Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 4 giugno 2020 (1238) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Macadam: Latitudine incrociate
» Fabrizio Poggi & Chicken Mambo: Spaghetti Juke Joint
» Nat Soul Band: Not so bad
» Far Out
» Ho sbagliato secolo
» Shag’s Airport
» Blues, Blues e ancora Blues
» Accordiamoci
» Il leone nell’Arena
» Francesco Garolfi: Un posto nel mondo
» Alberto Tava: il nuovo disco Mediterraneo
» Il matrimonio che vorrei: da oggi a Pavia
» Reality: ma quando ANCHE a Pavia?
» Il rosso e il blu: scuola italiana...
» Magic Mike: quando è lui a spogliarsi...
» Giorgia, che sorpresa!
» I Beach Boys in Italia: c’ero anch’io!
» Il ritorno dell'uomo armonica
» Wanna Be Startin’ Somethin’. Thriller rivisitato
» Un disco tutto pavese per Woody Guthrie

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 3111 del 6 giugno 2005 (1754) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Oasis - Don't Believe The Truth
La copertina del cd

Si può discutere a lungo sulla simpatia o antipatia dei fratelli Gallagher, la loro musica può piacere o essere disprezzata, ma non si può certo negare la loro abilità nel "costruire" dischi.

Dopo un controverso e discontinuo Heathen Chemistry, gli Oasis tornano con questo Don't Believe The Truth.

Al primo ascolto, il primo commento che mi viene da fare è che gli Oasis, dopo i Beatles, gli Who e i Kinks, abbiano riscoperto gli Small Faces del periodo psichedelico di Ogdens' Nut Gone Flake... e anche i Turtles.
Ma il disco è bello, proprio bello. E sono belli da vedere anche loro, molto inglesi e molto tardo-sixties, con questa nuova formazione a quattro che vede alla batteria Zak Starkey (figlio di Ringo Starr e membro degli Who attuali sino alle recenti dichiarazioni di abbandono).
Molto ben inciso e suonato (le acustiche sono magnifiche) il disco sembra voler riscattare certi grigiori degli ultimi anni.

Il singolo apripista, Lyla, è un orecchiabilissimo brano pop-rock, uno dei tre brani che preferisco dell'album e se l'intro ricorda Street Fighting Man dei Rolling Stones, il resto della canzone è decisamente Faces.

In Turn Up The Sun ci si trova davanti ad un tipico brano Oasis dal sound piuttosto duro e coinvolgente.
Mucky Fingers possiede un incalzare strumentale che ricorda I'm waiting for the man dei Velvet Underground, il tutto sorretto da un'armonica in stile Bob Dylan.

Love like a bomb è una ballata scritta da Liam mentre The importance of being idle(il secondo tra le mie preferenze), scritto e cantato da Noel, è il brano che più ricorda i Turtles per l'uso dei cori e delle tastiere.

The Meaning Of Soul dura meno di due minuti, ha reminescenze Rollingstoniane e richiama anche le ritmiche di Buddy Holly.
Guess God thinks I'm Abel è una ballad lenta tra Lennon e i Led Zeppelin del III album. Part of the queue e Keep the dream alive, così come A bell will ring, sono sempre molto Oasis e, ancora una volta, tirano in ballo Small Faces e Who.
Let There Be Love è il mio terzo brano preferito: una bellissima canzone lenta in puro stile Lennon.

Per i collezionisti esiste una edizione limitata a forma di piccolo libro con copertina cartonata, contenente un dvd con l'intervista alla band sul making di ogni brano ed inoltre il video di Lyla. L'edizione giapponese ha poi, oltre alla traccia segreta strumentale Can you see it now? (I can see it now), un altro brano inedito intitolato Sitting here in silence (on my own).

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 06/06/2005 (3111)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool