Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 18 gennaio 2019 (487) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Francia 2010 che delusione!
» Dalla Russia con 'cantore'
» Sanremo '06 - Il giorno dopo
» Paese che vai... musica che trovi
» Concorsi e concorrenti
» Festival di Sanremo 2005
» Polonia tra metal e kletzmer
» Guido Mazzon Torna a Pavia
» SpaziomusicaSpaziobruno
» Pavesi in India
» Satellite of love - Ultimo atto
» Novità in casa Lizard
» Chi giudica chi?
» Bergamo, Pavia, la calca e Tarkovskij
» Ma guarda un po'!
» Sanremo 2004 Luci ed Ombre
» Conversazione con Sironi
» Premiato musicista pavese
» La musica negli U.S.A
» UVMMS - Nuovo disco e concerti

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Cantata anarchica per De André
» I Canti di Natale: piccola lezione con interventi musicali
» Storia di un violino
» Lezione-concerto sul rock
» 150 anni morte Gioacchino Rossini - Petite Messe Solennelle in Carmine
» All you need is rock
» Semplicemente Sacher
» Madama Butterfly
» Notturni in Certosa
» B&V tra Buenos Aires e Budapest...
» Omaggio a Gershwin
» B&V: fisarmonica o clarinetto?
» Trio In Cassotto a B&V
» La Luna e l'Acqua
» Oracula Sacra
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 1776 del 26 marzo 2004 (3471) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Callegari e il remix di Silvestri
Callegari e il remix di Silvestri

Capita, a volte, che ti arrivino notizie o ti vengano raccontate storie interessanti che sono già perfette così come ti arrivano e non ci sia bisogno di riscriverle o "infiorettarle". Un classico esempio è questa "curiosità" che vi propongo qui di seguito.

Sul cd-rom "L'autostrada" di Daniele Silvestri c'è anche il contributo di un musicista pavese, Cristiano Callegari, che ha remixato il pezzo "Salirò". Conosco Cristiano da parecchi anni per i suoi trascorsi musicali in divesri gruppi rock e poi jazz. Gli ho rivolto via mail qualche domanda.

Cristiano Callegari

-Allora, com'è andata?
-Molto semplice: Daniele Silvestri ha organizzato un concorso per remixare la sua "Salirò". Via web si potevano scaricare alcune tracce del pezzo originale (la voce guida e un paio di strumenti non primari). Poi ciascuno era libero di farne ciò che voleva sbizzarrendosi con la fantasia. Dopo qualche mese Silvestri ne ha scelti 14 (dai circa 250 spediti), ha contattato gli autori, chiesto il permesso e li ha messi su "L'autostrada".
-Che non è un cd musicale, o almeno non solo.
-No, infatti. È un cd-rom allegato al libro omonimo. SI trova nelle librerie. Il libro è una specie di diario del tour (foto, appunti, scalette, curiosità varie). Il cd contiene dei video, versioni inedite, musiche per spettacoli teatrali e appunto i 14 remix, ognuno col commento personale di Silvestri.
-E sono tutti in stile dance come di solito sono i remix?
-No, qui sta la sorpresa. Silvestri ha selezionato parecchie cose molto diverse tra loro, alcune più dance, altre varie, alcune davvero "fuori": c'è una versione country col banjio che è uno spettacolo. Credo che sia stato molto divertente per lui vedersi restituire il pezzo in 250 versioni diverse. So che poi alcune le ha usate nei concerti. Ora nel nuovo live appena uscito ne fa una versione ancora rinnovata e stravolta.
-Credo che molti non giovanissimi non lo sappiano: ma come si fa un remix?
-A miei tempi da bambini si facevano i collage. Ritagliavi la carta colorata e ne facevi dei disegni. È la stessa cosa, solo che, invece della carta, questa volta tagli dei pezzi di aria con la musica che ci suona dentro. Usi le forbici e la colla anche se ora lo fai con la tecnologia. E il tuo gusto e la tua fantasia naturalmente, quella prima di tutto. E poi se sei musicista ci puoi anche suonare "dentro".
-Il tuo com'è?
-Molto "suonato" e poco martello tipo dance tradizionale. È strano. Silvestri lo definisce schizofrenico. L'ho fatto con un software nuovo che allora non conoscevo molto (me l'aveva indicato il buon Marco Pazzi, il mio guru in fatto di computer). Insomma, ogni giorno scoprivo cose nuove e le applicavo al pezzo, avevo nuove idee e ce le mettevo dentro e alla fine nel remix c'è un po' di tutto: dance "sporcata", ma anche jazz e latin, con un paio di citazioni superfamose e un finale molto "tamarro". È parecchio dissonante naturalmente, l'armonia è tutta riscritta.
-Noi ti conosciamo come pianista, com'è che ti ritroviamo a remixare una hit?
-Per caso. Mi piace Silvestri, il pezzo è geniale di suo, mi piaceva l'idea di sperimentare. Di mescolare tante cose. In realtà è il primo remix che ho fatto. E anche l'ultimo per ora, dato che non sono un dj e non metto piede in una discoteca da una cifra di anni.
-Come fare per ascoltarlo?
-Io ho ceduto i diritti. Quindi o ci si procura il cd-rom oppure… mi si viene a trovare a casa. (Tanto escludo che ci sarà la coda al mio citofono). Tra l'altro il mio nome nel cd non c'è: il pezzo l'ho firmato con uno pseudonimo perché in quell'ambiente dove tutti si chiamano DJ Skiizo o MC Kluster il mio nome vero faceva un sacco matusa. Lo pseudonimo è Doktor Arbogast. Il nome di un personaggio di Psycho, mi suonava bene. Se qualcuno volesse altre info, comunque, mi può scrivere a cristianocallegari@hotmail.com o collegarti a http://stage.vitaminic.it/cristiano_callegari.
-Ne farai altri di remix?
-Non saprei, perché no? Se mi capita o se qualcuno me lo chiede ci penso. Anche perché in giro ormai per vari motivi suono davvero poco. Ma sono ancora troppo giovane per sentirmi un ex musicista.

Mi basta così, ciao, a presto.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 26/03/2004 (1776)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool