Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 5 luglio 2020 (922) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Musicisti Teatranti
» The Watermill Sessions
» Tornano i Tambognola Sconnection
» Midnight in Paris - Mezzanotte a Parigi in anteprima nazionale a Pavia!
» Lowlands - Gipsy Child
» Il Nuovo EP dei Lowlands
» Anteprima Mandolin Brothers
» Durkovic presenta il nuovo album
» Aminta in anteprima a Pavia
» Spazio Blues
» In stampa il nuovo Cd dei Back
» Lennon Memorial Concert 2005
» Felicità raggiunta
» John Lennon acustico
» Ad agosto al cinema
» The Passion in Italy
» Prima ti sposo, poi...
» 03
» Cinema d'agosto
» Matrix Reloaded

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 11153 del 19 settembre 2012 (2906) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Anteprima Lowlands Beyond
Anteprima Lowlands Beyond
Nel 2008 pubblicano il primo disco The Last Call e partono per un tour tra le cui date c’è la tappa al Windmill di Brixton a Londra. Nel 2009 pubblicano l'EP Vol.1 con i brani rimasti fuori dal primo album e che include la cover del brano dei Gourds che ha dato il nome al gruppo.
Nel settembre del 2010 viene pubblicato il secondo album Gypsy Child che vede la collaborazione dei musicisti statunitensi Mike Brenner (Marah, Magnolia Electric Co.), Joey Huffman (Soul Asylum) e Chris Cacavas; registrano inoltre il brano Soul Driver per il tributo italiano a Bruce Springsteen For You 2.
Nel 2011 il gruppo in una formazione rinnovata intraprende un tour che lo porta in Inghilterra, Galles e Irlanda (al Whelans di Dublino e al  Roisin Dubh, a Galway); sempre nel 2011 partecipano al tributo a John Lennon A Day In The Life con una personalissima versione di In My Life, quindi il gruppo produce e partecipa alla registrazione del disco Fathers and Sons di Donald MacNeill (e sua figlia Jen) cantautore scozzese conosciuto da Abbiati durante il suo lungo soggiorno in Gran Bretagna.
 
In occasione del Record Store Day di quest’anno (21 aprile 2012), hanno registrato un EP (The Woody EP) apposta per l’unico negozio di dischi rimasto a Pavia, in 50 copie numerate. Da questa prima iniziativa ne è seguita, quasi conseguenza logica, una più ampia ed estesa ad alcuni musicisti di Pavia e provincia che ha prodotto l’album tributo a Woody Guthrie intitolato Better World Coming.
In questi quattro anni il gruppo ha percorso l’Italia e l’Europa in lungo e in lago, ha cambiato parecchie formazioni sino ad arrivare quasi all’estinzione per poi risorgere, come l’Araba Fenice, con una nuova formazione: Edward Abbiati (Voce e chitarra, autore di tutti brani), Francesco Bonfiglio (Tastiere e Fisarmonica), Roberto Diana (Chitarre e backing vocals) e dalla sezione ritmica composta da Enrico Fossati e Mattia Martini (La Fonderie).
 
E, finalmente, si decidono a pubblicare il terzo album Beyond, prodotto da Joey Huffman (Soul Asylum), che sarà nei negozi ai primi di Ottobre.
 
Oltre ai Lowlands (Edward Abbiati, Francesco Bonfiglio, Roberto Diana) partecipano al disco Robby Pellati e Antonio “Rigo” Righetti (rispettivamente batterista e bassista con Ligabue, i Rocking Chairs, e poi con Willie Nile, Steve Wynn), lo stesso Joey Huffman (Hammond B-3, Piano), Richard Hunter (Harmonica), Mike “Slo Mo” Brenner (Lap Steel, Acoustic Dobro), Alfred James (Cello in “Beyond”), Stefano Speroni (chitarra acustica in “Hail Hail”), Matteo Zanesi (Percussioni), Francesco “Lebowski” Verrastro (chitarra in “Lovers & Thieves”) e due ex-Lowlands, Chiara Giacobbe (Violino e voci) e Simone Fratti (contrabbasso) in “Fragile Man”.
In Primavera avevo avuto il privilegio di ascoltare il disco in un premix quasi definitivo, in anteprima assoluta, e vi posso assicurare che era già un disco bellissimo e anche innovativo: dei Lowlands meno north-british e più americani (quasi, a tratti, australiani), carichi e potenti, il violino (tranne sporadici episodi) sostituito dalla armonica e dalla fisarmonica, hammond spaziale e ruggente, chitarre (come sempre) grandiose, un paio di brani che vi lasceranno senza fiato dalla sorpresa e ballate struggenti ed intense.
 
Ma Edward (Abbiati) non era soddisfatto dei missaggi effettuati a Los Angeles (l’album è stato inciso a Milano, alle Officine Meccaniche e all’Acoustic Design Studio, a Stamford e Ardmore negli Stati Uniti) e così quello che ho ascoltato oggi è un album più brillante e incisivo e anche l’ordine dei brani è cambiato.
Si apre con Angel Visions, brano violentissimo quasi punk, per continuare con Hail, Hail un ritorno agli schemi da pub-rock irlandese, già cari ai Lowlands, che ne hanno segnato lo stile e il suono.
Lovers & Thieves è una rock-ballad di schietta ispirazione (perlomeno ritmica) springsteeniana.
Ashes è una bella ballata da Highlands scozzesi e Waltz in Time è una possente ballata rock con atmosfere da dark anni ’70.
Homeward Bound, a mio parere, è forse la ballata più bella che ha scritto Edward: voce, chitarra e una slide di fondo bastano a rendere il brano “magico”. Capolavoro!
Fragile Man è un’altra bellissima ballata in cui prevalgono il contrabbasso (quasi contrappunto alla voce) e il violino.
Con Down on new street si torna all’elettrico e alla balata rock alla Lowlands (ma, forse, più rock).
Beyond è il brano che da il titolo all’album: delicata ballata sottolineata dal violoncello, con un testo intenso che non mancherà di colpirvi.
Keep On Flowing chiude l’album con la sua atmosfera ariosa da rock-on-the-road.
 
Valeva la pena di aspettare un paio di anni per avere un disco così.
Non perdetevelo!
 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 19/09/2012 (11153)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool