Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 6 dicembre 2019 (534) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Un capolavoro ritrovato
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Festival di Musica Sacra
» "La nuit profonde"
» Contrasti nel Classicismo viennese
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia
» Nei Luoghi Elettroacustici

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Swing and Jazz
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 14768 del 26 giugno 2017 (1432) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Punti Critici in Concerto
Punti Critici in Concerto

Punti Critici è un gruppo che nasce formalmente il giorno del loro primo concerto tenutosi a Spazio Musica, locale storico di Pavia, il 30 Settembre 2015. Martino, di passaggio a Pavia, aveva chiesto di poter fare una serata sperimentale da solo, con l'arpa, ma sembrava difficile trovare il modo di abbinare la sua performance a qualcos'altro. Dopo la ricerca dei componenti che potessero formare una band sperimentale, il gruppo si è formato.

All'inizio la partitura era molto sommaria, con poche istruzioni ma un'idea in testa di come dovrebbe suonare. Poi col tempo la partitura diventa più complessa. Il gruppo prova tre volte e suona il primo live: esplosivo ed estenuante. A Martino piace e decide di continuare. Da allora hanno fatto altre due date, una delle quali con lo scopo di raccogliere fondi per i rifugiati Kurdi. Poi la decisione di registrare un disco, elementare, il più vicino possibile al primo live che porta lo stesso nome della band. Successivamente sono approdati a Umbria Jazz, avendo ricevuto il settimo premio del Conad Jazz Contest.

Il disco  registrato a Cava Manara presso PFL Studios, autoprodotto e distribuito da TuneCore, può essere ascoltato su Spotify o comprato su Itunes.  I sei brani risultano da un canovaccio per arpa, chitarra elettrica, batteria e sassofono. Non ci sono parole, solo istruzioni e qualche nota. La forma invece prende spunto dalle tragedie greche nel modo in cui gli strumenti dialogano fra loro: brevi scambi di battute solistiche e duetti si alternano a momenti corali. Il linguaggio musicale è certo formato da idiomi provenienti da generi diversi, ma è per lo più derivato dallo stile personale dei musicisti. 

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Circolo ARCI Via d'Acqua
Indirizzo: Viale Bligny 83
Quando: mercoledì 28 giugno 2017
Orario: 19.30
Note:  Ingresso riservato ai soci ARCI

 
 
Pavia, 26/06/2017 (14768)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool