Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 26 novembre 2020 (339) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Porta la sporta!
» Un Disegno per AGAL in mostra!
» Disegna il calendario Agal 2014!
» SunDAY Soup
» Anno nuovo… nuovi piccoli Amici
» Novità dall'orto botanico e i suoi Amici
» Avventure dietro l’angolo 2010
» 15 anni in Orto
» Le iniziative di LiberaMente
» Tante associazioni sotto l’albero…
» L'anno degli Amici dell'Orto
» Chi ha più paura di andare all'asilo?
» Ritorno in città
» Dalla Svizzera… a remi!
» Un anno in orto
» I regali della Cri Voghera
» Un nuovo anno all'Orto
» Un anno in montagna..
» Er Növsænt... A Vòrs
» Voga alla pavese

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Biodiversità degli animali
» Riabitare l'Italia & Appennino atto d'amore
» Festa dell'Albero 2019
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Corso sulla biodiversità urbana
» Passeggiata naturalistica
» Corso base di acquarello naturalistico
» La Margherita di Adele
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» BiodiverCittà - passeggiata al Parco della Sora
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 2476 del 3 dicembre 2004 (4316) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
365 giorni in Orto
Giglio rosso (Lilium bulbiferum) (immagine tratta dal Calendario degli Amici degli Orti)

"Gli Amici dell'Orto Botanico sono amici sempre più importanti per la nostra struttura" - così il professor Francesco Sartori, direttore del Dipartimento di Ecologia del Territorio e degli Ambienti Terrestri (DET) e responsabile dell'Orto stesso, ha aperto la presentazione del programma 2005 dell'Associazione - "Amici che forniscono un supporto concreto e un veicolo di comunicazione attraverso le tante iniziative che organizzano".

Sempre più numerosi, infatti, gli appuntamenti già annotati nel Calendario 2005 degli Amici dell'Orto che, oltre agli itinerari botanici dedicati ai soci, alle conferenze e alle attività didattiche con le scolaresche (oltre 1200 gli alunni di materne, elementari, medie e superiori coinvolti nel 2004), proporranno le tradizionali occasioni di festa in concomitanza delle quali il giardino verrà aperto al pubblico: la Festa di Primavera (20 marzo), la Mostra dei Pelargoni (16 e 17 aprile), giunta alla 14^ edizione, l'immancabile Festa del Roseto (15 maggio), durante la quale i visitatori potranno votare la rosa preferita e la prima domenica di ottobre che sarà dedicata agli "Aromi esotici - Profumi e sapori per la salute, la bellezza e la buona tavola".

In programma c'è anche un Corso di conservazione di fiori e piante, che vedrà in cattedra Augusto Pirola, professore di Botanica del nostro Ateneo, il quale illustrerà i "Metodi di essicazione e pressatura" e la "Preparazione di un erbario": un sistema per prolungare la durata della bellezza del mondo vegetale che, lasciando spazio alla creatività, permetterà di sperimentare le tecniche acquisite e nuovi materiali anche a scopo ornamentale.

Novità assoluta del 2005 sono però i protagonisti del Calendario dell'Associazione: le specie illustrate sono infatti preziosi gioielli custoditi nella Banca Lombarda dei Semi.

Lo storico Orto Botanico dell'Università di Pavia, attraverso il DET, svolge da tempo numerose attività di conservazione della biodiversità vegetale in Lombardia e, recentemente il suo ruolo è stato potenziato: dal 2005 infatti, la conservazione preventiva della flora spontanea lombarda può essere fattivamente condotta, grazie all'apertura della Banca Lombarda dei Semi (LSB).

Gestita dal Centro Regionale per la tutela della Flora Autoctona (CFA), la Banca è articolata in due unità: la sede amministrativa di Galbiate (LC), presso Villa Bertarelli nel Parco del Monte Barro, con funzioni di stoccaggio definitivo dei semi, accesso al pubblico ed educazione ambientale e la sede operativa, presso l'Orto Botanico dell'Università di Pavia, di cui è responsabile il professor Graziano Rossi.

La LSB si è prefissata l'ambizioso compito di raccogliere in natura e conservare i semi di almeno il 20% della flora lombarda, che ammonta a circa 600 entità. La maggior parte delle specie più rare e significative dal punto di vista biogeografico sono già conservate nella LSB e costituiscono quindi una preziosa riserva per progetti di reintroduzione e recuperi ambientali.

Ultima, ma non certo d'importanza, si segnala anche l'apertura straordinaria alle Serre Scopoliane del Piermarini, appena ristrutturate. In seguito all'invito che il Teatro La Scala di Milano ha rivolto a 260 tra musei italiani e stranieri affinché venisse dedicata al teatro stesso un'iniziativa simbolica di sostegno, in occasione della sua riapertura, le serre verranno aperte al pubblico, con visite guidate alle collezioni di specie succulente e di Cycadaceae in esse custodite, nei giorni del 7, 8 e 19 dicembre 2004.

 
 Informazioni 
Per informazioni:
Amici dell'Orto Botanico
Sede c/o Orto Botanico, ingresso da via S. Epifanio, 14 - Pavia
Tel. 0382/22534 (mar. e gio.: 10.00-12.00, mer.: 15.00-17.00)

Web.: www.unipv.it/labecove alla voce Banca dei Semi della Lombardia viene riportato l'elenco completo delle specie finora raccolte e conservate.
 

Sara Pezzati

Pavia, 03/12/2004 (2476)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool