Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 28 maggio 2020 (986) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Vittadini Jazz Festival 2019
» l'EX|ART Film Festival
» Maggio in musica
» Da settembre la nuova stagione del Cirro
» Da Mozart a Glenn Miller
» Nkem Favour Blues Band
» Altissima Luce
» Ultrapadum 2016
» Serenata Kv 375
» 4 Cortili in Musica
» Maggio in musica
» Con Affetto
» Mirra-Mitelli chiudono Dialoghi
» La Risonanza a Pavia Barocca
» Dialoghi: Guidi-Maniscalco
» Sguardi Puri
» Le piratesse della Jugar aprono Piccoli Argini
» Il cinema è servito!
» Ultrapadum agostano

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 1920 del 17 maggio 2004 (3638) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Farefestival: Noa
Farefestival: Noa

Presentato ufficialmente con una conferenza stampa tenutasi mercoledì scorso, FareFestival (giunto alla sua quinta edizione) si presenta al nastro di partenza con un primo appuntamento d'eccezione: il concerto della cantante israeliana Noa, che si terrà al Castello Visconteo Venerdì 21 Maggio.

Durante la conferenza, oltra ad illustrare il programma, l'Assessore Gatti ha sottolineato come, in un momento di "guerra" come questo, iniziare con il concerto di una cantante israeliana (che da tempo si adopera per il dialogo e la pace) non può non sottolineare un segnale "forte" che l'Amministrazione vuole si accompagni al contenuto culturale e musicale della rassegna.

La cantante israeliana Noa ha uno stile che mescola armoniosamente jazz, rock americano e suggestioni mediorientali, superando tutte le frontiere culturali. Interprete in Vaticano di un'Ave Maria che ha commosso il mondo e protagonista di numerosi festival di musica etnica, Achinoam Nini -nome è di origine biblica che proviene da quello della prima moglie di Re David- (Noa) è diventata in pochi anni una stella acclamata della world music. "I miei genitori, israeliani di nascita e yemeniti di origine, si sono trasferiti negli Stati Uniti - racconta - quando avevo un anno. Ho vissuto fino a 17 anni a New York, dove ho studiato e fatto le prime esperienze artistiche. Il richiamo della mia terra, un giorno, mi hanno spinto a tornare in Israele. Lì ho proseguito gli studi, ho prestato il servizio militare e con una scuola di jazz e musica classica di Tel Aviv, la Rimon School, ho completato la mia formazione, avviata alla High School di New York".

Noa

Grazie anche alla collaborazione con Gil Dor e con il chitarrista americano Pat Metheny, Noa ha messo a frutto le capacità e la fantasia compositiva; dopo una raccolta di brani cantati interamente in ebraico (in seguito ripubblicati sotto il titolo First Steps), è uscito Noa, il disco che l'ha fatta conoscere fuori del suo paese, successivamente l'altro album, uscito nel 1996, Calling, infine Blue touches blue, uscito nel 2000 è prodotto da Mike Hedges (già al fianco di Cure, Siouxie and The Banshees e Manic Street Preachers), album che affianca composizioni in inglese a un brano in ebraico (Morning) e uno in yemenita (Dala Dala). Nel 2002 pubblica Now, in cui si riflette il suo nuovo stato di madre.

Il suo repertorio, dapprima molto americano, scivola gradualmente verso melodie più orientali.

Noa ha collaborato anche con numerosi artisti tra i quali Eric Serra, Khaled (con cui ha inciso il classico di John Lennon Imagine), Juan Manuel Serrat, Miguel Bosè, Carlos Nunez, Pino Daniele, Zucchero, Sting, Donovan, Pat Metheny, Stevie Wonder e Carlos Santana. Accanto alla sua carriera musicale Noa si è impegnata soprattutto per promuovere il dialogo nell questione israeliano-palestinese. Anche per questo ha cantato davanti al Papa e al presidente statunitense Bill Clinton.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 17/05/2004 (1920)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool