Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 19 settembre 2020 (962) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Ultrasound Piccola Grande Etichetta
» Suoni dell'altro mondo al Passo Penice
» Il muto dall'accia al collo
» Puliamo il mondo 2003
» Il catalogo dell'800
» Ludovico Sinistrari e la demonialità
» Sirene
» Orologi solari & meridiane
» La Torre Civica - Galleria Fotografica
» La Torre che non c'è più
» La Torre Civica
» Vino e cibo al top!
» La salsiccia del Ponte
» Non è mai troppo tardi
» Natale Pop Live 2001
» Siamo ancora "in alto mare", ma va un pò meglio
» La mostra della laguna colpisce ancora
» Il vino nei secoli
» Palazzo o grotta?
» Antichi sapori: il formaggio

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 1326 del 17 settembre 2003 (4116) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
I Back to the Beatles per Marco Pazzi
I Back to the Beatles per Marco Pazzi

Marco Pazzi è mancato nel 2002 e ancora in tutti gli amici è presente il senso di perdita provocato dalla sua mancanza.

Come musicista ha attraversato trent'anni di storia pavese cambiando generi e gruppi con sempre rinnovato entusiasmo ed energia: dalle Pesche Sciroppate alla Coco's Band ai Modello 740.

Mentre con i Back To The Beatles stavamo incidendo il materiale del nostro nuovo disco (Nothing New), ci è venuto in mente di dedicare una canzone a Marco.

I Back to the Beatles in studio

Mi sono capitate tra le mani le registrazioni delle prove che avevamo fatto per un concerto tenuto nel 1979 al Castello Visconteo. Era tutto materiale inedito, scritto di nostro pugno ed arrangiato da noi. Tra i musicisti (oltra a me, Paolo Buccelli, Turi Calogero - in pratica tre quarti dei Back- , Carlo Gatti, Beppe Tiranzoni) c'era anche Marco.

Così abbiamo recuperato uno dei brani, lo abbiamo riarrangiato, ne abbiamo riscritto il testo e lo abbiamo inciso includendolo nella scaletta del CD. La particolarità è che l'omaggio consiste anche nell'aver riproposto l'assolo che Marco aveva suonato allora. Aldo Tagliaferri (il solista) ha riprodotto fedelmente ogni nota.

Marco Pazzi

Ora abbiamo deciso di offrire, in anteprima, una versione provvisoriamente pre-mixata del brano in questione, non sapendo ancora quando l'album sarà finito e pubblicato. Lo facciamo con tutto l'affetto che ancora portiamo per Marco.

Anche questo è un modo per mantenerne vivo il ricordo nella gente. Qui di seguito riporto il testo (scritto in inglese) e la traduzione. Ciao Marco, speriamo che ti piaccia.

 
 Informazioni 
CRAZY IN HEAVEN

THERE'S A PLACE
WHERE ALL THE MUSICIANS ARE PLAYING
THERE'S A STAGE
WHERE WONDERFUL SHOWS NEVER END

WE KNOW YOU LIVE THERE NOW
COLLECTING NEW FRIENDSHIPS
PLAYING AN INCREDIBLE SONG
SOMETIMES WE FEEL LOST
SO SAD HERE WITHOUTH YOU
WAITING TO HEAR YOUR GUITAR

WE HOPE YOU ARE HAPPY
AND FREE FROM THE TROUBLES
AND WATCHING FROM HEAVEN TO US
A SMILE ON YOUR FACE
A JOKE IN YOUR EYES
TUNING THE STRINGS ON GUITAR

THERE ARE DAYS
THE WORLD SEEMS TOO EMPTY WITHOUT YOU
OTHER TIMES
IN WICH WE FORGET WE HAVE MISS'D YOU

BUT EVEN IN SAD DAYS
OR WHEN WE ARE HAPPY
HEARING THE SONGS YOU HAVE PLAYED
WE TRY TO SING THEM
WE TRY TO PLAY THEM
ANYWAY'N LIFE
OR ON STAGE
WE KNOW SHOW MUST GO ON

(Traduzione)

C'E' UN POSTO IN CUI TUTTI I MUSICISTI STANNO SUONANDO
C'E' UN PALCOSCENICO SU CUI SPETTACOLI MERAVIGLIOSI
NON FINISCONO MAI

SAPPIAMO CHE ORA TU VIVI LI'
COLLEZIONANDO NUOVE AMICIZIE
SUONANDO UNA CANZONE INCREDIBILE

OGNI TANTO CI SENTIAMO PERSI
COSI' TRISTI SENZA DI TE
ASPETTANDOCI DI SENTIRE LA TUA CHITARRA

NOI SPERIAMO CHE TU SIA FELICE
E LIBERO DA OGNI PROBLEMA
E CHE TU CI STIA GUARDANDO DAL CIELO
CON UN SORRISO SUL VOLTO
UNO SGUARDO DIVERTITO
MENTRE ACCORDI LA CHITARRA

CI SONO GIORNI
IN CUI IL MONDO SEMBRA TROPPO VUOTO SENZA DI TE
ALTRE VOLTE IN CUI CI DIMENTICHIAMO DI AVERTI PERSO

MA PERSINO NEI GIORNI TRISTI
O QUANDO SIAMO FELICI
ASCOLTANDO LE CANZONI CHE SUONAVI
CERCHIAMO DI CANTARLE
CERCHIAMO DI SUONARLE
SAPPIAMO CHE COMUNQUE
NELLA VITA O SUL PALCOSCENICO
LO SPETTACOLO DEVE ANDARE AVANTI

 

Furio Sollazzi

Pavia, 17/09/2003 (1326)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool