Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 5 agosto 2020 (915) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Festa dell'Albero 2019
» Gioca d'anticipo!
» Scienziati in prova
» Lavanda e farfalle...
» Filippo Solibello, Stop plastica a mare
» Alla Ricerca della Carta Perduta
» Caccia al tesoro in Gipsoteca
» Pint of Science
» Pavia Plastic Free... liberiamo la città dalla plastica
» Festival della Filantropia
» CineMamme: al cinema con il bebè
» #quandocaddelatorrecivica
» M'illumino di meno"-Edizione 2019
» Laboratorio di calligrafia
» Natale al Broletto
» Vallone Social Crew
» Scienziati in Prova
» Villa Necchi: “Luoghi del Cuore"
» Settimana del giovane naturalista
» Scienziati in Prova - L'impatto della Scienza sullo Società

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 3017 del 13 maggio 2005 (2313) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
BeeRock Festival
Particolare della locandina della manifestazione

Il "BeeRock Festival" è una rassegna musicale che vuole presentare al pubblico pavese alcune band locali, già conosciute in altri eventi del progetto Orquestra (dietro cui continuano a celarsi Fabiano Moda e Federico Provini) tra cui il già citato Rock Contest Orquestra, e gruppi provenienti dal resto d'Italia.

In quella che sarà anche la prima festa della birra dell'anno, verranno proposti anche gruppi già affermati, che possono già contare su un contratto discografico, in abbinamento a gruppi assolutamente emergenti e ancora in cerca della definitiva consacrazione e di un'etichetta.

Il fattore comune di tutto ciò è rappresentato dall'originalità della musica proposta: le band in rassegna propongono brani propri originali. Non si tratta perciò di cover-band (e nel precedente articolo gli organizzatori avevano già espresso la propria opinione in merito a questo fenomeno "di botteghino").
Non è un concorso; il premio in palio è solo "farsi conoscere" dal pubblico non solo di nicchia o confinato nella cerchia ristretta degli amici più intimi che seguono le band.

L'importanza dell'iniziativa è rappresentata dal fatto che dà il via alla collaborazione tra Orquestra e con AudioCoop, il coordinamento nazionale delle etichette discografiche indipendenti, ossia un organismo che coordina tutte quelle produzioni "alternative" che non trovano spazio (a volte anche per scelta!) nel circuito delle major del settore.
Visti i propositi "progetto", un patrocinio di questo tipo potrebbe offrire la possibilità di fare il grande passo della produzione discografica ad alcuni dei gruppi che abbiamo proposto nell'ambito delle serate proposte, che prevedono due concerti ciascuna per i prossimi due fine settimana.

Tra i gruppi pavesi, si esibiranno il 13 maggio...

Born In Orn (vincitori tra gli altri del 1° Orquestra Alternative Rock Contest): rock italiano vero, non attribuitegli etichette o "suonano come..." non è il loro scopo configurarsi in un genere. Riffoni aggressivi supportate da una melodia consistente e accattivante e soprattutto non sono mai "uguali a loro stessi". Musicisti d'eccezione per una band che ha già raccolto diversi consensi anche fuori Pavia.

Fiasco De Gama: assolutamente imperdibili. Sono già conosciutissimi e affermati nella scena pavese dove sono presenti da alcuni anni con una formazione consolidata e affiatata. Cantano le storie della gente, dei personaggi più "comuni", delle realtà che possiamo incontrare nella nostra società e nella loro Lomellina. Tutto questo con il loro divertentissimo e accattivante power-pop-agricolo miscelato da cinica ironia. Se Iannacci e Gaber fossero nati in Lomellina avrebbero suonato nei Fiasco.

Il 14 maggio...

Amniotika: ci si chiede "perchè questi non sono in classifica?". Elettrocrossover pieno di ritmi che rimangono in testa per tutta la settimana. Contaminano con l'elettronica il loro rock aggressivo e pestato strizzando l'occhio a Rammstein e Subsonica. I pezzi non lasciano la speranza di stare fermi in pista a riposare: un concerto tutto da saltare.

Il 20 maggio...

Nice Price: il nome la dice lunga sulla loro voglia di proporre un punkrock leggero e senza pretese di strabiliare per complessità di intenti sonori, dategli solo un po' di pogo liber! Giovanissimi portavoce del punk più ballabile presentano il loro recentissimo repertorio originale rivisitando qua e là qualche pezzo altrui. Si balla tutta la notte!

E il 21 maggio...

Bhangra Beat: nascono nel 2002 per far fronte a una spropositata esigenza creativa. E' difficile riassumere le loro influenze musicali, che spaziano dai primordi del r'n'r al post rock sperimentale, senza privilegi per alcun genere. Il nome Bhangra Beat rievoca i suoni psichedelici che trasformarono, negli anni '60, il beat inglese (Beatles docet). Nonostante le difficoltà della musica indipendente, cercano di portare avanti la nostra idea di "canzone", con umiltà, studiando soprattutto nuovi suoni e provando a sorprendere loro stessi prima degli altri.

Dal resto d'Italia arrivano invece...

Psychocandy (Brindisi): dalla lontana Puglia arriva questa band tutta da scoprire. Apprezzata già da nomi importanti del rock italiano si propongono per la prima volta in esclusiva al pubblico pavese mescolando sonorità new-wave alla loro originale psichedelia contaminata da diverse sfumature a volte aggressive a volte di sostenuta poesia.

PRoulette Cinese (Vercelli): qualcosa di mai visto prima. Una miscela di suoni e immagini che fanno dei RC i capostipite di un rock tecno-teatrale assolutamente originale.

Malaombra (Torino): la produzione di Bass-Vicio (subsonica) non lascia spazio a dubbi sulle qualità del gruppo. Suoni new-wave, brani elettrodance-rock, attitudine & style seventy, grinta da vendere!

Bambole Di Pezza: le signore del punkrock non hanno davvero bisogno di presentazioni! Headliner esclusivo per Beerock Festival a poche settimane dall'uscita del nuovo album.


La speranza è che il pubblico risponda in modo degno agli artisti in rassegna che, garantiscono gli organizzatori, sono davvero validi e non hanno nulla da invidiare alle più apprezzate e "prezzate" coverband.

 
 Informazioni 
Dove: Rodeo Drive - SS 35 dei Giovi - Fraz. Mezzana Corti di Cava Manara
Quando: 13, 14, 20 e 21 maggio 2005, inizio concertiore 22.00

Ultima ora: Per ragioni completamente indipendenti dalla volontà degli artisti e dell'organizzazione, il concerto previsto per venerdì 20 delle Bambole di Pezza è stato rinviato a data da destinarsi.
Al loro posto, oltre a Psychocandy e Nice Price si esibiranno i King Tongue.
 
 
Pavia, 13/05/2005 (3017)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool