Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 24 giugno 2018 (400) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» L'Amore che Unisce
» Incontri d’Arte: Stefano Zacconi
» Bach alla Festa della Musica....
» Convegno gratuito sul biotestamento
» Passeggiata nel bosco
» Video Slam: gara di sequel
» Birre Vive Sotto la Torre
» Campagna Amica: tutti i giovedì a Pavia
» Bloomsday
» Vittadini Jazz Festival
» Siro Comics
» A Pavia Barocca, Frescobaldi e il canto gregoriano
» Aspettando Vittadini Jazz Festival
» Il fantastico mondo degli insetti
» Barocco Fuori
» Primo Festeenval
» Le cose in comune
» A tu per tu con la Pietà
» Perepepé - Il Maestro Rolla, ambasciatore della viola
» Nel segno di Olivetti

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vittadini Jazz Festival
» A Pavia Barocca, Frescobaldi e il canto gregoriano
» Aspettando Vittadini Jazz Festival
» Le cose in comune
» Perepepé - Il Maestro Rolla, ambasciatore della viola
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» 1968: dieci canzoni di un anno indimenticabile!
» Ricercar Consort
» Itinerario agostiniano tra musica contemporanea e canto ambrosiano
» Coro Comolpa in Osteria presenta il suo nuovo Cd
» Rossini con furore!
» Il salotto musicale a Parigi
» Jordi Savall a Pavia Barocca
» Semplicemente Sacher
» Festival del Ridotto
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 3081 del 27 maggio 2005 (1663) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Poesia e percussioni
Poesia e percussioni

Si chiude con l'appuntamento di lunedì la rassegna "Voci Musica Audiotattile", con il duo composto da Filippo Monico alla batteria e Paolo Triulzi alla voce.
Una performance senza melodie, assolutamente asciutta ed essenziale, fatta di poesia e percussioni, in un dialogo ora sovrapposto e concitato, ora rilassato ed ordinato.

Paolo Triulzi, giovane poeta milanese, leggerà le sue composizioni incastrandosi con i suoni di Filippo Monico, batterista jazz che affonda le proprie radici nel free jazz degli anni Settanta. Le poesie di Triulzi "sono inedite per scelta", come egli ama ripetere, "e sono diffuse attraverso la tradizione orale, riprendendo una modalità ormai perduta, quella che fu anche della Beat Generation". Lo scorso anno, per esempio, sono state recitate per tutta la stagione al Nord Est cafè di Milano, sempre in accompagnamento con altri strumenti, dalla chitarra al sax, alla batteria.

Lo spettacolo avrà una prima parte dedicata alle poesie erotiche (per le quali Triulzi è particolarmente noto tra i suoi fans), per poi continuare con il monologo "L'Attacco", che racconta le sensazioni di un uomo che dalla propria casa vede arrivare gli aerei militari in assetto da guerra.
La conclusione, tra eros e thanatos, tra amore e morte, potrà oscillare da una parte o dall'altra, a seconda della situazione che si creerà nella serata.

Si conclude così questa rassegna dedicata a quell'aspetto della musica che fa della partecipazione del pubblico un momento fondamentale, secondo la migliore tradizione delle performance teatrali, ma anche riprendendo gli antichi riti collettivi in cui la musica fungeva effettivamente da stimolo per lo sviluppo di uno spirito comune.

 
 Informazioni 
Quando: lunedì 30 maggio, ore 19.00 con replica alle 21.00
Dove: Osteria Sottovento, via Siro Comi, 8, Pavia

 
 
Pavia, 27/05/2005 (3081)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool