Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 2 dicembre 2020 (384) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» I rischi del bullismo on line, workshop al Borromeo
» Arianna Arisi Rota, Risorgimento. Un viaggio politico e sentimentale
» I transgender nello sport tra mito e realtà
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Luca Mercalli e la crisi climatica
» Walking the Line
» Pillole di... fake news
» Scienza e bugie: il virologo Roberto Burioni al Borromeo
» Marcella Milani si racconta al Pavia Foto Festival
» Colloquio sull'Europa
» Scoprire il teatro: Carlos María Alsina a Pavia
» Salvatore Silvano Nigro e il "fantastico" Manganelli
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» A tu per tu con Massimo Tammaro
» Mino Milani - Di stelle e di Misteri
» Conversazione Pavese
» Circolo di lettura

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Biodiversità degli animali
» Riabitare l'Italia & Appennino atto d'amore
» Festa dell'Albero 2019
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Corso sulla biodiversità urbana
» Passeggiata naturalistica
» Corso base di acquarello naturalistico
» La Margherita di Adele
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» BiodiverCittà - passeggiata al Parco della Sora
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 13797 del 17 marzo 2016 (2521) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Conoscere la rosa e il suo legame con l'arte
Conoscere la rosa e il suo legame con l'arte
Martedì pomeriggio, a Pavia si parla di rose, e luogo più adatto dell’Orto botanico, con il suo storico roseto, non poteva esserci.
 
In Aula Consultazione, si terrà una conversazione dal titolo Conoscere la rosa e il suo legame con l’arte, a cura del prof. Augusto Pirola, dell’Università degli studi di Pavia, e della dott. Anna Letizia Magrassi Matricardi,del Sistema Museale di Ateneo, con la presentazione della dott. Lorenza Poggi dell’Orto botanico di Pavia.
 
Le rose o, più gen Aula Consultazione eralmente, la rosa, nelle diverse epoche storiche occupò un posto privilegiato nei miti, nel simbolismo dei rapporti sociali, nell’estetica artistica ed etnografica.
In particolare nelle arti figurative si notano personalizzazioni da parte degli artisti che vanno da una stretta aderenza al vero a interpretazioni più libere certamente suggerite sia dalla stessa diversità originaria dei fiori delle rose selvatiche sia dalla pluralità di forme create per selezione e ibridazione a cominciare dagli antichi giardinieri cinesi fino ai moderni vivaisti del mondo occidentale.
 
Si tratta dunque di un fenomeno molto complesso che in Europa in particolare si svolse dalle civiltà classiche fino ai nostri tempi: l’interesse per le rose da coltivare nei giardini ha indotto da una parte le rappresentazioni artistiche e artigianali, dall’altra lo sviluppo di una specializzazione vivaistica con sbocchi commerciali, ma sorretta da senso estetico e intuito nelle scelte che produssero dalle specie selvatiche molte forme del tutto nuove.
 
Le due linee culturali sono indipendenti per i metodi e per le forme ottenute. Esistono però legami evidenti: gli artisti ritraggono le rose rese disponibili dai produttori del loro tempo e le rappresentano filtrate, modificandole secondo le singole sensibilità. I produttori manifestarono progressivamente la tendenza a innovare le forme delle rose in funzione dei gusti prevalenti degli acquirenti, della resistenza al clima e alle malattie. Quindi le variazioni delle forme di rose ritratte da artisti più o meno veristi, sono confrontabili con le varietà di rose coeve, come per esempio la moda di rappresentare rose riconoscibili come “centifoglie”.
 
In questo incontro, facente parte del programma 2016 dell’Associazione “Amici dell’Orto botanico”, attraverso un percorso per immagini, che spazierà tra pittura, scultura, tessuti, architettura, arredi, porcellana, ecc…, si vuole stimolare un interesse per le rose che superi il semplice gusto della coltivazione e contemplazione del fiore collegandosi alle testimonianze offerte dalle diverse arti figurative.
 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Orto Botanico
Indirizzo: via S. Epifanio
Quando: martedì 22 marzo 2016
Orario: 17.30
 
 
Pavia, 17/03/2016 (13797)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool