Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 30 novembre 2020 (375) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Solstizio d'inverno, il ritorno della luce
» C’è vita la fuori?
» Appuntamento con l’eclissi parziale di Luna
» L’autunno arriva sul “cavallo alato”
» Ammassi globulari e costellazioni
» Miti e costellazioni del cielo estivo
» I colori della luce: lo spettroscopio
» Incantati dalla Luna
» Tra le Erbe di San Giovanni
» Marte e... il Lupo
» Alla scoperta del Guardamonte
» Dalla nascita dell'universo alla scoperta di Marte
» La ricerca di una nuova terra: gli esopianeti
» Guarda che luna…
» Le pietre del cielo. L’uso delle meteoriti nella storia dell’uomo
» Poker d’… Astri
» Da Yuri Gagarin a Samantha Cristoforetti
» Camminando tra cielo e terra
» Archeologia e stelle all’equinozio di primavera
» News dallo spazio

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Biodiversità degli animali
» Riabitare l'Italia & Appennino atto d'amore
» Festa dell'Albero 2019
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Corso sulla biodiversità urbana
» Passeggiata naturalistica
» Corso base di acquarello naturalistico
» La Margherita di Adele
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» BiodiverCittà - passeggiata al Parco della Sora
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 3437 del 30 settembre 2005 (1981) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Sole in siesta
Sole in siesta

Nel calendario 2005 degli appassionati di astronomia la data del 3 ottobre è sicuramente già stata evidenziata da tempo ma voi semplici ammiratori della volta celeste, di quando in quando affascinati da una notte di luna piena, sapete perché questo giorno merita davvero di essere annotato?

Perché lunedì 3 dalle 9.50 avremo l'opportunità di osservare un'eclissi di Sole!

E' vero, non è un evento così raro, ma andiamo con ordine.. Tutti sappiamo che un'eclissi consiste nell'oscuramento totale o parziale di un corpo celeste data dall'interposizione di un altro fra il primo e l'osservatore. Quando si parla di eclissi di sole è facile intuire che il corpo celeste oscurato è proprio la stella a noi più vicina ma quello che probabilmente molti non sanno è che il fenomeno che ci aspetta è un'eclissi anulare e la circostanza in cui la luna abbia un diametro apparente (*) leggermente inferiore rispetto a quello del Sole, così da lasciare visibile solo un sottile anello del disco solare è un caso molto raro.

(*) Il Sole è circa 400 volte più grande rispetto al nostro satellite, che a sua volta è però circa 400 volte più vicina alla terra rispetto al Sole: il risultato è che hai nostri occhi la Luna il "appare" (da qui "diametro apparente") molto più grande del Sole.

Gli astronomi professionisti saranno già in partenza per la Spagna o per una meta della costa africana, compresa dall'Africa Centro Orientale a quella Nord Occidentale, dove l'eclissi sarà effettivamente visibile come anulare, mentre alle nostre latitudini sarà parziale e coprirà circa il 70% del Sole (a 45° Nord).

Chiunque fosse interessato al fenomeno potrà recarsi all'Osservatorio di Casasco (AL), dove gli astrofili della Tethys seguiranno l'eclissi mettendo a disposizione dei presenti i propri telescopi e la propria esperienza... Non fidatevi infatti di chi vi dice che affumicare un vetro o sovrapporre qualche negativo fotografico è sufficiente per osservare un'eclissi senza rischi!

Anche in caso di esposizioni molto brevi, occorre sempre usare filtri adeguati o proiezione oculari (che lascino passare solo lo 0,003% della luce solare visibile) in grado di assorbire tutte le radiazioni infrarosse e ultraviolette dannose per l'occhio... ricordate che la nostra retina è priva di recettori del dolore e che le prime possono distruggere le sue cellule recettrici, mente quelle UV, oltre a favorire patologie come la cataratta, possono addirittura bruciarla.

 
 Informazioni 
Dove: c/o Osservatorio Astronomico Naturalistico di Casasco
Strada Ca' Simone Casasco (AL)
Quando: lunedì 3 ottobre 2005, dalle 9.50 alle 13.00 circa
 

La Redazione

Pavia, 30/09/2005 (3437)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool