Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 28 gennaio 2020 (453) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Christian Meyer Show
» Corpi in gioco
» La Storia organaria di Pavia
» Postazione 23
» Guglielmo Tell
» Il "Duchetto" di Pavia
» Libri al Fraccaro
» La cospirazione dei tarli
» Biodiversità degli animali
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Petit Cabaret 1924
» Festival di Natale - ¡Cantemos!

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Gran Consiglio (Mussolini)
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
» Radiostrambodramma
» Un letto da favola
» Incontro con il Cinema d'Autore
» Anne Frank - Vite parallele
» Cartastorie
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 15744 del 13 ottobre 2019 (222) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Ibridazioni sul mito di Frankenstein
Ibridazioni sul mito di Frankenstein

Nato dalla collaborazione tra il Gruppo Parole a Manovella e l'Associazione Gabriel Faurè/Orchestra Città di Vigevano, lo spettacolo“Le Seduzioni della scienza” è ben esemplificato dal sottotitolo “Ibridazioni sul mito di Frankenstein".

La storia dello scienziato ossessionato dalla mortalità del corpo umano e dalla ricerca della scintilla vitale, viene riletta in un testo scritto da Max Di Landro e da lui interpretato insieme a Tatiana Clerici e Riccardo Bernardinelli, con la presenza incorporea di Marco Aluzzi e Lisa Benevento.

Forme teatrali differenti come lettura, monologo e dialogo si alternano e scontrano in scena, con una massiccia presenza musicale: le composizioni elettroniche di Valerio Incerto vanno, infatti, ad allacciarsi alle musiche di autori ottocenteschi, eseguite da Beatrice Oteri (flauto), Manuel Signorelli (piano) e Piero Corvi (oboe).

L'intenzione degli interpreti è – oltre 200 anni dopo la pubblicazione del romanzo - liberare lo spirito originario della storia di Victor Frankenstein in tutta la sua potenza per permettere all'ossessione per la vita e per il superamento dei limiti umani – condivisa dall'alter-ego Robert Walton - di essere espressa in tutta la sua modernità. Centrale è la figura della Creatura che, lontana dall'immagine di zombie creata dalle versioni cinematografiche, è un essere nato adulto, senza famiglia, ma capace di ragionare, parlare e sviluppare una dialettica in grado di mettere alle corde il suo creatore (simbolicamente interpretato da un'attrice) e di ribellarsi (come il Prometeo di Eschilo o come il Lucifero di Milton) per punirlo del suo abbandono.

Come Victor Frankenstein ambisce a creare la vita unendo diverse parti di corpi umani, Parole a Manovella mette in scena uno spettacolo/corpo, attraverso l'ibridazione e l'incastro di diverse forme artistiche. 

 

 
 Informazioni 
Dove: Gropello Cairoli - Biblioteca di Gropello Cairoli
Indirizzo: Via Cairoli 25
Quando: domenica 20 ottobre 2019
Orario: 16.00
Note: L’ingresso è ad offerta

 
 
Pavia, 13/10/2019 (15744)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool