Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 28 gennaio 2021 (406) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Squali, predatori perfetti"
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» Lady Be Mosaici Contemporanei
» Oltre lo sguardo
» Looking for Monna Lisa
» Attraverso i nostri occhi
» Un patrimonio ritrovato
» Spazio sospeso
» Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Capolavori dell'arte giapponese
» EXIT hotel fantasma in provincia di Pavia
» Colore e tempo
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Lectio magistralis di Vittorio Sgarbi
» Scienziati in prova
» Notte dei Ricercatori - Settimana della Scienza
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Porte Aperte
» Giornata del Laureato
» Bloomsday
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Scienziati in Prova
» SHARPER: il volto umano della ricerca
» Fiera delle Organizzazioni Non Governative e della Società Civile
» Giornata del Laureato
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 11270 del 23 ottobre 2012 (4639) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Disegni romani al museo
Disegni romani al museo
Giovedì mattina, al Museo della Tecnica Elettrica di Pavia, verrà inaugurata la mostra “Disegni Romani” a cura di Franco Purini, già esposta a Roma nel mese di settembre nella sede della Casa Editrice Gangemi.
 
La mostra Disegni romani si propone di presentare una serie di opere di architetti, appartenenti a più generazioni, attivi nella capitale dagli anni Cinquanta e Sessanta a oggi.
L’esposizione è stata pensata “come un colloquio a più voci sulla relazione tra l’architettura e il disegno” –spiega Franco Purini nell’introduzione del catalogo edito da Gangemi che l’accompagna –, e gli architetti e i disegni selezionati sono stati scelti “non solo per il valore intrinseco della loro ricerca architettonica, ma soprattutto per aver coltivato un rapporto con la rappresentazione non semplicemente strumentale, considerando l’esercizio del disegno un insostituibile itinerario ideativo”.
 
Si tratta di elaborati – schizzi, morfemi, diagrammi, disegni di progetto, disegni di invenzione, rilievi, disegni dal vero, temi figurativi, tessiture materico-decorative – attraverso i quali è possibile individuare alcuni percorsi conoscitivi e creativi nell’ambito della rappresentazione dell’architettura.
 
La giornata inaugurale – cui parteciperanno il prof. Franco Purini (Ordinario di Composizione Architettonica e Urbana all’Università La Sapienza di Roma) il prof. Gianni Contessi (Ordinario di Storia dell’arte contemporanea all’Università di Torino), il prof. Enrico Valeriani e il prof. Carlo Berizzi dell’Università degli Studi di Pavia  –  prevede inoltre, alle 15.30, presso l’aula 3 della Facoltà di Ingegneria una Lectio Magistralis dello stesso Purini dal titolo “Note sul disegno romano”, cui seguirà un incontro del curatore della mostra con gli studenti del corso di laurea magistrale in Ingegneria Edile-Architettura di Pavia.
 
Franco Purini, nato nel 1941 a Isola del Liri, vive a Roma, dove si è laureato in architettura nel 1971, con Ludovico Quaroni. Allievo di Maurizio Sacripanti, ha collaborato con Gino Pollini e Vittorio Gregotti. Dal 1966 ha aperto uno studio studio professionale con Laura Thermes. Impegnato nella progettazione affianca ad essa, fin dall’inizio della sua attività, una ricerca sul rapporto tra architettura e rappresentazione. Acuto osservatore delle dinamiche contemporanee di architettura è uno degli esponenti più brillanti del dibattito architettonico italiano di cui rivendica gli aspetti più caratterizzanti legati al linguaggio, alla misura e alla rappresentazione. Suoi disegni sono conservati presso collezioni pubbliche e private tra le quali il Centre Pompidou, il Museo di Architettura di Francoforte e il Museo di Belle Arti di Buenos Aires. Il suo lavoro, che è stato oggetto di numerose mostre in Italia e all’estero, dove ha tenuto conferenze, lezioni e ha partecipato a workshop, appare in varie enciclopedie di architettura. Ha realizzato alcuni edifici ed è stato curatore del padiglione italiano alla decima Biennale di Architettura di Venezia del 2006 con il progetto “Invito a VeMa”, una nuova città di fondazione italiana. Ha insegnato a Reggio Calabria, Venezia, Milano, Ascoli Piceno.
Attualmente è docente di Composizione Architettonica e Urbana presso la Facoltà di Architettura “Valle Giulia” di Roma. È autore di numerosi articoli, saggi e libri. Tra questi, L’architettura didattica, Reggio Calabria, 1980, Comporre l’architettura, Bari-Roma, 2000, Franco Purini. Le opere, gli scritti, la critica, Milano, 2000, La città uguale, Padova, 2005, La misura italiana dell’architettura, Bari-Roma, 2008. È membro dell’Accademia Nazionale di San Luca e dell’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze.
 
La mostra propone opere dei seguenti architetti: ABDR Architetti Associati; Gianni Accasto; Carmen Andriani; Meri Angelini; Alessandro Anselmi; Aldo Aymonino; Lucio Valerio Barbera; Pietro Barucci; Orazio Carpenzano; Francesco Cellini; Nicoletta Cosentino; Claudio D’Amato; Giangiacomo D’Ardia; Maurizio Di Puolo; Flavia Dodi; Vanna Fraticelli; Alberto Giuliani; Paola Iacucci; Francesca Iovino; Studio Labics; Lucia Latour/Altroequipe; Ruggero Lenci; Franco Luccichenti; Lina Malfona; Marchini-Sotgia; Architetti Associati; Paolo Martellotti; Medir Architetti; Paolo Melis; Francesco Menegatti; Studio Metamorph; Giancarlo Micheli; Bruno Morelli; Dina Nencini; Renato Nicolini; Valerio Palmieri; Renato Partenope; Pia Pascalino; Silvio Pasquarelli; Lucio Passarelli; Antonio Pernici; Marco Petreschi; Gabriele Pierluisi; Paolo Portoghesi; Franz Prati; Claudio Presta; Emilio Puglielli, Franco Purini; Giuseppe Rebecchini; Giovanni Romagnoli; Fabrizio Ronconi; Paola Rossi; Carlo Maria Sadich; Claudio Scaringella; Carlo Severati; Laura Thermes; Gianfranco Toso; Studio Transit; Enrico Valeriani; Alessandro Zappaterreni; Ariella Zattera.
 
 Informazioni 
Dove: presso il Museo della Tecnica Elettrica dell’Università degli Studi di Pavia via Ferrata, 6
Quando: da giovedì 25 ottobre (inaugurazione ore 11.00) a venerdì 16 novembre 2012, lun.-ven.: 9.00-12.00 / 14.00-17.00
 
 
Pavia, 23/10/2012 (11270)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool