Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 31 maggio 2020 (1048) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Fabrizio Poggi & Chicken Mambo: Spaghetti Juke Joint
» Macadam: Latitudine incrociate
» Nat Soul Band: Not so bad
» Ho sbagliato secolo
» Far Out
» Blues, Blues e ancora Blues
» Shag’s Airport
» Accordiamoci
» Il leone nell’Arena
» Francesco Garolfi: Un posto nel mondo
» Alberto Tava: il nuovo disco Mediterraneo
» Il matrimonio che vorrei: da oggi a Pavia
» Reality: ma quando ANCHE a Pavia?
» Magic Mike: quando è lui a spogliarsi...
» Il rosso e il blu: scuola italiana...
» I Beach Boys in Italia: c’ero anch’io!
» Giorgia, che sorpresa!
» Il ritorno dell'uomo armonica
» Wanna Be Startin’ Somethin’. Thriller rivisitato
» Un disco tutto pavese per Woody Guthrie

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 297 del 1 settembre 2000 (1797) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Space cowboys
Space cowboys

Appena presentato in anteprima la Festival di Venezia, Space Cowboys, l'ultima fatica di Clint Eastwood che lo vede impegnato sia sul fronte della regia che come attore, ha già fatto parlare di sè al punto tale da poter essere considerato un vero e proprio ''cult movie''.

Nonostante Natalia Aspesi, su Repubblica, lo releghi al ruolo di capofila dei films ''per la terza età'' e per ''bambini mai cresciuti'', è innegabile che l'idea di vedere quattro grandi attori intenti a prendersi in giro nel ruolo di attempati astronauti che diventano eroi, solletichi il palato di chi al cinema ci va soprattutto per divertirsi e non pretende di assistere alla proiezione di un film sui problemi esistenziali di un cavaliere mongolo con i sottotitoli in polacco! Ma lasciando il cinema al cinema, vorrei segnalarvi la colonna sonora pubblicata qualche giorno prima dell'uscita della pellicola.

Si tratta di uno splendido disco apprezzabile anche al di fuori del suo ruolo di soundtrack. Come molti sanno, Eastwood ama il jazz e la presenza di artisti quali Joshua Redman o Brad Mehldau non stupisce più di tanto; quello che colpisce è che vengano chiamati ad interpretare vecchi successi di Ray Charles, quali Hit The Road Jack, o brani di Paul Simon come Still Crazy After All These Years, riproposta anche come title-track nella versione incisa appositamente dal grande Willie Nelson. Una carrellata di vecchi brani reincisi per l'occasione che termina con l'unica incisione d'epoca: una bella versione rimasterizzata di Fly Me To The Moon di Frank Sinatra e Count Basie.

E allora, se anche non avete ancora visto il film (o non avete nessuna intenzione di andarlo a vedere), godetevi questo splendido disco come anticipazione sulle prossime uscite autunnali.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 01/09/2000 (297)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool