Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 6 luglio 2020 (952) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Squali, predatori perfetti"
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» Lady Be Mosaici Contemporanei
» Oltre lo sguardo
» Looking for Monna Lisa
» Attraverso i nostri occhi
» Un patrimonio ritrovato
» Spazio sospeso
» Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Capolavori dell'arte giapponese
» EXIT hotel fantasma in provincia di Pavia
» Colore e tempo
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Squali, predatori perfetti"
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» La Storia organaria di Pavia
» Postazione 23
» Il "Duchetto" di Pavia
» Libri al Fraccaro
» La cospirazione dei tarli
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 13638 del 18 gennaio 2016 (2175) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il treno di Teresio
Il treno di Teresio

La sezione provinciale di Pavia di ANED - Associazione Nazionale Ex Deportati Politici nei campi nazisti-, per la Giornata della Memoria 2016 e in occasione del centenario della nascita di Teresio Olivelli e della sua proclamazione a “Venerabile”, ha organizzato e allestito una mostra itinerante su Teresio e sui pavesi che con lui entrarono nel campo di concentramento di Flossenbürg il 7 settembre 1944.

La mostra ricostruisce le vicende del gruppo con foto d’epoca e disegni di deportati, elaborati direttamente nel campo e concessi dal Flossenbürg Memorial site o donati all’ANED.

Tra i disegni si segnalano le opere artistiche di Vittore Bocchetta, classe 1918, uno degli ultimi sopravvissuti viventi del trasporto. Mentre, tra i documenti meritano una menzione i registri di entrata nel campo stilati dalla SS, conservati presso i National Archives and Records Administration di Washington.

L’iniziativa è finanziata dalla Fondazione Piacenza e Vigevano è quindi la visita alla mostra è gratuita. Su prenotazione è possibile effettuare per le classi visite guidate con proiezione di video-testimonianze (salvo lunedì 25 gennaio).

 
 Informazioni 
Dove: Vigevano - Auditorium San Dionigi
Indirizzo: Piazza Martiri della Liberazione, 12
Quando: sabato 23 gennaio 2016
Note: Per informazioni e/o prenotazioni: Marco Savini, cell. 3289227494; anedpavia@gmail.com 

 
 
Pavia, 18/01/2016 (13638)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool