Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 28 maggio 2020 (1008) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Vittadini Jazz Festival 2019
» l'EX|ART Film Festival
» Maggio in musica
» Da settembre la nuova stagione del Cirro
» Da Mozart a Glenn Miller
» Nkem Favour Blues Band
» Altissima Luce
» Ultrapadum 2016
» Serenata Kv 375
» 4 Cortili in Musica
» Maggio in musica
» Con Affetto
» Mirra-Mitelli chiudono Dialoghi
» La Risonanza a Pavia Barocca
» Dialoghi: Guidi-Maniscalco
» Sguardi Puri
» Le piratesse della Jugar aprono Piccoli Argini
» Il cinema è servito!
» Ultrapadum agostano

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 11842 del 19 luglio 2013 (3342) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Sacri Cuori Social Club
Sacri Cuori Social Club
Abituati a girare i palchi di mezzo mondo (insieme a Dan Stuart, Hugo Race, Richard Buckner, Mark Eitzel o in proprio, con la loro sigla personale e la loro miscela di desert blues e soundscapes cinematici), i Sacri Cuori tornano alle origini e abbracciano il folklore romagnolo, lanciandosi in un progetto speciale nato nell'alveo del prestigioso Ravenna Festival (dove ha esordito l’1 luglio).
 
Un progetto che a loro piace chiamare, non senza un pizzico di autoironia, Sacri Cuori Social Club. Si tratta di un incontro “a specchio” - di repertori, di suoni, di storie - con due vecchi leoni del liscio, forti di importanti trascorsi orchestrali e collaborazioni col mondo del cinema (De Sica etc): il fisarmonicista Primo Montanari e l'ocarinista/sassofonista Michele Carnevali.

L'incursione dei Sacri Cuori nella musica da balera è tutt’altro che una novità, alcune tracce del loro ultimo, fortunato Rosario ne portavano già il segno e l'incontro con questi due maestri non fa che renderla ancora più autentica. Il tentativo è quello di togliere il folklore dalle teche del museo e dalle formule imbalsamate e renderlo cosa viva, in movimento.
 
Questo progetto in stile Ry Cooder arriva a Pavia mercoledì sera, nell’abito della rassegna Raccontami Estate.
“La musica dei Sacri Cuori? Il consueto incontro al crocicchio del blues fra Santo and Johnny e Nino Rota, Ry Cooder e Piero Umiliani, i Los Lobos e Trovajoli, il maestro Morricone e i Calexico, Secondo Casadei e Lee Hazelwood.
Una musica che, a spasso sulle strade della Los Angeles più meticcia, ritrova anche le suggestioni letterarie dell'italo-americano John Fante, le allucinazioni di David Lynch, il Messico immaginato dalla fisarmonica di Castellina/Pasi.
Una musica dagli ascolti colti ma dall'anima popolare, che affronta senza remore la propria italianità, la sfida della melodia. E che cerca l’avanguardia nella sintesi delle influenze più che nel gesto ad effetto. Con il cuore sempre in mano, come da iconografia.”

 
Sul palco il quintetto base comprende: Antonio Gramentieri alle chitarre, Francesco Giampaoli al basso, Franz Valtieri al sax baritono, Diego Sapignoli a batteria e percussioni, Denis valentini al filicorno, percussioni e voci. Non sono da escludere incursioni a sorpresa di amici vari ed eventuali, a ribadire il carattere collettivo dell'impresa.
 
Dopo l’album di debutto Douglas and dawn, lo scorso dicembre è uscito il nuovo album dei Sacri Cuori intitolato Rosario. Registrato fra Richmond e Los Angeles, il disco è stato accolto dalla stampa europea e pure da quella di casa con elogi roboanti e persino imbarazzanti.
Inoltre: il disco è stato presentato ad Alza il Volume (radio 3 rai), presso l'auditorium Demetrio Stratos a Milano (in diretta su Radio Popolare), è in rotazione presso le principali radio italiane e il 5 marzo i Sacri Cuori sono stati ospiti negli studi di Moby Dick(radio 2 rai).

Rosario è il secondo lavoro e segue il già ottimo debutto "Douglas and Dawn", registrato presso il Wavelab Studio a Tucson (Arizona) nel 2008 con la partecipazione di John Convertino e Jakob Valenzuela dei Calexico, Howe Gelb, Thoger Lund, James Chance, Marc Ribot e tanti altri. Questa volta sono della partita, fra gli altri, il leggendario batterista Jim Keltner (John Lennon, Dylan, Neil Young e mille altri), David Hidalgo dei Los Lobos, John Convertino dei Calexico, Marc Ribot (Tom Waits, Lounge Lizards), Woody Jackson, Stephen McCarthy (Long Ryders, Jayhawks), Isobel Campbell.

Rosario è un disco nato fra Los Angeles, Richmond, Virginia e Lido di Dante. La Romagna delle origini che si specchia nell'America dei confini, l'Adriatico nel Pacifico, Rimini in Venice Beach. Un disco registrato su nastro, con strumenti analogici, in compagni di amici vecchi e nuovi.
Il cd è pubblicato dall'inglese Decor, il vinile stampato dall'italiana Interbang.
 
 Informazioni 
Dove: Piazza della Vittoria - Pavia
Quando: mercoledì 24 luglio 2013, ore 21.00

 

Comunicato Stampa

Pavia, 19/07/2013 (11842)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool