Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 10 agosto 2020 (904) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» 14^ Scarpadoro - via alle iscrizioni!
» BirrArt 2019
» Torre in Festa
» Festival dei Diritti 2019
» Ticino EcoMarathon
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Festa del Ticino 2019
» Scarpadoro di Capodanno
» Giornata del Laureato
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» Festa del Roseto
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Squali, predatori perfetti"
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» La Storia organaria di Pavia
» Postazione 23
» Libri al Fraccaro
» Il "Duchetto" di Pavia
» La cospirazione dei tarli
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 2169 del 1 settembre 2004 (3990) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
La Battaglia di Pavia
La Battaglia di Pavia

La battaglia di Pavia fu il principale episodio della rivalità tra Francesco I di Valois, re di Francia, e Carlo V d'Asburgo, imperatore del Sacro Romano Impero, in territorio italiano.

Nell'ottobre del 1524 Francesco I guidò un esercito di trentamila uomini alla volta dell'Italia deciso a chiudere la guerra scoppiata quattro anni prima. Gli imperiali, con un esercito numericamente inferiore al francese, rimanevano in possesso di poche piazzeforti, fra cui quella di Pavia, seconda città del Ducato, situata in posizione strategica e militarmente importante, che venne stretta d'assedio.

Durante l'assedio, gli imperiali ricostituirono un esercito di circa ventimila uomini, che mosse verso Pavia alla fine del gennaio del 1525.
La città, presidiata da Lanzichenecchi tedeschi e soldati spagnoli, non dava segni di cedimento… Lo scontro decisivo si ebbe tre settimane dopo di continui piccoli combattimenti, nella notte tra il 23 e il 24 febbraio, quando le truppe imperiali attaccarono l'accampamento nemico insediatosi nel Parco Visconteo.

Nelle prime fasi della battaglia le sorti volsero a favore dei Francesi. Presto però la situazione venne rovesciata grazie all'intervento decisivo di 1500 archibugieri che, appostatisi lungo la Vernavola e nei pressi del boschetto di Mirabello, portarono gli Imperiali alla vittoria.

Le truppe imperiali persero tra i quattrocento e i cinquecento uomini, ma per i Francesi la battaglia fu disastrosa: quasi seimila i morti e, soprattutto, Francesco I fu catturato dal nemico.

Per rivivere questo importante momento della nostra storia, il Comune di San Genesio, con la collaborazione della Pro Loco, la consulenza storica di Marco Galandra e la partecipazione del Gruppo Storico del Parco Visconteo "Il Barcho", ha organizzato per il prossimo week-end la rievocazione storica della celebre Battaglia di Pavia, che vedrà impegnati oltre 200 figuranti in costume aggirarsi nell'accampamento perfettamente ricostruito...

Sabato 4

  • Ore 10.00 - Apertura ufficiale della manifestazione con il rituale colpo di cannone e saluto del Sindaco di San Genesio alle compagnie
  • Ore 10.30-12.30 - Vita al campo
  • Ore 12.30-15.30 - Rancio
  • Ore 15.00 - Adunata al rullo del tamburo e trasferimento a Pavia.
  • Ore 16.00 - Inizio della sfilata attraverso il Centro Storico di Pavia
  • Ore 17.30 - Termine della sfilata e rientro a San Genesio
  • Ore 18.00-22.00 - Vita al campo, cena e musiche
  • Ore 22.00 - Concentramento delle compagnie e rievocazione della Battaglia

Domenica 5

  • Ore 9.00 - Sveglia al rombo del cannone
  • Ore 9.45 - Messa al campo in latino
  • Ore 10.30 - Marcia verso il Castello di Mirabello e commemorazione dei caduti attorno al monumento dedicato alla Battaglia
  • Ore 12.30-15.30 - Vita al campo e rancio
  • Ore 15.30 - Dimostrazioni di combattimento con spade e picche e sfilata per San Genesio
  • Ore 17.00 - Cerimonia di chiusura della manifestazione

 
 Informazioni 
Dove: San Genesio e Uniti
Quando: sabato 4 e domenica 5 settembre 2004
Per informazioni:
Comune di San Genesio e Uniti
Tel.: 0382/586023
 

La Redazione

Pavia, 01/09/2004 (2169)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool