Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 1 ottobre 2020 (875) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Macadam: Latitudine incrociate
» Fabrizio Poggi & Chicken Mambo: Spaghetti Juke Joint
» Nat Soul Band: Not so bad
» Far Out
» Ho sbagliato secolo
» Shag’s Airport
» Blues, Blues e ancora Blues
» Accordiamoci
» Il leone nell’Arena
» Francesco Garolfi: Un posto nel mondo
» Alberto Tava: il nuovo disco Mediterraneo
» Il matrimonio che vorrei: da oggi a Pavia
» Reality: ma quando ANCHE a Pavia?
» Il rosso e il blu: scuola italiana...
» Magic Mike: quando è lui a spogliarsi...
» I Beach Boys in Italia: c’ero anch’io!
» Giorgia, che sorpresa!
» Wanna Be Startin’ Somethin’. Thriller rivisitato
» Un disco tutto pavese per Woody Guthrie
» "Tutti Pazzi per Marco Pazzi"

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 10994 del 2 luglio 2012 (4547) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il ritorno dell'uomo armonica
Il ritorno dell'uomo armonica

Andrea “Slim” Sacchi è “l’Uomo Armonica”, quello che Philip K. Dick avrebbe chiamato un “androide-mutante”, una compenetrazione di umano e macchina (in questo caso un’armonica) che produce suoni che “voi umani non avete mai ascoltato….”.

Si perché il grande Slim, in questo nuovo lavoro, ha esplorato territori musicali fuori dalle logiche e dalle possibilità dei comuni mortali, spingendo il proprio strumento al limite del suo normale utilizzo; è andato addirittura “oltre”, utilizzando le armoniche “sbagliate” per cercare le note “giuste” negli infinitesimali spazi che riempiono il vuoto tra una nota naturale e l’altra.
Tutto questo lavoro, alle orecchie di un ascoltatore normale apparirà probabilmente solo come una “stranezza sonora” ma, ai cultori dello strumento, il tutto sembrerà un racconto di fantascienza: Ai Confini della Realtà.

L’album si intitola “Blues Train –Harp Blowin’ Slim Vol. II” ed è un disco esclusivamente strumentale che, questa volta, al contrario del primo che era acustico, è fortemente elettrico; contiene due brani scritti da Sacchi, uno da Paolo Terlingo, uno da Davide Busnelli, e poi brani di Sonny Rollins, Nat Adderly, Eddie Vedder, B.Timmons, Wes Montmongomery e John Coltrane.
Dal Blues al Jazz, quindi, ma solo come materiale su cui lavorare e compiere esperimenti.
E’ un disco di cui non si può parlare più di tanto: le parole sono inutili e restrittive e l’unica cosa è ascoltarlo.
Posso solo aggiungere che è un disco tanto bello quanto sorprendente.

Ma questo non è tutto.
In realtà, se scorrete l’elenco dei musicisti che compaiono nell’album, vi accorgerete che è, in pratica” il “canto del cigno” dei Rude Mood, formazione pavese di cui Slim era componente, che tanto ha fatto in questi anni nel campo del Blues, conquistandosi il rispetto e la stima di musicisti e pubblico non solo in Italia (il tour in Irlanda ne è la più palese dimostrazione) e che ormai non vedrete più suonare insieme su un palco: Sacchi, Terlingo e Bernini continueranno il loro cammino artistico insieme ma, probabilmente, il nome non sarà più quello (ma non è detta ancora l’ultima parola).

Questo è un disco “importante”.
 

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 02/07/2012 (10994)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool