Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 21 gennaio 2021 (501) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Il Mio Film. III edizione
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» La Principessa Capriccio
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» Francesca Dego in concerto
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Christian Meyer Show
» La Storia organaria di Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» I rischi del bullismo on line, workshop al Borromeo
» Gli sposi e la Casa
» Festival dei Diritti 2019
» Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze
» Concorso Il rispetto dell'altro
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Africando
» Giornata del Naso Rosso
» Pint of Science
» BambInFestival 2019
» Festival della Filantropia
» Sua Maestria
» CineMamme: al cinema con il bebè
» Home
» Uno sguardo sulla congiuntura economica italiana e mondiale
 
Pagina inziale » Oggi si parla di... » Articolo n. 3063 del 24 maggio 2005 (2146) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
In punta di Vibram
La copertina del libro

Un giorno, un gruppo di ex ufficiali di complemento transitati nella Scuola Militare Alpina di Aosta decide di fare qualcosa "tutti insieme", qualcosa che abbia finalità benefiche e nello stesso tempo riaffermi i valori (fatti di servizio, dedizione, fratellanza, amicizia) già apprezzati durante il servizio di leva.

"Smalp.it", il sito internet che ha permesso ad ufficiali degli alpini di ogni epoca di conoscersi, ideato dall'ingegnere vogherese Marco Di Pietro, è stato il forum nel quale sono state affinate le idee, chiarite le motivazioni, individuati gli obiettivi; al suo interno si è deciso di creare un'antologia, un'opera corale, che illustrasse quel periodo così significativo e così simile per tutti coloro cha l'hanno vissuto.... è nato così il libro "In punta di Vibram" - edito da Arterigere - Essezeta di Varese nel 2004 - pubblicato proprio grazie all'entusiastico appoggio economico della Vibram, fabbrica di scarponi da montagna, ben conosciuti dagli alpini.

Il libro, che verrà presentato dagli stessi autori il prossimo sabato presso il Museo Storico di Voghera, vuole ricordare a tutti che, nonostante la fine della leva obbligatoria, gli Alpini di una volta ci sono ancora.

Questa antologia racconta una delle storie meno conosciute, ma tra le più suggestive, dell'esercito italiano nel dopoguerra: l'ultimo periodo di vita della Scuola Militare Alpina, la Smalp, che quasi per un secolo è stata fucina di ufficiali e sottufficiali di complemento, di coloro che cioè sarebbero andati a comandare gli Alpini, solo a condizione di superare un corso tra i più duri, selettivi e qualificati del mondo.
Una storia narrata dagli stessi protagonisti, e quindi non ufficiale, ma disincantata, a volte umoristica, a volte commossa, altre volte un po' sbruffona, com'è giusto che sia parlando di buoni soldati.

Vogliamo anticiparvi qui alcuni degli autori più famosi, fra coloro che hanno contribuito a dar vita a quest'opera: Mario Rigoni Stern, che da subito ne ha apprezzato spirito e finalità, come lascia trasparire nel finale dello splendido, denso, evocativo brano che ci ha "regalato"; Bruno Pizzul, che con entusiasmo ha rievocato quello che lui stesso definisce "il periodo più bello e coinvolgente" della sua vita, pur anteponendo un memorabile "distinguo"; Simone Moro, l'alpinista famoso in tutto il mondo, che ha narrato uno degli episodi più salienti e allo stesso tempo più "alpini" della sua intensa attività; Cesare Di Dato, il generale della riserva che da anni dirige "L'Alpino", la rivista che l'Associazione Nazionale Alpini distribuisce in tutta Italia ai propri iscritti, il quale ha lasciato una testimonianza - autorevole ed esterna, per quanto sempre vicina - degli ufficiali in servizio permanente effettivo...

E poi ancora Paolo Berardengo, il capo redattore dell'ufficio centrale di Quotidiano Nazionale, che ha rappresentato un gustoso dialogo col padre, già comandante della Scuola e Carlo Gobbi, il decano della "Gazzetta dello Sport", che propone un fulminante affresco dei mesi trascorsi ad Aosta, hanno contribuito ad elevare lo spessore stilistico ed il "tasso" letterario dell'antologia; Mainardo Benardelli, diplomatico di carriera, ci ha regalato un racconto feroce e allo stesso tempo toccante, nel quale - nello spazio di poche pagine - è riuscito non solo ad affrescare la sua naja, ma a fornire un autentico spaccato sulla sua vita, sempre in giro per le nostre missioni di tutto il mondo.

Il ricavato delle vendite andrà interamente alla Fondazione Don Gnocchi.

 
 Informazioni 
Dove: presso la Sala Conferenze del Civico Museo Storico
Ex Caserma di via Gramsci - Voghera
Quando: sabato 28 maggio 2005, ore 21.00
 
 
Pavia, 24/05/2005 (3063)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool