Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 25 ottobre 2020 (596) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Il Mio Film. III edizione
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Carnevale al Museo della Storia
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» La Principessa Capriccio
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» Francesca Dego in concerto
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Christian Meyer Show
» La Storia organaria di Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 12295 del 2 aprile 2014 (2849) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Tre incontri per comprendere la musica
Tre incontri per comprendere la musica

Anche quest'anno prosegue la serie di incontri "per entrare nella musica barocca" curati da Michele Pasotti nell'ambito di Pavia Barocca, in collaborazione con EDiSU Pavia.

Lo scopo dei tre incontri è quello di dare la possibilità a chiunque di fruire l'attività musicale programmata da Ghislierimusica come ascoltatore attivo, in grado cioè di entrare nel linguaggio musicale e nei significati che le composizioni veicolano.
Data l'esigenza contemporanea di una fruizione consapevole e partecipe degli eventi culturali, la carenza dell'educazione musicale scolastica e l'esclusività della scelta di un'educazione musicale superiore, Ghislierimusica ritiene importante affiancare alla programmazione concertistica, al suo progetto giovani artisti e agli incontri culturali di Pavia Barocca queste occasioni di scoperta, di decifrazione e di approfondimento di un linguaggio troppo spesso considerato impenetrabile ai non specialisti.

Gli incontri sono perciò aperti a tutti, ma sono pensati innanzitutto per gli ascoltatori abituali di Pavia Barocca, con un'attenzione particolare per gli studenti.
Anche per questo motivo - novità da quest’anno - gli incontri si terranno in collaborazione con l'EDiSU, in alcuni dei collegi storici della città.
Il taglio non sarà quello di un breve corso di Storia della Musica sul Barocco, bensì quello di un incontro in cui chi svolge un'attività musicale professionale cercherà di condividere con i partecipanti alcune chiavi per entrare nel discorso musicale e nel fare musica.

Il primo incontro, previsto il 4 aprile presso il Collegio Giasone del Maino e dedicato a Claudio Monteverdi, sarà l'occasione per prepararsi alla serata del 10 aprile che avrà per protagonista il Concerto Italiano diretto da Rinaldo Alessandrini in un programma incentrato sull'“Apoteosi del Madrigale”. Un'occasione per entrare, con qualche chiave, in alcuni capolavori della produzione monteverdiana. Il 14 maggio proseguiremo al Collegio Cairoli la geografia del barocco cominciata l’anno scorso con Roma, spostandoci questa volta a Venezia. Chiuderemo il 25 giugno al Collegio Castiglioni con una caratteristica distintiva del barocco, che ha molto in comune con la musica d’oggi: “Ostinato: ripetizione e variazione nella musica barocca”.

La prima parte di ogni incontro sarà dedicata a un quadro storico-biografico a cui seguirà un momento di analisi comune di brani musicali. Questo è in realtà il momento più importante, poiché si entrerà insieme nelle composizioni, vedendo la musica dall'interno, la sua costruzione e soprattutto il senso e la ragione delle scelte dei compositori. Il ruolo dei partecipanti in questa fase sarà fondamentale, in quanto i contributi di tutti saranno la vera chiave per capire insieme cos'ha da dire questa musica a noi, oggi.

 
 Informazioni 
Quando: 4 aprile, 14 maggio, 25 giugno 2014
Dove: Collegi universitari della città (indicati nell’articolo)

 
 
Pavia, 02/04/2014 (12295)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool