Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 2 dicembre 2021 (149) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Festa dell'Albero 2019
» Gioca d'anticipo!
» Scienziati in prova
» Lavanda e farfalle...
» Filippo Solibello, Stop plastica a mare
» Alla Ricerca della Carta Perduta
» Caccia al tesoro in Gipsoteca
» Pint of Science
» Pavia Plastic Free... liberiamo la città dalla plastica
» Festival della Filantropia
» CineMamme: al cinema con il bebè
» #quandocaddelatorrecivica
» M'illumino di meno"-Edizione 2019
» Laboratorio di calligrafia
» Natale al Broletto
» Vallone Social Crew
» Scienziati in Prova
» Villa Necchi: “Luoghi del Cuore"
» Settimana del giovane naturalista
» Scienziati in Prova - L'impatto della Scienza sullo Società

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Squali, predatori perfetti"
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» La Storia organaria di Pavia
» Postazione 23
» Il "Duchetto" di Pavia
» Libri al Fraccaro
» La cospirazione dei tarli
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 3492 del 17 ottobre 2005 (5643) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
I Volti di Pasolini
I Volti di Pasolini

"Sono nato in una famiglia tipicamente rappresentativa della società italiana: un vero prodotto dell'incrocio... Un prodotto dell'unità d'Italia. Mio padre discendeva da un'antica famiglia nobile della Romagna, mia madre, al contrario, viene da una famiglia di contadini friulani che si sono a poco a poco innalzati, col tempo, alla condizione piccolo-borghese. Dalla parte di mio nonno materno erano del ramo della distilleria. La madre di mia madre era piemontese, ciò non le impedì affatto di avere egualmente legami con la Sicilia e la regione di Roma...". Così Pier Paolo Pasolini parlò delle sue origini.

Fu regista e attore, creatore di un secondo "neorealismo" del cinema italiano; scrittore e poeta - scrisse saggi e romanzi, sceneggiature per il cinema e il teatro, articoli polemici e critiche letterarie per giornali e riviste -; filosofo, pittore e uomo politico sensibile alle ideologie di sinistra... E in tutti i campi si fece portatore di un "pensiero-contro".

Raccontò del mondo proletario romano tra poesia e violenza. La violenza della vita di strada, dell'industrializzazione, dell'avvento del benessere che minaccia quell'universo contadino da cui proviene.
Figura intellettuale cruciale e tra le più controverse del panorama culturale italiano del XX secolo Pasolini scomparve, brutalmente assassinato sul litorale romano ad Ostia, il 2 novembre 1975.

A trent'anni dalla sua scomparsa, Pavia ha deciso di commemorare Pasolini di con una serie di spettacoli, concerti, dibattiti e una mostra fotografica a cura di Giovanni Giovannetti.
Dal 17 ottobre prenderà così il via I Volti di Pasolini, manifestazione organizzata da Teatro Fraschini, Comune e Provincia di Pavia, Corso di laurea interfacoltà in Comunicazione interculturale e multimediale dell'Ateneo pavese e Motoperpetuo.
Questo il programma:

Lunedì 17 ottobre

Ore 18.00 - "Il nini Muàrt" - Iconografia pasoliniana
Inaugurazione della mostra fotografica a cura di Giovanni Giovannetti
Teatro Fraschini. Ingresso libero.
La mostra sarà aperta al pubblico durante gli intervalli degli spettacoli in cartellone fino a lunedì 21 novembre 2005.

Lunedì 24 ottobre

Ore 18.00 - L'Eresia di Pasolini
Presentazione del volume alla presenza dell'autore Gianni D'Elia. Introduce Anna Modena.
Ridotto del Teatro Fraschini. Ingresso libero.

Ore 21.00 - La via del mare
Concerto-reading con Claudio Lolli (cantautore), Paolo Capodacqua (musicista), Gianni D'Elia (poeta).
Organizzato da CGIL Pavia in collaborazione con Effigie Edizioni, Coordinamento Diritto allo Studio Udu.
S. Maria Gualtieri. Ingresso libero.

Mercoledì 26 ottobre

Ore 15.00 - Tavola rotonda
Intervengono Alessandro Cavalli, Fabrizio Fiaschini, Nuccio Lodato, Anna Modena
Coordina Antonio Sacchi
A conclusione saranno presentati i volumi Il cinema di Pier Paolo Pasolini di Adelio Ferrero e Cinema addio, pagine ritornate 1975-1997 di Giuliana Callegari
Università degli studi di Pavia - Aula Scarpa.

Venerdì 28 ottobre

Ore 21.00 - L'eredità ideale
Riflessioni musicali e ricordi dedicati al cugino Pier Paolo Pasolini
Di e con Guido Mazzon. Guido Mazzon (tromba), Piera Principe (regia e coreografia), Piera Rossi (disegno e realizzazione luci), Anna Vitale (costumi)
Musiche originali di Guido Mazzon e brani da Our Prayer di D. Cavallanti e G. Mazzon.
Teatro Fraschini. Ingresso libero

Domenica 30 ottobre

Ore 21.00 - 'Na specie de cadavere lunghissimo
Materiali per una drammaturgia da Pier Paolo Pasolini
Un'idea di Fabrizio Gifuni con Fabrizio Gifuni, Giuseppe Bertolucci (regia), Cesare Accetta (disegno luci)
Produzione del Teatro delle Briciole Teatro Stabile di Innovazione - Solares Fondazione culturale
Teatro Fraschini. Posto unico 12,00 euro.

Giovedì 10 novembre

Ore 21.30 - Una disperata vitalità
Parole poetiche e politiche lette da Franca Graziano
Motoperpetuo. Ingresso libero.


 
 Informazioni 
 

La Redazione

Pavia, 17/10/2005 (3492)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool