Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 17 ottobre 2021 (201) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» L'altro Leonardo
» Oltrepò Pavese. L'Appennino Lombardo
» Marco Bianchi e "La cucina delle mie emozioni"
» Napoleone anche a Pavia
» Semplicemente Sacher
» Oltrepò infinitamente grande, infinitamente piccolo, infinitamente complesso
» Un nodo al fazzoletto
» Vigevano tra cronache e memorie
» Il Futuro dell’Immagine
» "Sorella Morte. La dignità del vivere e del morire”
» L' Eredità di Corrado Stajano
» Il pentagramma relazionale
» Ghislieri 450. Un laboratorio d’ Intelligenze
» Progettare gli spazi del sapere: il caso Ghislieri
» La Viola dei venti
» Solo noi. Storia sentimentale e partigiana della Juventus
» L'estate non perdona
» Il manoscritto di Dante
» Per una guida letteraria della provincia di Pavia
» Il naso della Sfinge

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Squali, predatori perfetti"
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» La Storia organaria di Pavia
» Postazione 23
» Il "Duchetto" di Pavia
» Libri al Fraccaro
» La cospirazione dei tarli
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 11567 del 12 marzo 2013 (4440) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
La principessa che stava sempre seduta
La principessa che stava sempre seduta
Nadia Cerchi, laureata in filosofia, ha sempre fatto la maestra elementare a Pavia, la sua città. Da quando sono nati i suoi figli Matteo e Giulia, ha iniziato a raccontare e scrivere fiabe.
Lo scorso anno ha pubblicato con Edizioni Il Ciliegio il suo primo libro: Straniero… strabianco, riscuotendo un buon successo, ora esce con il suo secondo libro, La principessa che stava sempre seduta, che presenterà, domenica prossima nel nostro capoluogo, con una lettura animata.
Elisa è una principessa costretta su una sedia a rotelle dalla nascita, condizione che certo non si addice al suo rango.
Il suo trono d’oro, incastonato di gioielli, ha due rotelle per potersi spostare, ma Elisa preferisce stare chiusa nelle sue stanze e in se stessa.
Con i suoi “voooooo-glioooo!” è insopportabile. Solo Dorotea, una serva, una ragazzetta come lei, riesce a starle vicino.
 
Un giorno però arriva un misterioso venditore con un tappeto, forse magico. Le due ragazze, pur mantenendo i rispettivi ruoli, diventano amiche e complici per tre “viaggi speciali”. Succede però un imprevisto…
Il vero handicap per Elisa non è la disabilità fisica, quanto piuttosto aver tarpato le ali ai propri sogni.

Il racconto è uno sprone a non arrendersi di fronte alle difficoltà, al sapersi accettare per ciò che si è, al saper accettare anche l’aiuto degli altri, in un rapporto di dare e ricevere.
È un inno all’amicizia che sa andare oltre le disabilità.
 
L’ autrice desidera devolvere i autrice diritti d’autore ai “Goodfellas”, giovani principi e principesse che si dedicano al wheelchair (“Hockey in carrozzina”).
 
 Informazioni 
Dove: p.zza Cavagneria,10 c/o nuova libreria Il Delfino - Pavia
Quando: domenica 17 marzo 2013, ore 16.00

 

La Redazione

Pavia, 12/03/2013 (11567)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool