Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 25 novembre 2020 (360) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» I rischi del bullismo on line, workshop al Borromeo
» Arianna Arisi Rota, Risorgimento. Un viaggio politico e sentimentale
» I transgender nello sport tra mito e realtà
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Luca Mercalli e la crisi climatica
» Walking the Line
» Pillole di... fake news
» Scienza e bugie: il virologo Roberto Burioni al Borromeo
» Marcella Milani si racconta al Pavia Foto Festival
» Colloquio sull'Europa
» Scoprire il teatro: Carlos María Alsina a Pavia
» Salvatore Silvano Nigro e il "fantastico" Manganelli
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» A tu per tu con Massimo Tammaro
» Mino Milani - Di stelle e di Misteri
» Conversazione Pavese
» Circolo di lettura

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Biodiversità degli animali
» Riabitare l'Italia & Appennino atto d'amore
» Festa dell'Albero 2019
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Corso sulla biodiversità urbana
» Passeggiata naturalistica
» Corso base di acquarello naturalistico
» La Margherita di Adele
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» BiodiverCittà - passeggiata al Parco della Sora
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 10576 del 2 marzo 2012 (3332) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
La Via del Sale, dall'Oltrepò pavese al mare
La Via del Sale, dall'Oltrepò pavese al mare
Pier Vittorio Chierico e Giuseppe Pireddu sono gli autori “Le Vie del Sale, dall’Oltrepò pavese al mare - Itinerari di ieri per escursionisti di oggi”, nuova cartografia dello Studio Cartografico Italiano di Genova, che verrà presentata al pubblico lunedì sera nel corso di un incontro, con video-proiezione di immagini, promosso dal Cral dell’ateneo pavese.
 
Vie della Seta, vie del Tabacco, vie della Lana, vie della Fede, vie dei Mercanti...
Un lungo elenco di itinerari e strade storiche che spesso si percorrono solo con la fantasia per un complesso di ragioni che ne hanno fatto un sogno irrealizzabile per tanti appassionati camminatori.
Il progetto cartografico, che viene presentato, nasce proprio con l’intento di contribuire a realizzare almeno uno dei sogni di quegli escursionisti che, per pigrizia o per mancanza di un valido supporto cartografico, non hanno ancora affrontato l’aspetto pratico del come percorrere una delle più famose strade storiche dei Paesi che si affacciano sul Mare Mediterraneo, la Via del Sale.           
 
Le vie commerciali e le vie del sale situate sugli Appennini, all’incrocio delle regioni della Lombardia, Emilia, Liguria e Piemonte, sono più che altro un concentrato di molteplici alternative, più che una singola strada che porta dal mare Ligure alla Pianura Padana e viceversa.
Il territorio descritto nell’opera cartografia è forse una delle aree maggiormente suggestive della propaggine più settentrionale del nostro Appennino, che si trova a cavallo tra la Pianura Padana e la costa ligure.
È un grande quadrilatero che ha il lato a nord situato in corrispondenza del fiume Po tra Pavia e Piacenza, mentre quello opposto lungo la riviera ligure di levante, compresa tra Genova e Chiavari. I rimanenti due lati, quello a occidente e l’altro a oriente, sono rispettivamente collocati in prossimità della Valle Scrivia l’uno e delle Valli Trebbia e Aveto l’altro.
 
La cartografia (GPS compatibile) è stata studiata ed elaborata appositamente per l’escursionismo a piedi, ma è valida anche per escursioni in canoa/kayak, a cavallo, in mountain bike.
 
I primi quattro fogli (70x100 cm) disponibili in scala 1:25.000 sono i seguenti:
F.1 – Varzi e le Valli Staffora e Curone
F.2 – L’alta Val Borbera e l’alta Val Trebbia
F.3 – Torriglia e le Valli Scrivia, Trebbia e Aveto
F.4 – La Val Fontanabuona e i Golfi Paradiso e Tigullio
 
Sul retro del foglio vi è descritto lo sviluppo di ciascuno dei 13 itinerari proposti per il trekking con le rispettive tappe, completato da interessanti notizie riguardanti le mulattiere dell’Appennino, la bardatura dei muli, il trasporto del sale, la sicurezza durante le escursioni.
 
 Informazioni 
Dove: Aula del ‘400, Palazzo Centrale dell’Università, piazza Leonardo Da Vinci - Pavia
Quando: lunedì 5 marzo 2012, ore 21.00
 
 
Pavia, 02/03/2012 (10576)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool