Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 25 aprile 2019 (381) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Bombe su Pavia. 1940-1945
» La moda secondo Leonardo
» Auguri Ateneo!!
» L’arte svelata leggendo i grandi classici del passato.
» Ultimo respiro
» Visita alla chiesa di San Francesco
» Violetta e le altre...
» Sulle tracce di Bernardino a Pavia
» Alla scoperta di Carlo Forlanini
» Sotto la Cupola
» Cena di frontiera
» Pavia in guerra
» Visita al Museo di Archeologia
» Nuova sezione permanente: la 'Sala del collezionista. Grafica e arti minori'
» Mercatino di Natale e visita guidata del centro storico Bagnaria
» Visite in festa - Verso Santa Maria delle Grazie
» Sabato al museo
» Uno:Uno. A tu per tu con Maria Cozzi
» 1918-2018 Pavia e la Grande Guerra- Nuova sezione
» A tutto museo - donazione Morone

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Bombe su Pavia. 1940-1945
» La moda secondo Leonardo
» Auguri Ateneo!!
» Passeggiata tra storia e natura
» L’arte svelata leggendo i grandi classici del passato.
» Pedalata urbana
» Bentornata Primavera!
» Ultimo respiro
» Giornate FAI di Primavera
» Visita alla chiesa di San Francesco
» Violetta e le altre...
» Sulle tracce di Bernardino a Pavia
» Alla scoperta di Carlo Forlanini
» Sotto la Cupola
» Cena di frontiera
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 15463 del 15 gennaio 2019 (168) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Uno:Uno Kids: l'album fotografico di Maria Cozzi
Uno:Uno Kids: l'album fotografico di Maria Cozzi

A tu per tu con l'opera, sostenuta dall'Associazione Amici dei Musei e Monumenti Pavesi, con la collaborazione dei Musei Civici di Pavia e con il contributo di Fondazione Cariplo, i riflettori tornano puntati sull'album fotografico di Maria Cozzi, infermiera volontaria della Croce Rossa Italiana durante il primo conflitto mondiale.

L'appuntamento di Uno:Uno Kids è fissato per sabato 19 gennaio alle ore 15.30: i piccoli visitatori potranno scoprire la vita della crocerossina pavese. L'incontro permetterà di conoscere la storia dei prigionieri italiani e della Croce Rossa durante il periodo della I Guerra Mondiale attraverso un approfondimento della vicenda dell'infermiera Maria Cozzi (1889-1918), una tra le prime pavesi a vestire l'abito delle crocerossine di guerra, che documentò la vita quotidiana dell'ospedale da campo, dei soldati, delle infermiere e dei medici lì impegnati.

Maria Cozzi, figlia di Ernesto Mario e di Irene Albertario, dopo essersi iscritta al II corso per infermiere volontarie, allo scoppio del conflitto mondiale istituì l'Ospedale Territoriale nell'asilo Gazzaniga di via Palestro. Il 15 luglio 1915 prese servizio e dopo solo un anno fu trasferita in zona di guerra presso l'Ospedale da Campo n. 15 sul fronte dell'Isonzo. La sua permanenza al fronte durò fino al 24 ottobre del 1917, giorno dell'inizio della battaglia di Caporetto. Il 3 novembre 1918 ottenne la croce al merito di guerra da parte del Regio Esercito Italiano. Maria Cozzi morì a causa della "spagnola" nel 1918. Durante il suo servizio, Maria scrisse numerose lettere e curò un diario. Molte fotografie compongono l'album che documenta la vita quotidiana negli ospedali, le vicende dei soldati, le prestazioni di assistenza medica.

Al termine della visita seguirà un laboratorio creativo Maria, crocerossina di guerra. 

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Ritrovo presso la biglietteria dei Musei Civici
Indirizzo: viale XI febbraio 35
Quando: sabato 19 gennaio 2019
Orario: 15.30
Note: L'appuntamento è rivolto ai bambini dai 6 ai 12 anni. La visita guidata, l'attività del laboratorio e l'ingresso alla mostra Tra il vento e la neve sono gratuiti per i bambini. E' previsto il costo di 1 € per l'utilizzo dell'aula didattica. Le prenotazioni sono obbligatorie al numero 3490833162 o alla mail info@progetti.pavia.it 

 
 
Pavia, 15/01/2019 (15463)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool