Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 15 agosto 2020 (899) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» 14^ Scarpadoro - via alle iscrizioni!
» BirrArt 2019
» Torre in Festa
» Festival dei Diritti 2019
» Ticino EcoMarathon
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Festa del Ticino 2019
» Scarpadoro di Capodanno
» Giornata del Laureato
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» Festa del Roseto
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Squali, predatori perfetti"
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» La Storia organaria di Pavia
» Postazione 23
» Libri al Fraccaro
» Il "Duchetto" di Pavia
» La cospirazione dei tarli
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 2914 del 18 aprile 2005 (2773) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Vintage - Primavera '05
Vintage - Primavera '05

Il grande boom della moda d'epoca prosegue e, a dispetto della grande crisi annunciata nel settore tessile abbigliamento, si conferma anche quest'anno al Castello di Belgioioso.
"Fashion Vintage Show", giunta alla 13^ edizione, coinvolge sempre più espositori e visitatori dall'estero ed è unanimemente riconosciuto come il salone del Vintage più importante d'Europa.

E' la manifestazione preferita da chi cerca capi sartoriali dell'alta moda italiana e francese del Novecento per affiancarli alle proposte firmate dagli stilisti di oggi, e da chi colleziona con pazienza pezzi che facciano rivivere le emozioni, le atmosfere e i ricordi del Primo Novecento, degli Anni Trenta, dei Fabolous Fifties, dell'era dei Beatles e dei Doors.

"Il viaggio nel passato è l'essenza di ogni creazione e la moda ora più che mai cerca le sue radici, le rielabora e "ruba" dai suoi archivi"... sembra essere questo lo slogan del Fashion Vintage Show, meta gettonata anche da molti stilisti che vi partecipano (in incognito) a caccia di ispirazione, dai trend setter che snobbano gli acquisti di capi in serie e dai nuovi collezionisti che preferiscono battere le nuove strade del vintage etnico, nuovo must di oggi che segue le rotte provenienti dall'Est Europa, dall'Africa, dall'India, dal Sudamerica, dal Giappone e dall'Oceania per un viaggio nel tempo e nell'artigianato d'antan, d'alta qualità, spontaneo e molto spesso inconsapevole...

In esposizione si potranno trovare tailleur, abiti da sera e completi per la città, la spiaggia e la crociera, borse e set di valigeria, costumi da bagno, occhiali, scarpe e sandali, abbigliamento uomo e bambini.. che non si comprano, ma letteralmente si "cacciano" come prede meravigliose tra le bancarelle dei 50 tra i maggiori esperti e collezionisti del settore.

In questa occasione viene presentata anche la mostra "First Ladies in Fashion", un omaggio alle mogli dei capi di Stato di tutti i tempi e di tutti i continenti che, con le loro scelte e il loro stile hanno influenzato e influenzano, le scelte vestimentarie di milioni di donne nel mondo.

La pittrice e scenografa veneziana Valentina Aufiero ha ritratto le dodici protagoniste: Grace di Monaco, Jacqueline Kennedy, Evita Peron, Ranja di Giordania, Chérie Blair, Sonia Gandhi, Imelda Marcos, Raissa Gorbatchev, Nancy Regan e Hillary Clinton; cui si aggiungono, per l'Italia, Vittoria Leone e Veronica Lario Berlusconi.

Questa mostra offre una carrellata di personaggi e di stili indimenticabili del nostro secolo: si va da Evita Peron a Margareth Tatcher, da Vittoria Leone a Franca Ciampi, da Raissa Gorbaciov a Raina di Giordania a Jacqueline Kennedy... Tutte sono state e sono esempio di stile, di personalità, di glamour indimenticabile e indimenticato.
Di tutte le prescelte, si presentano la ricca o breve biografia e gli elementi distintivi dello stile che ha trovato un seguito - non importa se chic, ridondante, minimal o trash - e libri e i tanti siti internet a loro dedicati.

Altre chicche sono la piccola mostra di Giuseppe e Mario Pescetto di Genova, composta da pezzi storici che sono stati le fondamenta del vestire bene genovese... Uno stile che, dal 1899 ad oggi, non ha mai perso serietà e sobrietà nonostante l'imperversare delle stranezze della moda.
E la mostra 1960 Autoreverse 1850 di Franco Jacassi di abiti e tessuti che visualizza, decade dopo decade, il rapporto tra l'evoluzione del tessuto e la storia del costume e della moda.

 
 Informazioni 
Dove: Castello di Belgioioso
Quando: dal 22 al 25 aprile 2005, orario continuato: 10.00 - 20.00
Ingresso: intero 8,00 euro / ridotto 5,00 euro
Per informazioni:
Segreteria Organizzativa
Tel.: 0382/970525
E-mail: info@belgioioso.it
 
 
Pavia, 18/04/2005 (2914)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool