Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 12 dicembre 2017 (537) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» 4^ Scarpadoro di Babbo Natale
» Siamo sulla stessa barca
» Sinfonia Gastronomica
» Racconto – Il contadino e il maslé
» Pavia, crossroads of Europe
» Hacker, archivi e simulatori: la riscoperta della prima CEP
» La Prima della Scala a Pavia
» Pasternak, Feltrinelli e la pubblicazione de Il dottor Živago
» I "giardini" nel Vicino Oriente antico
» Un amore di cucina
» Silvia canta il Musical
» So Kind così gentile Dracula
» Winter dreams
» Ultimo week end: saluto ai Longobardi
» Matteo Bussola: A Contemporary Storyteller
» Città per la Vita - Cities for Life
» Salvare la Mesopotomia
» Giochi da tavolo
» Il cellulare ci spia…
» La bellezza del Silenzio

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Siamo sulla stessa barca
» Silvia canta il Musical
» La bellezza del Silenzio
» Una sola musica per Pavia e Russia
» E pensare che c'erano Gaber e Jannacci...
» Sotto le stelle, 23^ edizione
» Festa dl Ticino 2017: ANNULLATA DATA 9/09/17
» Ascoltare le immagini
» Nek - Unici Tour
» Concerto del Quartetto Genovese
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Festival Borghi&Valli 2017
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 3081 del 27 maggio 2005 (1516) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Poesia e percussioni
Poesia e percussioni

Si chiude con l'appuntamento di lunedì la rassegna "Voci Musica Audiotattile", con il duo composto da Filippo Monico alla batteria e Paolo Triulzi alla voce.
Una performance senza melodie, assolutamente asciutta ed essenziale, fatta di poesia e percussioni, in un dialogo ora sovrapposto e concitato, ora rilassato ed ordinato.

Paolo Triulzi, giovane poeta milanese, leggerà le sue composizioni incastrandosi con i suoni di Filippo Monico, batterista jazz che affonda le proprie radici nel free jazz degli anni Settanta. Le poesie di Triulzi "sono inedite per scelta", come egli ama ripetere, "e sono diffuse attraverso la tradizione orale, riprendendo una modalità ormai perduta, quella che fu anche della Beat Generation". Lo scorso anno, per esempio, sono state recitate per tutta la stagione al Nord Est cafè di Milano, sempre in accompagnamento con altri strumenti, dalla chitarra al sax, alla batteria.

Lo spettacolo avrà una prima parte dedicata alle poesie erotiche (per le quali Triulzi è particolarmente noto tra i suoi fans), per poi continuare con il monologo "L'Attacco", che racconta le sensazioni di un uomo che dalla propria casa vede arrivare gli aerei militari in assetto da guerra.
La conclusione, tra eros e thanatos, tra amore e morte, potrà oscillare da una parte o dall'altra, a seconda della situazione che si creerà nella serata.

Si conclude così questa rassegna dedicata a quell'aspetto della musica che fa della partecipazione del pubblico un momento fondamentale, secondo la migliore tradizione delle performance teatrali, ma anche riprendendo gli antichi riti collettivi in cui la musica fungeva effettivamente da stimolo per lo sviluppo di uno spirito comune.

 
 Informazioni 
Quando: lunedì 30 maggio, ore 19.00 con replica alle 21.00
Dove: Osteria Sottovento, via Siro Comi, 8, Pavia

 
 
Pavia, 27/05/2005 (3081)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2017 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool