Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 26 novembre 2020 (551) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Taraxacum officinale
» Matricaria chamomilla
» Ocimum basilicum
» Mentha piperita
» Primula veris
» Punica granatum
» Malva Sylvestris
» Urtica dioica
» Castanea sativa
» Rubus fruticosus
» Lavandula officinalis
» Salvia officinalis

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Biodiversità degli animali
» Riabitare l'Italia & Appennino atto d'amore
» Festa dell'Albero 2019
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Corso sulla biodiversità urbana
» Passeggiata naturalistica
» Corso base di acquarello naturalistico
» La Margherita di Adele
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» BiodiverCittà - passeggiata al Parco della Sora
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 141 del 25 gennaio 2002 (4132) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Hedera helix
Hedera helix

Durante le nostre visite all'Orto Botanico, passeggiando nel giardino e, ancor più, quando ci inoltriamo nel boschetto, è facile imbattersi nell'edera, pianta molto ornamentale di cui conosciamo diverse varietà. La più comune è l'Hedera helix, che cresce un po' dovunque, abbarbicandosi sui muri e sui tronchi degli alberi (il nome, infatti, pare derivi dalla voce latina "adhaereo" cioè "star attaccato"), strisciando sulla terra, sempre preferendo i luoghi ombrosi e umidi.

È un genere antichissimo: relitti fossili sono stati trovati nei giacimenti cretacici, ma già nel terziario sono apparse specie botaniche la cui struttura era vicina a quella delle Araliaceae, famiglia alla quale appartiene appunto la nostra edera.
Hedera helix è tipica del Vecchio Mondo: si estende nella flora spontanea dell'Europa, dell'Asia media, del Giappone, dell'Africa settentrionale e delle isole Canarie, nell'America boreale.

Osservando la pianta di edera si può facilmente notare che il fusto porta foglie di forma diversa ai vari livelli. L'edera è infatti un esempio del fenomeno di eterofillia, in quanto le foglie dei rami sterili sono diverse da quelle dei rami fioriferi. L'eterofillia si ha nelle piante che presentano foglie di diversa conformazione nelle varie fasi di sviluppo o con il variare di condizioni ambientali.

L'edera è una pianta arbustiva e rampicante, grazie a sottili e numerose radicule aeree; in particolare Hedera helix è una specie lianiforme, aderente ai sostegni o al suolo mediante numerose appendici radiciformi emesse in corrispondenza dei nodi delle ramificazioni. Le foglie sono sparse, lungamente picciolate, persistenti, coriacee, di colore verde intenso e lucido nella pagina superiore.

Presenta fiori poco degni di nota, che appaiono in autunno, cui fanno seguito bacche di colore nero, che maturano nella primavera successiva. I fiori sono verdicci, riuniti in ombrelle, a loro volta organizzate in pannocchie. I frutti sono bacche contenenti due o tre noccioli ad endocarpo (parte più interna, quella del frutto, vicino al seme) cartaceo. I semi sono oblunghi, rugosi e rossicci e contengono, un glucoside di sapore acre l'ederina. Sia le foglie, sia i frutti dell'edera sono utilizzati in farmacologia.

L'edera non richiede cure particolari e grazie alla sua rusticità può vivere indenne in qualsiasi condizione ombrosa, Hedera helix presenta infatti un'estrema variabilità morfologica: e nota in 25 varietà che spesso sono diventate oggetto di cura particolare e di interesse economico relativamente agli usi decorativi.

 
 Informazioni 
 

Sara Pezzati

Pavia, 25/01/2002 (141)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool