Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 30 novembre 2021 (241) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Festa dell'Albero 2019
» Gioca d'anticipo!
» Scienziati in prova
» Lavanda e farfalle...
» Filippo Solibello, Stop plastica a mare
» Alla Ricerca della Carta Perduta
» Caccia al tesoro in Gipsoteca
» Pint of Science
» Pavia Plastic Free... liberiamo la città dalla plastica
» Festival della Filantropia
» CineMamme: al cinema con il bebè
» #quandocaddelatorrecivica
» M'illumino di meno"-Edizione 2019
» Laboratorio di calligrafia
» Natale al Broletto
» Vallone Social Crew
» Scienziati in Prova
» Villa Necchi: “Luoghi del Cuore"
» Settimana del giovane naturalista
» Scienziati in Prova - L'impatto della Scienza sullo Società

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Squali, predatori perfetti"
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» La Storia organaria di Pavia
» Postazione 23
» Il "Duchetto" di Pavia
» Libri al Fraccaro
» La cospirazione dei tarli
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 2284 del 4 ottobre 2004 (2186) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Invito a Lucca
Una veduta del centro città

La delegazione pavese del FAI ha accolto con entusiasmo l'invito dei soci di Lucca ad organizzare un viaggio nella loro città, convinta che vederla per la prima volta sia una grande sorpresa e rivederla, entrando in qualche villa della Lucchesia, possa essere un grande piacere.

Per l'ultimo fine settimana di ottobre il FAI di Pavia propone così una gita nella splendida città toscana, affiancando a una passeggiata nel centro di Lucca e sulle sue colline, costellate da magnifiche ville seicentesche, la possibilità di visitare il Teatrino di Vetriano, incluso nel Guiness dei Primati come il più piccolo teatro storico del mondo.
Ricavato nel 1890 da un vecchio fienile, il Teatrino misura, infatti, solo 70 metri quadrati, ma è completo di tutto quanto si richieda a una sala teatrale in piena regola.
Negli anni Ottanta minacciosi dissesti alle strutture portanti ne hanno imposto la chiusura ma, grazie al Fondo per l'Ambiente Italiano che lo ha acquisito, è stata avviata la ristrutturazione che nel 1999 lo ha reso nuovamente agibile. Il sapiente intervento di restauro è stato firmato dall'architetto Guglielmo Mozzoni, di cui si potrà ammirare una scenografia ispiratagli dall'Idillio di Sigfrido di Wagner: si tratta di composizioni formate da strati di segno intervallati tra di loro da luci che si "suonano" come fossero tasti di un pianoforte, dove la luce sostituisce la nota, in un gioco di luci e di note che sicuramente emozionerà i visitatori.

Durante il fine settimana ci sarà spazio per ammirare il cuore della città, caratterizzata dalla perfetta e suggestiva ellisse di Piazza Anfiteatro e racchiusa dall'imponente cinta muraria rinascimentale, giunta intatta fino ai nostri giorni, che Charlie Morgan - intellettuale inglese di fine '800 - definì "il muro più bello dei mondo".

Intensa è l'emozione che suscitano, con il loro profilo verticale stagliato verso l'alto, capolavori dell'architettura romanica Pisano-Lucchese come il Duomo, intitolato a San Martino, dove si potranno ammirare i rilievi dell'atrio con le belle storie di San Martino e le splendide raffigurazioni dei Mesi scolpite nel calcare bianco di S. Maria del Giudice, nel rosso della Garfagnana e nel verde di Prato.

Villa Grebau

Sono oltre trecento le ville che si celano nel verde dei colli circostanti, in gran parte costruite nel XVI secolo ed oggi di proprietà privata. Tra queste storiche dimore il FAI ha scelto di visitare Villa Reale, Villa Grabau e Villa Torrigiani.

Villa Grabau, a San Pancrazio (7 km a Nord di Lucca), venne edificata nel Cinquecento sulle rovine di un borgo medievale. I vari proprietari succedutisi nel tempo trasformarono gli originali caratteri gotici in rinascimentali, prima, e nelle attuali vesti neoclassiche, poi. Molti degli interventi vennero fatti grazie anche all'influenza esercitata da Elisa Baciocchi, sorella di Napoleone Bonaparte, la quale, nell'ottica di generale sistemazione della città, oltre a dare il nome a una delle porte di Lucca, trasformò la vicina Villa Marlia in quel grandioso complesso che va sotto il nome di Villa Reale.
Il parco di Vila Grebau, di ben 9 ettari, è tra i più interessanti della Lucchesia sia per la forma sia per la ricchezza e rarità delle specie vegetali in esso coltivate. Vanta un "giardino all'inglese" e un "giardino all'italiana" tra i più prestigiosi dell'intero Stivale.

I partecipanti alla gita alloggeranno presso la Tenuta Mansi Bernardini, dove avranno l'opportunità di cenare nella Villa della contessa Mansi, che sarà lieta di condividere la serata con i presenti, e di pranzare nell'atmosfera magica della Serra.

 
 Informazioni 
Dove: Lucca
Quando: 29, 30 e 31 ottobre 2004

Prenotazioni: entro il 10 ottobre c/o:
Libreria Cardano, via Cardano, 48 - Pavia
Libreria Sant'Ambrogio, P.za Sant'Ambrogio, 15 - Vigevano
Tel.: 0383/212581, Nicoletta Pezzini - Voghera
 

La Redazione

Pavia, 04/10/2004 (2284)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool