Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 3 giugno 2020 (955) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Francia 2010 che delusione!
» Dalla Russia con 'cantore'
» Sanremo '06 - Il giorno dopo
» Paese che vai... musica che trovi
» Concorsi e concorrenti
» Festival di Sanremo 2005
» Polonia tra metal e kletzmer
» Guido Mazzon Torna a Pavia
» SpaziomusicaSpaziobruno
» Pavesi in India
» Satellite of love - Ultimo atto
» Novità in casa Lizard
» Chi giudica chi?
» Callegari e il remix di Silvestri
» Bergamo, Pavia, la calca e Tarkovskij
» Ma guarda un po'!
» Sanremo 2004 Luci ed Ombre
» Conversazione con Sironi
» Premiato musicista pavese
» La musica negli U.S.A

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 308 del 3 aprile 2002 (2755) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Addio a Barbara
Addio a Barbara

Appena tornato dalla montagna, ho saputo con sgomento che Barbara, la figlia ventenne di Tullio Facchera, dopo quattro anni di strenua battaglia contro la terribile malattia che la affliggeva. si era spenta la sera di Pasqua all'ospedale San Matteo. Un trapianto di midollo e l'impegno dei medici di ematologia non sono stati sufficienti a salvarla; si sarebbe dovuta sottoporre ad un secondo trapianto, un tentativo disperato, ma non c'è stato il tempo.

Era una ragazza dolcissima e coraggiosa, che ha affrontato anche i momenti più terribili con una forza straordinaria.

Un anno e mezzo fa la ragazza aveva voluto fondare gli "Amici dell' Ematologia di Pavia", un'associazione che aiuta i parenti degli ammalati di leucemia che arrivano al San Matteo da tutta Italia e sostiene anche la ricerca.

Ho imparato ad apprezzare lei e tutta la sua famiglia anche per il grande l'impegno che hanno mostrato nel sostenere e sviluppare questa iniziativa benefica.

Io stesso sono stato coinvolto nella realizzazione dei concerti di Natale Pop e me la ricordo, seduta in platea di fianco al padre, pronta ad applaudire (o a criticare -ove era il caso-) lo spettacolo.

Non riesco ancora a rassegnarmi all'idea di non vederla più.

Avrei voluto essere vicino al padre Tullio in momenti così terribili; ma non c'ero ... e allora cerco di farlo a modo mio, scrivendo queste poche righe.

A nome mio e di tutti i musicisti che hanno collaborato a due anni di spettacoli, mando un grande caloroso abbraccio a tutta la famiglia Facchera.

Se potremo ancora essere utili, con la nostra presenza, a raccogliere fondi e a sensibilizzare l'opinione pubblica sui gravi problemi che si devono affrontare per curare le Leucemie .. beh, noi siamo qui, pronti a dare una mano (a modo nostro) anche in ricordo di Barbara.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 03/04/2002 (308)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool