Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 29 novembre 2020 (512) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» I Rude Mood e il Capodanno irlandese (II parte)
» I Rude Mood e il Capodanno irlandese (I parte)
» Rude Mood Irish Tour 09 (seconda parte)
» Rude Mood Irish Tour 09 (prima parte)
» Centro commerciale di Borgarello: favorevole o contrario?
» Alluvione: polemiche verdi
» Prevedere le alluvioni
» Un musicista Pavese in America - 3^ parte
» Un musicista Pavese in America - 2^ parte
» Un musicista Pavese in America
» Eagles - A Lucca c'ero anch'io
» Fare Festival: Brasiliani in giro per Pavia
» Celebrati i 40 anni della bossa nova
» La Torre che non c'è più
» La Torre Civica
» Alluvione 2000
» Alluvione 2000
» Alluvione 2000
» Alluvione 2000
» Alluvione 2000

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 10405 del 4 gennaio 2012 (3066) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Fabrizio Poggi - Un dicembre tutto americano
Fabrizio Poggi - Un dicembre tutto americano
Vi ho sempre detto che amo raccontare le “avventure” dei “nostri” musicisti all’estero e così, quando Fabrizio mi ha scritto per informarmi della sua nuova tournée in Texas, gli ho chiesto subito di mandarmi notizie e foto; cosa che Angelina (santa donna) ha fatto regolarmente.
 
In pratica Fabrizio (che è uno che non si ferma davanti a niente) dopo l’entusiastico responso di critica e pubblico al suo ultimo cd/dvd Live in Texas, ha pensato che sarebbe stato logico presentare il prodotto là dove era stato realizzato: vale a dire in Texas, USA.
 
Detto fatto, prese armi (in questo caso, strumenti) e bagagli, il nostro se ne parte per gli Stati Uniti dove suona il 3 dicembre all’Hilltop House Concerts di Kerrville, il 4 alla Gruene Hall di New Braunfels, il 6 al Lucky Ranch Grill di Lampasas, il 7 alla AJs Ale House di Marble Falls, il 10 al Uptown Marble Theater di Marble Falls e l’11 all’Hondos On Main di Fredericksburg, per poter poi tornare in patria sabato 17, giusto in tempo per il Concerto di Natale alla Fondazione Adolescere di Voghera.
 
La band è tutta americana: alla chitarra il grande John Inmon, uno dei chitarristi più stimati nella zona di Austin e non solo. Un musicista davvero di culto (Jerry Jeff Walker, Omar and the Owlers, Jimmy LaFave, Larry Joe Taylor e tanti altri); Ponty Bone alla fisarmonica (una vera leggenda qui in Texas); Donnie Price al basso, da sempre al fianco di Fabrizio nei suoi concerti texani, Gary Dean alla batteria e Bill Lewis al piano. A completare la formazione un coro gospel d’eccezione composto da: Debbi Walton, Shan Kowert, Annie Acton, Bryan Maldonado, Melissa Weatherly, Tommy Elskes, Penny Ney.
Durante il concerto alla Gruene Hall c’è stato l’applauditissimo intervento di Stefano Intelisano (ottimo tastierista pavese che, da anni, si è trasferito ad Austin), gradito ospite della All American Band di Fabrizio.
 
Vi riporto qui sotto le impressioni di “prima penna” che Angelina mi ha inviato dal Texas:
«Quasi inutile sottolineare il grande successo di Fabrizio che come sempre riesce a connettersi con il pubblico che ha davanti, formando una vera e propria “comunità musicale”; ad aiutare il tutto la comprensione dei testi da parte del pubblico che apprezza ancora di più le canzoni scritte da Fabrizio e anche le sue storie. Le stesse storie che in Italia racconta in italiano, qui le racconta in inglese.
La gente batte le mani, canta con lui e si commuove talvolta con le canzoni più toccanti. Suonare qui è un vero balsamo per l’anima. Sabato 3 dicembre alla House Concert di Kerville abbiamo fatto un concerto benefit in favore delle popolazioni di Vernazza duramente colpite dall’alluvione. Domenica 4 dicembre alla Gruene Hall a New Braunfels, Texas uno dei più importanti locali del Texas (non è facile suonare lì – la programmazione del locale è da brividi e comprende nomi che vanno da BB King a Lyle Lovett – Fabrizio ha avuto un enorme successo. Alla fine del concerto, Tracie Ferguson, da sempre anima del locale e programmatrice degli eventi si è avvicinata a Fabrizio e gli ha detto: “Fabrizio I love you and your music, you must come and play here at least twice in a year” (Fabrizio amo te e la tua musica, dovresti venire a suonane qui (alla Gruene Hall) almeno due volte all’anno).
Tralasciando tutti i complimenti entusiastici ricevuti da Fabrizio alla fine della performance, tante sono state le persone che hanno voluto acquistare il cd alla fine del concerto. Una spettatrice a commento del concerto ha scritto: “Fabrizio è pura dinamite blues, un concentrato di energia e di passione”. Fabrizio ha trovato il tempo anche di registrare la sua armonica nel disco di Penny Ney, cantautrice di vaglia».

Che altro aggiungere?! Tutto ciò mi riempie di gioia e conferma la giustezza delle mie istigazioni ai musicisti pavesi per abbandonare il “ventre caldo” della nostra piccola provincia e avventurarsi per il mondo, per tornare poi, rafforzati, come vincitori.
Lo ammetto, è un po’“epico”, ma il concetto è chiaro e questa nuova esperienza di Fabrizio non fa che supportarlo pienamente.
Bravo! Continua così!
 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 04/01/2012 (10405)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool