto in diretta da Licia Colò.

Il nostro amico ha viaggiato in bicicletta in molti Paesi, soprattutto del Terzo Mondo, realizzando veri e propri reportage fotografici che, al suo ritorno nel capoluogo, sono diventati mostre personali a scopo benefico: Lo sguardo dei semplici (Nepal, 2007); Oltre l'immagine, con scatti dalla Bolivia e da Cuba (2008), Tralci dell’unica vite, nata dalle immagini catturate in 500 km tra Kenya e Tanzania (2009); Il deserto – I suoi silenzi, la sua gente: 120 scatti dal Sud dell’Algeria (2010); I Bambini di Tuscuma (Bolivia, 2011); Il mondo degli ultimi: cento immagini che ripercorrono i viaggi precedenti (2012), Cuore dell'Africa e Mal d’Africa (Uganda, 2013 e 2014) e Lasciate che i bambini vengano a Me, altra antologia sulle avventure passate (2015)… Esposizioni grazie alle quali, negli anni, sono state raccolte migliaia di euro devoluti a sostegno delle missioni della Congregazione delle Suore Carmelitane del SS Rosario.

Per rivivere le sue avventure, tutti sintonizzati su TV2000 (canale 28 del digitale terreste o 140 di Sky) alle 18.30 di domenica 7 febbraio, quando Forlani racconterà dei suoi  viaggi, dei paesaggi e, soprattutto, degli incontri con le persone nelle varie realtà conosciute.

«Qualcuno mi chiededopo tutti questi viaggi cosa ti resta?” – commenta Siro Marco Forlani – Mi resta tanto, cari amici, sono partito povero e sono tornato ricco. Mi restano negli occhi paesaggi meravigliosi, di bellezza indescrivibile. Mi resta il ricordo della fatica, delle notti gelide passate in tenda sotto i cieli del Tibet, della sabbia del Sahara che mi entrava nelle orecchie, del pane cotto nella sabbia che “cantava sotto i denti”. Mi restano nel cuore i bambini che ho preso in braccio, i bambini tanzaniani che s’inginocchiavano per ringraziarmi per il dono di qualche caramella, ho nel cuore quei due gemellini di quattro mesi che in un villaggio dell’Uganda cercavano di succhiare qualche goccia di latte dal seno scheletrito della loro mamma, non avevano nemmeno la forza di piangere. A quella mamma portai un po’ di biscotti, due bottiglie di latte e una bottiglia di aranciata; lei mi guardò con gli occhi appannati e mi disse: “è tardi”. Non ho mai guardato al colore della pelle, al titolo di studio, alla religione di appartenenza. I bambini sono bambini in tutte le parti del mondo, la sofferenza è sofferenza per tutte le persone, Dio ha creato Uomo e Donna senza classificazione».

 
 Informazioni 
Dove: Pavia
Quando: domenica 7 febbraio 2016
Orario: 18.30
 

Sara Pezzati

Pavia, 04/02/2016 (13681)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool