Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 26 novembre 2020 (593) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Taraxacum officinale
» Matricaria chamomilla
» Ocimum basilicum
» Mentha piperita
» Primula veris
» Hedera helix
» Punica granatum
» Malva Sylvestris
» Urtica dioica
» Castanea sativa
» Rubus fruticosus
» Lavandula officinalis

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Biodiversità degli animali
» Riabitare l'Italia & Appennino atto d'amore
» Festa dell'Albero 2019
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Corso sulla biodiversità urbana
» Passeggiata naturalistica
» Corso base di acquarello naturalistico
» La Margherita di Adele
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» BiodiverCittà - passeggiata al Parco della Sora
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 148 del 3 giugno 2001 (3735) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Salvia officinalis
Salvia officinalis

Abbiamo parlato di tisane e decotti (seguite anche la sezione Salute e Benessere, vero?) introducendovi all'abc dell'erboristeria "fatta in casa"... ora pensavo di presentarvi, di volta in volta, alcune piante - molte delle quali di casa nostra - che potrebbero esservi utili nel caso in cui desideriate curare piccoli disturbi in modo naturale.

A me l'onore della loro descrizione affinché ne venga facilitato il riconoscimento, di illustrarne le proprietà, di segnalare dove e quando si possono raccogliere o reperire e, una volta trovate - soprattutto se in natura e non in erboristeria o al supermercato - specificare quali parti della pianta raccogliere e come utilizzarle. A chi cura l'imminente rubrica "Curarsi con le erbe", lascio il piacere di proporvi poi le possibili applicazioni...

La Salvia - Il suo nome scientifico già la dice lunga sulla sua natura, si chiama infatti Salvia officinalis, cioè "di officina", che in latino indicava il laboratorio farmaceutico.

E' una pianta perenne, appartenente alla famiglia delle Labiate, dal fusto ramificato e peloso che può raggiungere il metro d'altezza. La si riconosce per le grandi foglie oblunghe di colore verde-bianco, che si presentano opposte con base arrotondata se superiori o cuneata se inferiori, e per le infiorescenze di 3-5 fiori tubolari che vanno dal rosa-violaceo al blu.

La Salvia, che ama il clima mediterraneo, è poco diffusa allo stato selvatico nelle nostre zone ma è ormai un ospite fisso di molti dei nostri giardini o dei piccoli "erbier" da balcone o terrazzo. Le parti da raccogliere sono proprio le foglie prima della fioritura e, in questa stagione, le sommità fiorite.

La Salvia è un ottimo antibatterico ed antinfiammatorio, inoltre ha proprietà antisettiche, aromatiche, stimolanti, balsamiche ed antispasmodiche. Ricca di enzimi e vitamine (B1 e C), questa pianta possiede un lungo elenco di principi attivi: flavonoidi, tannini, saponosidi, acido caffeico, acido rosmarinico e glicerico, salvina, ecc... nomi ignoti e troppo "tecnici"? Non preoccupatevi, sfruttare i principi attivi della salvia è più semplice che pronunciarne il nome.

 
 Informazioni 
 

Sara Pezzati

Pavia, 03/06/2001 (148)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool