Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 25 gennaio 2021 (341) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze
» Comune che vai, fisco che trovi
» Cyberbullismo: il male sottile
» Cities for Life - Città per la Vita/Città contro la Pena di Morte
» Evviva la Repubblica
» Ecco la carta dei servizi e dei diritti per i Musei di Pavia
» Nasce Radio Local
» Treno Verde 2016
» Pavia ad HappyCube
» Un altro Sanremo alle spalle
» Minerva d'Artista
» Appesi a un filo, ma senza rassegnazione
» I Beatles in edicola
» Madagascar 3: Ricercati in Europa. Ma anche a Pavia...
» Chiusura dei cinema Corallo e Ritz
» InfoMatricole 2012
» Pavia-Innsbruck: un gemellaggio possibile?
» Buio in sala? Prima che i cinema chiudano anche a Pavia
» Una fiaccolata per sensibilizzare sull’autismo
» Oscar 2012!

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» I rischi del bullismo on line, workshop al Borromeo
» Gli sposi e la Casa
» Festival dei Diritti 2019
» Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze
» Concorso Il rispetto dell'altro
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Africando
» Giornata del Naso Rosso
» Pint of Science
» BambInFestival 2019
» Festival della Filantropia
» Sua Maestria
» CineMamme: al cinema con il bebè
» Home
» Uno sguardo sulla congiuntura economica italiana e mondiale
 
Pagina inziale » Oggi si parla di... » Articolo n. 10180 del 21 ottobre 2011 (3250) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il Vittadini costa troppo? Non più degli altri
Il Vittadini costa troppo? Non più degli altri
In questi giorni si parla del costo elevato del Vittadini in relazione ai tagli che l’Amministrazione Comunale dovrà affrontare in base alla nuova legge finanziaria. «Il Vittadini non costa più degli altri enti pubblici - replica Paolo Fosso, Presidente dell’Istituto -. Non mi piace l’idea di sacrificare un pezzo di storia pavese che ci accompagna dal 1867».
 
Ne è passata di acqua sotto i ponti, da quando il Vittadini fu fondato come Civico Istituto Musicale. Musicisti di chiara fama come lo stesso Franco Vittadini e Guido Farina si sono susseguiti nella direzione. Sotto la guida di Walter Casali, il Vittadini è stato dapprima pareggiato e poi trasformato in “Istituto Superiore di Studi Musicali”, equipollente a un segmento di istruzione universitario.
 
Ad oggi il Vittadini consta di quasi 600 iscritti, la cui attività sul territorio è di grande rilievo: «L’Istituto organizza più di 200 concerti l’anno - prosegue Fosso - tutti a ingresso gratuito. Il ritorno per la Città è importantissimo e il rapporto che si è creato con i cittadini di grande partecipazione».
 
Il Vittadini ha attivato 13 scuole di strumento e 23 corsi di formazione per un totale, rispettivamente, di 29 e 34 docenti. «I nostri sforzi sono tesi a soddisfare le esigenze della Città in termini di cultura musicale - dice Maurizio Preda, direttore dell’Istituto -. Lavoriamo sodo per continuare a fornire a Pavia il conservatorio che merita, specialmente considerando che una città universitaria senza conservatorio perde molto del suo fascino».
 
Secondo Fosso, tagliare le spese del Vittadini non è una strada praticabile per via della fortissima politica di contenimento dei costi: «Abbiamo razionalizzato tutto ciò che si poteva razionalizzare, creato efficienze, stretto sinergie laddove si poteva risparmiare qualcosa, per esempio mutuando alcuni corsi dalla Facoltà di Lettere dell’Università».
 
Durante l’ultimo anno di lavoro, l’Istituto ha avviato una fervida progettualità, a partire dall’intensificazione del marketing, il rinnovamento della grafica coordinata e del nuovo sito internet, il potenziamento dell’internalizzazione attraverso l’iscrizione all’Association Européenne des Conservatoires, una collaborazione con il Laboratorio Arvedi che si è impegnato a ristrutturare gratuitamente il Contrabbasso de’ Baioni datato 1868; un CD di musica antica, la riqualificazione dell’auditorium e il rilancio della biblioteca.
 
In tema di raccolta fondi, l’Istituto si è adoperato per i rapporti con Fondazione Cariplo e Fondazione Comunitaria Provincia di Pavia, che hanno risposto con fiducia a beneficio dell’ente: «Il nostro equilibrio finanziario è ora alla mercé del Comune - conclude Fosso -. Speriamo che ci sappia valorizzare opportunamente».
 
 Informazioni 
 

Comunicato Stampa

Pavia, 21/10/2011 (10180)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool