Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 17 gennaio 2021 (463) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Due elefanti rossi in piazza...
» Porte Aperte
» Ad AstroSamantha la laurea honoris causa
» Mattoncinando in Cavallerizza
» Caravaggio
» 200 giorni nello spazio con la Cristoforetti
» Tutti in TV!
» Darwin Day: Evolution is Revolution
» Festival dei cori di Porana
» Vigevano Medieval Comics
» Mangialonga biologica
» SensAzioni di Appennino
» 4° Cicogna Days
» Trame di guerra Intorno al Giorno della Memoria
» Inaugurazione del 654° Anno Accademico
» Ludovico e Beatrice. Invito a Palazzo Ducale
» Dream - Festa di Ferragosto
» Convivium - Giromangiando nel borgo medioevale
» Merenda sul prato
» Lennon Memorial Concert

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» Torna a Pavia il Mercatino del Ri-Uso
» Visita gratuita ai luoghi di San Riccardo Pampuri
» Un sabato al Museo per la Storia dell'Università
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» Natale in museo per bambini
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Lo sguardo di Maria
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 2505 del 14 dicembre 2004 (10471) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Presepi viventi in provincia
Il presepe vivente di Vidigulfo (edizione 2003)

Il presepe deve il proprio nome al luogo in cui tutto ebbe origine: la stalla - in latino "praesepe" -, dove venne ambientata la scena della natività come adorazione dei pastori già a partire dal II secolo d.C. Dalla stalla alla grotta, quella di Greccio - un piccolo paese nel cuore dell'Umbria - dove venne realizzato il primo presepe vivente della storia, quello voluto da San Francesco d'Assisi che lo introdusse nella nostra tradizione natalizia.. e da lì in ogni luogo che potesse ospitare tale rappresentazione: dalle piccole statuette sistemate in un angolo della casa a importanti presepi allestiti nelle chiese (come il famoso presepe policromo di Torrazza Coste, con statuette d'arte catalana sistemate tra i diorami di Angelo Marini -dal 24 dicembre al 6 febbraio nella Parrocchia di San Carlo), fino ai presepi viventi che, un po' ovunque, trovano posto anche nella nostra provincia...

Ad aprire la parata è la prima edizione del presepe vivente di Gambolò, che domenica 19 vedrà circa duecento persone in costume sfilare per le vie del centro storico.. Un corteo di pastori e di donne con oche (a rievocare anche la tradizione agricola lomellina), poi Giuseppe e Maria, seguiti dal bue e dall'asinello, ed infine i Re Magi con tanto di cammelli! Il sottofondo che accompagnerà la sfilata fino alla corte di Erode, non potrà che essere quello delle musiche degli zampognari..

Ormai noto invece il presepe vivente di Vidigulfo che, nello stesso giorno, inaugurerà le sue rappresentazioni con la sfilata dei figuranti (partenza da Piazza del Comune alle ore 16.30).
Ben curato nella ricostruzione degli ambienti, il presepe verrà rappresentato presso l'ex suola materna (via Roma, 134) anche la sera della Vigilia (dalle 22.15 alle 23.15) e nei giorni 25, 26 dicembre, 1, 2 e 6 gennaio (dalle 17.15 alle 18.15), giorno in cui calerà il sipario con la sfilata accompagnata dagli zampognari.

Sempre il 19, un piccolo presepe vivente, o meglio, il presepe vivente dei piccoli, si affiancherà alla 1° Mercatino di Natale di Varzi. Interamente realizzato dai bambini, troverà posto sotto i portici e sarà seguito dal Concerto di Natale.

La notte del 24 non ci sarà ovviamente che l'imbarazzo della scelta..
Torna ad animare il centro di Alagna (a partire dalle 23.30) il tradizionale presepe vivente, cui seguirà una distribuzione di vin brulé, dolci e cioccolata calda; mentre un grande falò benaugurale in Piazza Castello chiuderà la manifestazione.

Anche le vie di Gambarana la sera della Vigilia ospiteranno una nuova edizione della consueta rappresentazione sacra che, dalle ore 20.30, vede l'intero paese trasformarsi in presepe per almeno un paio d'ore.. Sotto la direzione del Comune, i cittadini indosseranno costumi e riproporranno scene della vita dell'epoca, sfileranno poi verso la Chiesa parrocchiale dove, insieme al pubblico, assisteranno alla Santa Messa di Natale.

Artigiani, mercanti e pastori, attornieranno la Sacra Famiglia anche nella Notte di Natale a Tortorolo (frazione di Mede) che, anche quest'anno, al presepe vivente farà seguire la tradizionale distribuzione di vin brulé e dolciumi.

Così come il presepe "itinerante" di Pieve del Cairo attraverserà le vie paese che, in ogni angolo, riproporrà un piccolo angolo di Betlemme, dalle scuole fino alla chiesa, dove verrà allestita la Capanna.

Il 24 e il 26 dicembre appuntamento doppio a Miradolo Terme, che proporrà il suo presepe vivente presso la Cascina Palladini (via Garibaldi, ore 23.00).

Chiude la parata dei presepi viventi pavesi quello di Inverno e Monteleone che, alle rappresentazioni sacre del suo presepe vivente allestite presso una cascina ottocentesca ubicata nel centro del paese, affianca una mostra di presepi di artisti italiani e stranieri ospitata tra le antiche mura del castello, in una magica atmosfera che solo un sito millenario può donare. Gli appuntamenti sono fissati per la notte del 24 (ore 00.10), per il giorno di Natale, il 26 dicembre, il , il 2 e il 6 gennaio (tutti alle ore 17.00) e alle rappresentazioni, che avranno la durata di tre quarti d'ora circa, seguirà la distribuzione di caldarroste e vin brulè ai visitatori.

 
 Informazioni 
 

La Redazione

Pavia, 14/12/2004 (2505)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool