Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 26 ottobre 2020 (245) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Il Mio Film. III edizione
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Incontro al Caffè Teatro
» Carnevale al Museo della Storia
» Nel nome del Dio Web
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» La Principessa Capriccio
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» Francesca Dego in concerto
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Christian Meyer Show
» La Storia organaria di Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 12286 del 27 marzo 2014 (2331) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Samuele Bersani stasera a Pavia
Samuele Bersani stasera a Pavia

È il Samuele Bersani inedito e trasformato quello che si ascolterà nel tour  "Nuvola numero Nove" che farà tappa a Paviastasera  al Teatro Fraschini.

Traduzione letterale dell’inglese “cloud nine”, che in italiano sta per “settimo cielo”, “Nuvola Numero Nove” è un disco ispiratissimo e sintomatico di un momento di serenità dell’artista, che si riaffaccia sulla scena discografica a distanza di oltre quattro anni da “Manifesto Abusivo”, fatta esclusione per la parentesi sanremese che nel 2012 gli è valsa il secondo premio della critica “Mia Martini” della sua carriera e, contestualmente, per l’uscita dell’antologia “Psyco – 20 anni di canzoni”.
“Nuvola Numero Nove” contiene dieci nuovi brani, scritti, prodotti e arrangiati da Samuele Bersani, nei quali, per la prima volta, la curiosità dell’autore apre all’universo dei sentimenti, dei rapporti, delle dinamiche umane oltre che all’introspezione di sé. Facendoci partecipare con lui allo spettacolo visionario che si svela dietro alle sue lenti quadrate, Bersani racconta soprattutto delle storie, piccole e grandi, felici e dolenti, che potrebbero appartenere alla biografia di ciascuno noi.

Ad offrire un assaggio dei contenuti e delle atmosfere musicali che hanno segnato l’ispirazione di questo nuovo progetto è il brano “En e Xanax”, primo singolo dell’album arrivato alla penna di Bersani grazie ad un incontro personale inatteso quanto travolgente, racconta la storia di due persone sorprese da un sentimento che regala loro il coraggio di mostrare l’uno all’altra i propri limiti e le proprio debolezze, tanto da trasformarli in una forza.

Oltre a “Chiamami Napoleone” eD.A.M.S.”, in cui l’artista tratteggia i contorni della realtà più contemporanea, Samuele Bersani compone e include in questo disco canzoni come “Complimenti”, “Desirée”, “Ultima chance”, “Settimo cielo”, “Reazione umana, “Spia polacca” e “Il re muore”, segnate tutte da una cura e una sensibilità, per alcuni versi, completamente rigenerata, rappresentano l’anima di un nuovo corso e di una nuova “indagine” di un artista che non ha mai smesso di stupire per l’unicità del suo sguardo sulle cose e per la poesia con cui le racconta.
Piccola nota a parte meritano i brani Spia polacca, Desirée e Il re muore, che Bersani ha composto con la collaborazione di giovani musicisti scoperti per caso sul web: Gaetano Civello (Spia polacca), Gregorio Salce e Matteo Fortuni (Desirée), la band degli Egokid (Il re muore). 

 
 Informazioni 
Dove: Teatro Fraschini, c.so Strada Nuova - Pavia
Quando: lunedì 31 marzo, ore 21.00

 

La Redazione

Pavia, 27/03/2014 (12286)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool