Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 20 ottobre 2020 (953) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Il Mio Film. III edizione
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» La Principessa Capriccio
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» Francesca Dego in concerto
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Christian Meyer Show
» La Storia organaria di Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 13305 del 7 agosto 2015 (3969) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
I Sixties a Torre d'Isola
I Sixties a Torre d'Isola

Tornano a suonare a Pavia, dopo qualche mese di assenza, i Sixties e lo fanno sul palco del Boschetto di Torre d’Isola, una delle ultime “balere” sopravvissute allo scorrere del tempo e delle mode.

La formazione presenta come front-man l’inossidabile Gino Poma, Stefano Bergonzi alla chitarra solista, Claudio “Live” Menna nel ruolo di bassista, Mamo Loati alle tastiere, Marino Amici alla chitarra 12 corde acustica e alle percussioni, e Furio Sollazzi (ovvero il sottoscritto) alla batteria.

Il repertorio spazia tra tutti quei brani che hanno avuto successo nell’era del Beat e che, nella maggior parte dei casi, si sono rivelati poi delle “cover” più o meno mascherate di hits straniere.

Non si tratta di “revival”, ma di riscoperta di canzoni spesso dimenticate o attribuite al cantante o gruppo italiano che le aveva incise, rivelando che anche “insospettabili” come Morandi, Iva Zanicchi, Celentano (e altri) avevano usato questo trucco, non solo i gruppi più famosi come l’Equipe 84, i Nomadi, i Camaleonti, i Rokes, i Corvi, i New Dada, i Pooh, i Califfi.

E tra gli autori dei testi in italiano di queste cover troviamo i nomi di Mogol, di Bardotti, di Herbert Pagani, di Gino Paoli, e così via.

Un fenomeno tipicamente italiano che i Sixties sottolineano, riscoprono e ripropongono con la giusta “verve” che quelle canzoni richiedono, dato che rappresentavano il lato più rock di quegli anni.

Senza dimenticare che quei brani si suonavano al Piper e in altri locali simili e servivano a far ballare i giovani dell’epoca; quindi, quale musica migliore per una vecchia balera?

 
 Informazioni 
Quando: sabato 8 agosto
Dove: Boschetto di Torre d’Isola, Pavia

 

Furio Sollazzi

Pavia, 07/08/2015 (13305)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool