Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 23 gennaio 2021 (370) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Squali, predatori perfetti"
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» Lady Be Mosaici Contemporanei
» Oltre lo sguardo
» Looking for Monna Lisa
» Attraverso i nostri occhi
» Un patrimonio ritrovato
» Spazio sospeso
» Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Capolavori dell'arte giapponese
» EXIT hotel fantasma in provincia di Pavia
» Colore e tempo
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Torna a Pavia il Mercatino del Ri-Uso
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» Visita gratuita ai luoghi di San Riccardo Pampuri
» Un sabato al Museo per la Storia dell'Università
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» Natale in museo per bambini
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Lo sguardo di Maria
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 1274 del 27 agosto 2003 (2679) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Medioevo in mostra
Medioevo in mostra

Ogni anno, enti, aziende del settore, associazioni e artigiani convergono dall'Italia e dall'estero per esporre in quella che è la più importante rassegna europea di tutto ciò che è relativo al Medioevo, un periodo storico di circa 1000 anni che, nonostante i secoli passati, non solo mantiene inalterato il suo fascino, ma addirittura ottiene un costante aumento di interesse anno dopo anno.

In questa edizione sarà rappresentato anche il cinema, con film italiani e stranieri di genere sia medievale che fantasy. L'offerta per gli appassionati, grazie a una lunga ricerca che ha interessato le case cinematografiche di vari Paesi e i loro distributori, conta oltre cento titoli, tutti acquistabili a Medioevo in mostra.
Medioevo in mostra però non propone solo questo, ma anche esibizioni di gruppi storici provenienti da ogni dove. Le sale del castello e soprattutto il grande parco saranno popolati, come del resto nelle scorse edizioni, da mercanti in costume con i loro prodotti, armigeri di ronda, armaioli al lavoro, giullari, burattinai, cantastorie, pellegrini, mendicanti, musici, saltimbanchi, mangiafuoco, popolani e nobili.

Cataologo della mostra

Com'è ormai consuetudine, Medioevo in mostra proporrà ai visitatori, al costo supplementare di un solo euro, anche delle mostre, che per il 2003 saranno ben tre.
"La Bestia feroce: il lupo fra Medioevo e ‘800" che descrive il lupo dei secoli passati, così com'era visto dalle popolazioni di tutta l'Europa in periodi di gravi crisi dell'umanità. La mostra tratta anche casi realmente avvenuti come quello del lupo chiamato "Coda Mozza" che nel XIII secolo uccise a Parigi 80 persone, del lupo di Cusago, che uccise una decina di adolescenti nei pressi di Milano, del famoso lupo di Gubbio e della misteriosa Bestia dello Gévaudan, alla quale si attribuirono oltre 100 vittime in tre anni in Francia e la cui storia è stata trattata del film fantastico "Il patto dei lupi".
"Hopus pocus: le pozioni delle streghe" che espone ricette di pozioni, filtri e unguenti delle streghe, che spesso le confessarono agli inquisitori durante i processi. Tutti questi preparati, attraverso gli ingredienti esposti, come erbe e piante medicamentose, parti di animali o minerali, sono stati analizzati scientificamente allo scopo di verificare la loro eventuale o effettiva efficacia. Che in molti casi è accertata, poiché le streghe altro non furono che abili erboriste.
"Le macchine da guerra medievali" che affronta in modo semplice ma esaustivo l'affascinante mondo degli assedi medievali. La mostra espone diorami in cui ogni macchina da guerra, costruita a mano e ovviamente in scala viste le effettive e gigantesche dimensioni, è raffigurata sulla scena della battaglia, su fortificazioni che difendeva o contro cui agiva. Le macchine riprodotte sono scala, ariete, torre mobile, gatto, trapano da muro, cicogna, pantera, ronfea, mangano, petriera, carrobalista e trabucco.

 
 Informazioni 
Medioevo in mostra
organizzata dall'Associazione Culturale Excalibur.
Quando: 30 e 31 agosto 2003
Dove: Castello di Belgioioso
Orari: sabato 30 dalle 14.00 alle 20.00; domenica 31 dalle 10.00 alle 20.00.
Ingresso: biglietto 8 euro; ridotto 5,50 euro. Fino a 12 anni di età l'ingresso è gratuito
Con un solo euro in più, sia per i biglietti interi che per i ridotti, si potranno visitare tutte e tre le mostre .

 
 
Pavia, 27/08/2003 (1274)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool