Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 28 gennaio 2021 (460) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Squali, predatori perfetti"
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» Lady Be Mosaici Contemporanei
» Oltre lo sguardo
» Looking for Monna Lisa
» Attraverso i nostri occhi
» Un patrimonio ritrovato
» Spazio sospeso
» Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Capolavori dell'arte giapponese
» EXIT hotel fantasma in provincia di Pavia
» Colore e tempo
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Lectio magistralis di Vittorio Sgarbi
» Scienziati in prova
» Notte dei Ricercatori - Settimana della Scienza
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Porte Aperte
» Giornata del Laureato
» Bloomsday
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Scienziati in Prova
» SHARPER: il volto umano della ricerca
» Fiera delle Organizzazioni Non Governative e della Società Civile
» Giornata del Laureato
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 10794 del 30 aprile 2012 (3352) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Asclepio sul Ticino
Asclepio sul Ticino
La Residenza Universitaria Biomedica della Fondazione Collegio Universitario S. Caterina e il C.R.I.D.A.C.T (Centro di Ricerca Interdipartimentale per la Didattica dell’Archeologia Classica e delle Tecnologie antiche) dell’Università di Pavia presentano “Asclepio sul Ticino, un percorso per immagini nella storia della medicina greca antica”, una mostra sulla storia della medicina antica e, collegato ad essa, un ciclo di tre conferenze sul tema.
 
L’eredità della Grecia antica è senza dubbio presente in molti campi delle scienze: essa è documentata dai testi, dagli oggetti (d’arte e non), da strumenti scientifici quali astrolabi, goniometri, meridiane, strumenti chirurgici e dalla stessa lingua medica, tuttora permeata di termini greci.

La rinascita, il recupero avvengono in Occidente solo con l’Umanesimo e il Rinascimento. Nel frattempo, però, consistente è il peso dell’eredità greca nella cultura araba: amplissimo, infatti, fu il fenomeno della trasmissione del pensiero scientifico e filosofico. Dunque, esiste nei fatti una continuità tra passato e presente, in una dimensione ormai ecumenica. Di qui nasce il progetto di una mostra didattica intesa come occasione di conoscenza e di confronto – attraverso un approccio storico-archeologico – della medicina greca antica. Così un gruppo di giovani studiosi, coordinati dalla ricercatrice Maria Elena Gorrini, ha raccontato – attraverso le immagini – i luoghi, le pratiche, gli strumenti della medicina greca antica per un pubblico di studenti e specialisti della medicina moderna e più in generale per coloro che siano curiosi di recuperare una corretta dimensione storica del sapere, base imprescindibile per una responsabile partecipazione alla vita contemporanea.
 
 3 maggio
Ore 17.30-19.00: Inaugurazione e presentazione della mostra e del catalogo.
Interverranno Elisa Fazzi, Maria Elena Gorrini, Stefano Maggi
 
 6 maggio - Palazzo Centrale dell’Università, Strada Nuova, 65
Ore 17.30: in occasione della mostra, apertura straordinaria delle collezioni archeologiche del Sistema Museale di Ateneo, a cura di Maurizio Harari  
 
 17 maggio
Ore 18.00: “Malati e malattie nell’arte greca”, conferenza di Maria Elena Gorrini, Dipartimento di Studi Umanistici – Università di Pavia
 
 31 maggio
Ore 18.00: “Diagnostica dei fluidi e uso dei sensi nella medicina antica”, conferenza di Berenice Cavarra, Dipartimento di Educazione e Scienze Umane – Università di Modena e Reggio Emilia
 
 
 
 
 
 
 Informazioni 
Dove: Residenza Universitaria Biomedica via L. Giulotto, 12 conferenze in (Aula Magna “Maria Antonietta Sairani”) – Pavia
Quando: dal 3 (inaugurazione ore 17.30) al 31 maggio 2012, da lun. al ven.: 16.00-19.00; sab.: 9.00-12.00 / 16.00-19.00. Domenica 6 maggio: 9.00-12.00 e 16.00-19.00
Ingresso: libero
 

Comunicato Stampa

Pavia, 30/04/2012 (10794)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool