Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 18 ottobre 2018 (772) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Il rischio di educare
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Sul Fiume Azzurro con i nostri amici a 4 zampe
» Mistero Buffo
» Uno Stradivari al Castello Visconteo di Pavia
» Il mantello di Don Giovanni
» I manoscritti datati
» La Giustizia del Buonsenso
» Il buon cibo parla sano
» Eurobirdwatch
» Posidonia 2... il ritorno
» Una cesa, un pivion e du Malnat
» Zuppa alla Pavese 2.0
» Ma com'eri vestita?
» Come la Luna dal cannocchiale
» Ibridazioni sul Mito di Frankenstein
» Madama Butterfly
» Insieme per la cattedrale
» Terra Pavese
» Maratona fotografica

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il rischio di educare
» Il Morbo di Violetta: Carlo Forlanini e la prima vittoria sulla tubercolosi
» Tra il vento e la neve Storie di prigionieri italiani nella Grande Guerra Pavia
» Gek Tessaro e il suo Pinocchio
» "Batticuore", la mostra di Antonio Pronostico
» Uno Stradivari al Castello Visconteo di Pavia
» Elliott Erwitt. Icons
» La Giustizia del Buonsenso
» I manoscritti datati
» Ma com'eri vestita?
» Come la Luna dal cannocchiale
» Maugeri In Arte. Mostra di Vittorio Valente
» Il Patrimonio ritrovato: pergamena scoperta in una legatura seicentesca
» Il Segreto di Majorana
» Molte sono le strade
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 15331 del 24 settembre 2018 (69) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Marcello Venturi. Seminario di studi
Marcello Venturi. Seminario di studi

Nel decennale della scomparsa dello scrittore Marcello Venturi (1925-2008), il Centro Manoscritti dell'Università di Pavia, che ha l'onore di conservarne la carte per donazione della moglie, anche lei scrittrice di grande qualità, Camilla Salvago Raggi (di cui pure sono presenti al Centro importanti materiali), desidera ricordare per la prima volta Venturi, nome piuttosto dimenticato, tra i molti, della cultura novecentesca.

L'iniziativa del 26/27 settembre, Per Marcello Venturi. Seminario di studi (con notizie sulle carte del Centro Manoscritti) è ospitata amichevolmente dalla Biblioteca Universitaria nello splendido Salone Teresiano, e sorretta dalla generosa accoglienza del Collegio Borromeo ai Relatori.
Ed è nata dal desiderio di raccontare Venturi interdisciplinarmente, tra storia, letteratura e impegno civile.

Gli esordi di Venturi si collocano nell'ambito del "Politecnico" di Vittorini ed esprimono l'intensa e corale stagione neorealista, ma Venturi sarà anche il narratore potente dell'eccidio di Cefalonia con il memorabile Bandiera bianca a Cefalonia (1963). Per queste ragioni i promotori del Seminario sono stati amici storici come Giuseppe Filippetta, che ha portato al Centro Manoscritti il desiderio di un incontro di studi da parte dell'ISTORETO (Istituto Storico della Resistenza del Piemonte, Torino), coinvolgendone il Direttore, Luciano Boccalatte, il VicePresidente, Giovanni De Luna (presente a Pavia come molti ricorderanno in recenti occasioni), e altre autorevoli figure, come Chiara Colombini. Questo filo di affinità e intese ha condotto tra noi anche Maurizio Maggiani le cui fascinose narrazioni (una recentissima e molto festeggiata dalla critica) sono sempre geneticamente immerse e implicate nella storia civile e sociale.

In contemporanea altri amici letterati, biografi attenti di Venturi, Giovanni Capecchi, hanno sollecitato l'iniziativa. Il Centro, detentore di carte mai sinora studiate, ha accolto con gioia l'invito molteplice, e ha organizzato il Seminario, coinvolgendo alcuni studiosi dell'Università di Genova (Franco Contorbia, Francesco De Nicola) da anni vicinissimi a Venturi e a Camilla Salvago Raggi. Il Centro per suo conto non poteva sottrarsi al compito di illustrare pur in un primo avvicinamento il Fondo Venturi (riservando anche uno sguardo a quello Salvago Raggi).

Queste le ragioni del Seminario, di cui piace sottolineare la spiccata vocazione interdisciplinare, come è spesso necessariamente dei nostri studi. La speranza che mai ci abbandona è che gli accertamenti e le riflessioni continuino, nel tentativo quotidiano con le nostre esigue forze di contendere all'oblio la nostra storia e la nostra memoria.

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Salone Teresiano - Biblioteca Universitaria di Pavia
Quando: da mercoledì 26 settembre 2018 a giovedì 27 settembre 2018
 
 
Pavia, 24/09/2018 (15331)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool