Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 25 maggio 2019 (767) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose
» La Brigata Ebraica in Italia e la Liberazione (1943-1945)
» Il mio nome è... Gioconda
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Fabio Aguzzi. Il poeta della luce
» Pavia Jinan - Tale of two cities
» L'energia dei segni e dei sogni
» Disegnetti ∆
» La Cina di Zeng Yi. Immagini di un recente passato
» Il tempo di uno scatto.Visite illustri all'Università di Pavia
» Vivian Maier. Street photography.
» Mostra illustrazioni e fumetti di LUCIOP
» Voice of the voiceless Racconti forografici di Andy Rocchelli
» Diamo i numeri
» La Torre di Babele. Libri, dipinti, disegni
» P.A.T. – Pavia Art Talent
» Mater - Parole e immagini sulla maternità

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» La bellezza della scienza
» Presentazione inutile
» Maria Corti: una vita per la parola. Un viaggio editoriale
» Pillole di... fake news
» Walking the Line
» Scienza e bugie: il virologo Roberto Burioni al Borromeo
» Schiavocampo - Soddu
» Marcella Milani si racconta al Pavia Foto Festival
» Flower Salad, una mostra di Alice Romano
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose
» La Brigata Ebraica in Italia e la Liberazione (1943-1945)
» Colloquio sull'Europa
» Severino Boezio: la filosofia tra religione e poesia
» IngannaMente...
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 15448 del 21 dicembre 2018 (396) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Raoul Iacometti. Alcuni di noi
Raoul Iacometti. Alcuni di noi

Proseguono gli appuntamenti con la fotografia allo spazio SID del Broletto di Pavia. Protagonista sarà Raoul Iacometti, nominato "autore dell'anno 2015" dalla Federazione Italiana delle Associazioni Fotografiche, con la sua mostra "Alcuni di Noi", immagini in bianconero che raccontano le cure in reparto, le attività e il volontariato.

La fotografia ha, fra le tante, una caratteristica unica: quella di guardare in faccia la realtà con una immediatezza e un'audacia uniche - scrive il curatore  Roberto Mutti-. Se in passato il disegno e la pittura avevano lasciato spazio a modifiche, accorgimenti, migliorie per edulcorare i tanti aspetti della vita, quest'ultima prende il sopravvento con l'avvento della fotografia che diventa la sua più affidabile interlocutrice. Raoul Iacometti queste cose le conosce benissimo e, ricordando Robert Capa quando diceva che un'immagine insoddisfacente era tale perché l'autore non si era avvicinato abbastanza ai suoi soggetti, ha agito di conseguenza. Proprio come i volontari che, per supplire alle difficoltà di movimento dei disabili, li aiutano con un contatto fisico identico a un abbraccio, anche Raoul Iacometti si avvicina a questa realtà con un'empatia e una vicinanza capaci di cingere in una stretta ideale tutti i protagonisti di questo intenso dialogo dove emerge prepotentemente il vero senso del reciproco riconoscersi.

Impegnato dal 2015 in un progetto di documentazione sulle attività di diverse associazioni di volontariato che si occupano, all'interno dell'Ospedale Niguarda di Milano, di persone affette da gravi malattie degenerative, il fotografo ha scelto il bianconero per raccontare con rara sensibilità le diverse attività messe in atto dagli operatori per rapportarsi positivamente con i pazienti. Così le automobili dai nomi leggendari che sfrecciano in pista e quelle altrettanto divertenti dell'autoscontro, il metallo lucente dell'aereo da caccia da osservare e quello cromato della carrozzella da cui un ragazzo orgogliosamente si solleva sono istanti di stupore e meraviglia che la vita sa regalare. Come quel momento di pace dove, sotto la luce di un lampione e accanto a una siepe, la lettura accompagna la fine di una giornata. 

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Palazzo Broletto
Indirizzo: Piazza della Vittoria
Quando: da venerdì 21 dicembre 2018 a domenica 20 gennaio 2019
Orario: giovedì e venerdì 16-19. Sabato e domenica 10-12.30, 16-19 apertura estesa durante il periodo festivo. Chiuso 25 e 26 dicembre, 1 gennaio
Note: Inaugurazione venerdì 21 dicembre, ore 17.00
ingresso libero

 
 
Pavia, 21/12/2018 (15448)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool