Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 28 maggio 2020 (992) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Fabrizio Poggi & Chicken Mambo: Spaghetti Juke Joint
» Macadam: Latitudine incrociate
» Nat Soul Band: Not so bad
» Ho sbagliato secolo
» Far Out
» Blues, Blues e ancora Blues
» Shag’s Airport
» Accordiamoci
» Il leone nell’Arena
» Francesco Garolfi: Un posto nel mondo
» Alberto Tava: il nuovo disco Mediterraneo
» Il matrimonio che vorrei: da oggi a Pavia
» Reality: ma quando ANCHE a Pavia?
» Il rosso e il blu: scuola italiana...
» Magic Mike: quando è lui a spogliarsi...
» I Beach Boys in Italia: c’ero anch’io!
» Giorgia, che sorpresa!
» Il ritorno dell'uomo armonica
» Wanna Be Startin’ Somethin’. Thriller rivisitato
» Un disco tutto pavese per Woody Guthrie

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 1643 del 4 febbraio 2004 (2093) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Ayer, Hoy y Siempre
Ayer, Hoy y Siempre

Qualcuno si ricorderà di Josè Feliciano per la sua partecipazione al Festival di Sanremo, in coppia con i Ricchi e Poveri, con la canzone Che Sarà; i più ''attempati'' cultori musicali ricordano la sua splendida versione di Light My Fire e il fatto che lui fu il primo ad abbinare musica latino-americana e rock, con inflessioni vocali da ''nero'' e uno stile chitarristico strabiliante ed unico.

Jose Feliciano è nato cieco, nel settembre del 1945, a Lares (Portorico). Quando aveva 5 anni, con la sua famiglia (11 fratelli) si trasferì a New York. Qui imparò a suonare e a 9 anni si esibì al Puerto Rican Theater.
Imparò a suonare solo con l'aiuto dei dischi e del suo insegnante, anche quando abbandonò la fisarmonica per la chitarra.
Il primo disco lo incise in Argentina nel 1966 e fu una raccolta di Boleri e musiche tradizionali sudamericane rinterpretate nel suo stile personale; a questo primo, ne seguirono altri 2 prima che la RCA lo portasse a Los Angeles per incidere Light My Fire, che raggiunse il numero 1 nelle classifiche di tutto il mondo nel 1968.
Gli altri suoi due successi da milioni di dischi furono Che Sarà e Feliz Navidad, la canzone natalizia che è entrata a far parte degli standards di questo filone, senza dimenticare i tanti altri successi come By the Time I Get To Phoenix, Rain, California Dreamin', Destiny, Affirmation, Ay Cariño, Ponte A Cantar, Cuando El Amor Se Acaba, Porque Te Tengo Que Olvidar?.

All'età di 23 anni Feliciano aveva già collezionato 5 Grammy nominations e vinto due dei premi. Nel 1987 la sua stella venne inserita nell'Holliwood Walk of Fame.
Se in Europa se ne persero le tracce per qualche anno, negli Stati Uniti e in Sudamerica la sua carriera continuò ad inanellare successi con dischi quali Americano (1997) e Señor Bolero (1998). A New York gli è stata dedicata la ''"The Jose Feliciano Performing Arts School''. Il Premio Globo l'ha nominato ''Artista del Millennio''.

Ha inciso più di 65 albums, collezionato 46 tra dischi d'oro e di platino, si è esibito in tutto il mondo, nelle manifestazioni più prestigiose ed esclusive.
Questa raccolta, Ayer, Hoy y Siempre (Ieri, Oggi e per Sempre) contiene suoi grandi successi in lingua spagnola tra cui una sua versione di Endless Love, El Condor Pasa e di due successi di Santana Evil Ways e Samba Pa Ti, quest'ultima interpretata insieme a Santana stesso e, fino ad ora, inedita.
Ma le curiosità non finiscono qui: al CD è allegato anche un DVD con un intero concerto in cui ripropone tutti i suoi grandi successi internazionali.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 04/02/2004 (1643)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool