Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 22 ottobre 2020 (189) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Il Mio Film. III edizione
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Carnevale al Museo della Storia
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» La Principessa Capriccio
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» Francesca Dego in concerto
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Christian Meyer Show
» Corpi in gioco

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 2987 del 6 maggio 2005 (2132) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Bertolt Brecht: Poesie in musica
Bertolt Brecht: Poesie in musica

Non si dica poi che la poesia è noiosa. La poesia ascoltata, recitata, suonata, rivisitata e piazzata lì in mezzo, tra un attore e un pubblico, per far ridere e pensare, piangere e ancora pensare. Da qualche parte, per sentire la poesia, bisogna pur sedersi e, come diceva Bertolt Brecht: "Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati".

Così, con intenti scanzonati, ma tremendamente seri, i pezzi di teatro di Brecht hanno portato la poesia in mezzo alla gente. Ed ancora oggi ci sono mille modi per farlo. Uno di questi è quello che sarà presentato lunedì 9 maggio all'Osteria Sottovento di Pavia, per il secondo appuntamento della rassegna "Voci Musica Audiotattile". Un attore che recita e canta, tra il serio e il gigionesco, un dj che ne manipola la voce attraverso un computer e un basso elettrcio a fare da sfondo con rumori e, naturalmente, qualche nota "normale".

Lo spettacolo di lunedì prende spunto dalla poesia di Brecht per creare una situazione straniante nella quale le parole dei testi possano fondersi con il leggero sfasamento dell'elettronica, ma in cui l'ironia la faccia da padrone. Gian Paolo Albasini, giovanissimo attore professionista, ha selezionato alcune poesie di Brecht sui temi della guerra, della meditazione, della seduzione, senza tralasciare la celeberrima aria dell'Opera da Tre Soldi. Ad accompagnarlo, il dj Lorenzo Dal Rì, attraverso le sue sperimentazioni sonore al computer, e il bassista elettrico Guido Bosticco, di estrazione jazzistica.

 
 Informazioni 
Quando: lunedì 9 maggio, alle ore 19.00 e in replica alle 21.00
Dove: Osteria Sottovento, Pavia

 
 
Pavia, 06/05/2005 (2987)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool