Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 12 aprile 2021 (474) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Passeggiata cinofila notturna
» Passeggiata naturalistica a San Ponzo
» Festa del Parco a Casei Gerola
» Erbe dalla natura al piatto
» Il Sentiero delle Fontane... con pic-nic tipico
» Sulla Via delle Farfalle
» A caccia di tartufi
» A spasso tra fossili, sedimenti e rocce
» A cena con le lucciole
» Bosco in festa!
» L’arte di essere un genitore… A contatto
» Ciclo-staffetta tra i parchi del Ticino e del Po
» Una giornata da trapper!
» Bioscambio
» La notte degli allocchi e dei profumi
» Ancora a Caccia di Uova…
» Q di…quercia!
» Terre d’acqua, scrigno di vita
» Il bosco e i suoi abitanti al chiar di luna
» Luna di ghiaccio

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Torna a Pavia il Mercatino del Ri-Uso
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» Visita gratuita ai luoghi di San Riccardo Pampuri
» Un sabato al Museo per la Storia dell'Università
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» Natale in museo per bambini
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» Lo sguardo di Maria
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 10923 del 8 giugno 2012 (4024) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Sentieri e sapori della Val di Nizza
Sentieri e sapori della Val di Nizza
L’associazione culturale Amici di Poggio Ferrato, con il patrocinio dei Comuni di Val di Nizza e Ponte Nizza, organizza la prima edizione di Sentieri e sapori, iniziativa che intende far conoscere le bellezze naturali e storiche esistenti nel territorio della Val di Nizza e degustare i sapori del luogo.

Il percorso si snoda nel verde delle colline dell’Oltrepò Pavese, attraverso boschi di castagno e rovere per circa 15 chilometri.
 
La prima sosta dell’itinerario è fissata nel piccolo e caratteristico borgo di Monte.
La seconda sosta – della durata di mezz’ora circa – consentirà la visita all’Eremo di Sant’Alberto di Butrio. L’abbazia fu fondata nell’XI sec. sui ruderi di una fortificazione Romana dall’eremita Alberto e, se l’aspetto esteriore rivela le ristrutturazioni, l’interno riporta il visitatore indietro nel tempo.
Si imbocca poi il “Sentiero di frate Ave Maria”, che porta dal complesso monastico al Castello di Oramala, dapprima attraversando boschi di castagno, successivamente, in ripida discesa, costeggiando alla sinistra un burrone che scorta i camminatori nel greto del piccolo torrente Crenna. Si risale quindi sul versante destro e si segue una bellissima sterrata sul crinale che divide i due valloni, attraversando boschi misti.
 
Nella sosta di circa due ore – durante la quale è prevista anche la degustazione di ravioli di brasato, tipici della zona – sarà possibile visitare il castello, i cui primi cenni storici risalgono all’anno 1029. Risale al 1164 la riconsegna del maniero da parte di Federico Barbarossa ai Malaspina, legittimi proprietari. Così arroccato e severo, fu luogo dell’amor cortese dove si alternarono alle battaglie, menestrelli, musici e leggende.
 
Da Oramala, dopo aver attraversato i boschi di castagno, ci si ritrova nei pressi di Molino Cassano e della
fonte solforosa. Da qui si prende il “Sentiero della salute” che conduce all’Oratorio di San Michele in località San Giulio.
Non si conosce l’anno di costruzione di questo edificio in pietra a vista. L’ingresso rettangolare è costituito da stipiti in conci di arenaria che sostengono l’architrave, anch’esso in arenaria con croce scolpita. Sopra la falda destra di copertura è visibile una torretta campanaria. Nel 1929 fu restaurata la volta, aggiungendo le chiavi in ferro di rinforzo.
 
Quarta ed ultima tappa prima del rientro a Poggio Ferrato, sarà Case Persica dove è prevista la degustazione torta e caffè.
 
 Informazioni 
Dove: campo da tennis in località Poggio Ferrato - Val di Nizza
Quando: domenica 17 giugno 2012, ore 8.00
Prenotazione: entro il 14 giugno. Iscrizione 10,00 euro (comprensivi di assicurazione e degustazione)
Per informazioni e prenotazioni: tel. 334/3792466
 
 
Pavia, 08/06/2012 (10923)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool