Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 21 gennaio 2021 (482) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Il Mio Film. III edizione
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Incontro al Caffè Teatro
» Carnevale al Museo della Storia
» Nel nome del Dio Web
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» La Principessa Capriccio
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» Francesca Dego in concerto
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Christian Meyer Show
» Corpi in gioco

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» I rischi del bullismo on line, workshop al Borromeo
» Gli sposi e la Casa
» Festival dei Diritti 2019
» Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze
» Concorso Il rispetto dell'altro
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Africando
» Giornata del Naso Rosso
» Pint of Science
» BambInFestival 2019
» Festival della Filantropia
» Sua Maestria
» CineMamme: al cinema con il bebè
» Home
» Uno sguardo sulla congiuntura economica italiana e mondiale
 
Pagina inziale » Oggi si parla di... » Articolo n. 11041 del 18 luglio 2012 (3851) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Padri e Padrini a 20 ore per la Mafia
Padri e Padrini a 20 ore per la Mafia
Nel ricordo del ventennale della strage di Capaci e di via d’Amelio, la paura, la rabbia e la volontà di ribellarsi alla mafia della gente di una terra nel concerto-tematico dei Cantosociale Padri e Padrini - Storie di Mafia di ieri e di oggi. Stragi, delitti, collusioni e civili reazioni, attraverso canti e canzoni: da Portella della Ginestra a Capaci, da Carnevale a Impastato, da Falcone, Borsellino, Dalla Chiesa a Fava, Don Puglisi, Rita Atria...
 
La storia di cosa Nostra, della società siciliana e italiana, le connessioni tra potere e Mafia, le paure e il riscatto sociale in uno spettacolo (che per le scuole assumerà la forma di lezione-concerto) che partendo dalle storie di persone, luoghi e attraverso i versi delle canzoni popolari e le musiche cercherà di portare il pubblico dentro al cuore e alla pancia della cultura dell’onorata società.

Partendo dai Padri (Governi, latifondisti…) che l’hanno generata e ne hanno “accompagnato e protetto la crescita e la diffusione ” ai Padrini (Boss, affiliati…) che quella società criminale l’hanno gestita e fatta proliferare modificandola nel tempo, passando dalla terra, dalla cultura, dalla storia di quella gente che ha molto subito ma che spesso ha anche trovato il coraggio per reagire fino a sacrificare la vita.
Un percorso di riflessioni e forti emozioni accese dai racconti, dai versi dei canti e delle canzoni d’autore che affondano le radici nel repertorio della tradizione.

Secondo l’ormai consolidato stile dei Cantosociale verranno riproposti canti storici e musiche popolari appositamente riarrangiati con trascinanti ritmi blues-jazz-rock e accattivanti sonorità etniche mantenendo il massimo rispetto per i testi e il contesto proposto dagli autori e gli interpreti originali . Molti brani sono stati “ripescati” dal ricco repertorio di cantastorie come Rosa Balistreri, Ciccio Busacca, Nono Salomone e di poeti come Ignazio Buttitta altri di grandi interpreti della canzone siciliana di ieri come Otello Profazio e Mimmo Modugno e di oggi come i cantautori Carlo Muratori e i Fratelli Mancuso che hanno sapientemente innovato la tradizione.
I brani di grande valenza storico sociale unitamente alle canzoni originali del gruppo, tra i quali va segnalata per attualità ed interesse il blues Mafia Padana, si accompagneranno ai monologhi “costruiti” con testimonianze orali, interviste,persino stralci di atti processuali,riproposti senza retorica e con la doverosa, intensa, compartecipazione. L’ideale humus per fare di Padri e Padrini un sentito ringraziamento a chi la Mafia in tutti i modi l’ha combattuta e la combatte ogni giorno.

 
 Informazioni 
Dove: c/o il Circolo Ricreativo del Rione Cascame, in Via Matteotti, 60 - Vigevano
Quando: giovedì 19 luglio 2012, ore 22.00



 

 
 
Pavia, 18/07/2012 (11041)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool