Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 30 novembre 2021 (283) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Festa dell'Albero 2019
» Gioca d'anticipo!
» Scienziati in prova
» Lavanda e farfalle...
» Filippo Solibello, Stop plastica a mare
» Alla Ricerca della Carta Perduta
» Caccia al tesoro in Gipsoteca
» Pint of Science
» Pavia Plastic Free... liberiamo la città dalla plastica
» Festival della Filantropia
» CineMamme: al cinema con il bebè
» #quandocaddelatorrecivica
» M'illumino di meno"-Edizione 2019
» Laboratorio di calligrafia
» Natale al Broletto
» Vallone Social Crew
» Scienziati in Prova
» Villa Necchi: “Luoghi del Cuore"
» Settimana del giovane naturalista
» Scienziati in Prova - L'impatto della Scienza sullo Società

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Squali, predatori perfetti"
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» La Storia organaria di Pavia
» Postazione 23
» Libri al Fraccaro
» Il "Duchetto" di Pavia
» La cospirazione dei tarli
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 12423 del 23 maggio 2014 (3198) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Conversazioni Pavesi con Omar Pedrini
Conversazioni Pavesi con Omar Pedrini

Nuovo appuntamento per le Conversazioni pavesi, organizzate dall’Associazione Pavia Città Internazionale dei Saperi, a chiudere il mese mariano tocca al cantautore, musicista, ex leader indiscusso dei Timoria, Omar Pedrini, che intratterrà con il giornalista Guido Mariani una conversazione dal titolo: “Dialoghi con il prof. Rock, tra la musica e le altre arti”

Nelle mie lezioni all’Università Cattolica, dove tengo un laboratorio di composizione e realizzazione di canzoni pop presso il master in Comunicazione musicale, mi chiamano il professore Rock, forse perché cerco di allargare menti già aperte con lezioni di anarchia e indipendenza intellettuale. Trasmetto l’importanza di stare sulle spalle dei giganti, persone migliori dalle quali si può imparare. Io per primo.
Il tema principale dei miei corsi, il fil rouge che tiene insieme le varie lezioni è la creazione, la comunicazione artistica. Da sempre la mia "cifra" è la contaminazione tra le arti, la sinergia, la sperimentazione di nuove e originali forme e creature. È importante per me dimostrare come le varie discipline artistiche dialoghino tra di loro, tenendo sempre la musica come collante interdisciplinare.

È stato a lungo l’anima dei Timoria, la band dissoltasi tra litigi e incomprensioni, per poi intraprendere la carriera da solista, che non si è mai limitata però solo alla musica. Omar Pedrini ama le sinergie tra le arti: artista poliedrico e virtuoso sperimentatore, nel suo percorso ha coltivato innumerevoli e differenti interessi, dalla letteratura al cinema, dal teatro alla gastronomia, fino al ruolo di docente all’Università Cattolica di Milano e Brescia, senza dimenticare l’attività di «divulgatore del verbo rock» attraverso programmi tv come “Rock e i suoi fratelli” (Rai 5), approdato a Sky arte con “Meet The rockers”.

Eclettico cantautore, il professor Rock (così è soprannominato dai suoi studenti), fondatore del Brescia Musica Art (festival della contaminazione tra le arti), è anche compositore di musiche e colonne sonore di film: nel 2009 firma la colonna sonora per Pupi Avati e il suo “Il figlio più piccolo” (in cui ha interpretato anche un cameo), e quella della pellicola “Un Aldo qualunque” (con Fabio De Luigi e Neri Marcorè) in chiave rock Anni ‘70. Persino nella sua musica rende spesso omaggio al cinema e ai registi, come nel brano “River”, dedicato a Gus Van Sant.

Ora, a otto anni di distanza dalla pubblicazione di Pane, burro e medicine, Pedrini torna sulle scene come cantautore, con un nuovo lavoro che comprende ben diciotto brani, di cui è autore di musica e testi: Che ci vado a fare a Londra?, un disco intriso di rock e psichedelia british. Prodotto da Ron, "benedetto" da Noel Gallagher e suonato con i Folks, all’album hanno collaborato pure i rapper Dargen D'Amico e Kiave, i Modena City Ramblers e Lawrence Ferlinghetti, il poeta della Beat generation.

 
 
 Informazioni 
Quando: giovedì 29 maggio alle ore 18,00
Dove: nella Sala Conferenze del Broletto, Pavia

 
 
Pavia, 23/05/2014 (12423)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool