Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 22 ottobre 2021 (143) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Squali, predatori perfetti"
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» Lady Be Mosaici Contemporanei
» Oltre lo sguardo
» Looking for Monna Lisa
» Attraverso i nostri occhi
» Un patrimonio ritrovato
» Spazio sospeso
» Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Capolavori dell'arte giapponese
» EXIT hotel fantasma in provincia di Pavia
» Colore e tempo
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Lectio magistralis di Vittorio Sgarbi
» Scienziati in prova
» Notte dei Ricercatori - Settimana della Scienza
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Porte Aperte
» Giornata del Laureato
» Bloomsday
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Scienziati in Prova
» SHARPER: il volto umano della ricerca
» Fiera delle Organizzazioni Non Governative e della Società Civile
» Giornata del Laureato
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 2348 del 26 ottobre 2004 (4511) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
In pittura...
Particolare di un'opera di Albanesi

Da decenni ormai la galleria del Collegio Cairoli (l'antico e nobile Collegio Germanico-Ungarico) è punto di riferimento di artisti, pittori, scultori, grafici - provenienti dall'Italia e dall'estero -, che qui espongono, trovando un'occasione di cultura molto qualificata. E in quest'ottica la galleria del Collegio Cairoli continua l'attività espositiva. Lo scorso sabato è stata inaugurata la mostra di tre artisti pavesi: Gabriele Albanesi, Angelo Bertoglio e Roberto Sommariva.

Uniti nel titolo comune: "...In pittura..." , che è anche una dichiarazione d'intenti, i tre artisti propongono una cinquantina di lavori: provenienti da esperienze diverse e da differenti ricerche formali e stilistiche, hanno voluto ritrovarsi, incontrarsi, esporre insieme all'insegna del "dipingere".

Un'operazione nostalgica e di retroguardia? Nient'affatto!: la pittura non è morta - afferma Gabriele Albanesi ("D'après Bosch" è il titolo della sua sezione in mostra), che in questa rassegna mette volutamente in disparte le soluzioni informali che gli sono congeniali e volge lo sguardo ad un grande della pittura classica, quello Hieronymus Bosch (1450-1516) pittore fiammingo estroso, stravagante, sognatore, e ne ripercorre alcune figure (i "grilli" o piccoli mostri osceni e trasgressivi) e opere (Il "trittico dell'adorazione" del Prado di Madrid)... Albanesi traduce Bosch e lo inserisce in uno spazio moderno, fatto di segni, macchie, scritture, citazioni, rimandi e metafore...

Un'opera di Bertoglio

Angelo Bertoglio (con la sezione "Periferie e dintorni") è un artista che ama definirsi "classico", in senso ampio, nel senso del rispetto, dell'analisi e del percorso ripreso con cristallina lucidità e cultura tra passato e presente: i suoi dipinti sono assolutamente moderni, ma vogliono qui essere, appunto, "pittura". Nella classicità rivissuta Bertoglio sa cogliere tutti gli spunti necessari per riannodare trame sottili , ricucirle, ancorarle al presente e chiamarle, ancora una volta col nome di pittura. O della rappresentazione. E della percezione visiva. Lavori di assoluto spessore.

Un'opera di Sommariva

Roberto Sommariva (che presenta "... In pictura... stat virtus...") scherza sul tema, ma solo a parole: le carte, le trame, le superfici rugose, le tessiture che da molti anni sa escogitare sul filo di una coerenza informale davvero sapiente e invidiabile, giocano con evidente compiacimento tra la naturalezza delle superfici e l'artificialità dell'intervento pittorico. Non sai mai quanto è dato dalla materialità delle tecniche da lui impiegate e quanto dalla rappresentatività dell'immagine. Questa ambiguità è comune ai tre artisti pavesi ed è l'ambiguità della stessa pittura, ieri come oggi: dove abita la sottile differenza tra realtà e rappresentazione? Nella nostra fantasia o sulla tela del pittore?

 
 Informazioni 
Dove: Galleria del Collegio Cairoli
P.zza del Collegio Cairoli, 1 - Pavia
Quando: fino al 6 novembre 2004,
tutti i giorni dalle 17.00 alle 19.30, domenica esclusa.

Per informazioni:
Tel: 0382/23746
 
 
Pavia, 26/10/2004 (2348)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool