Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 25 maggio 2020 (954) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Fabrizio Poggi & Chicken Mambo: Spaghetti Juke Joint
» Macadam: Latitudine incrociate
» Nat Soul Band: Not so bad
» Far Out
» Ho sbagliato secolo
» Blues, Blues e ancora Blues
» Shag’s Airport
» Accordiamoci
» Il leone nell’Arena
» Francesco Garolfi: Un posto nel mondo
» Alberto Tava: il nuovo disco Mediterraneo
» Il matrimonio che vorrei: da oggi a Pavia
» Reality: ma quando ANCHE a Pavia?
» Il rosso e il blu: scuola italiana...
» Magic Mike: quando è lui a spogliarsi...
» Giorgia, che sorpresa!
» I Beach Boys in Italia: c’ero anch’io!
» Il ritorno dell'uomo armonica
» Wanna Be Startin’ Somethin’. Thriller rivisitato
» Un disco tutto pavese per Woody Guthrie

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 355 del 18 dicembre 2002 (1851) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
NGUYEN LE Purple (celebrating Jimi Hendrix)
NGUYEN LE Purple (celebrating Jimi Hendrix)

Il più bel tributo a Hendrix che mi sia mai capitato di ascoltare. Non è mia abitudine dare giudizi così lapidari e assoluti ma è un fatto che, sino ad ora, mi sono passati per le mani decine e decine di dischi dedicati a Jimi Hendrix e alla sua musica ma questo di Nguyen Le (prestigioso chitarrista jazz d'origine cinese -credo-) è l'unico che, evitando inutili e strampalati sperimentalismi, è riuscito a riprendere la musica di Hendrix e ad andare "oltre".

Non si è limitato alla ricerca affannosa di un qualsiasi arrangiamento originale, ne si è perso in inutili e improbabili "assoli" improvvisati che potrebbero adattarsi a qualunque canzone; nemmeno ha giocato la carta dell'"effettaccio" tipo far garrire la chitarra in mezzo a fastidiosi feed back e larsen.

NGUYEN LE Purple

Nguyen Le ha ripreso (con affetto e rispetto) la musica di Hendrix dove lui l'aveva lasciata e, immergendosi completamento in quello che era lo spirito di ricerca di Jimi, ne ha sviluppato le possibili direzioni. Considerando il sangue misto di Hendrix (mezzo Cherokee e mezzo nero) ha intuito il suo possibile interesse verso le contaminazioni multietniche e ne ha dosato le influenze permettendosi, ogni tanto, piccole variazioni armoniche.

Disco di rara bellezza, somma le virtù chitarritiche di questo nuovo "esploratore" a voci ben assortite (basti ascoltare Manic Depression cantata in dialetto africano) che ne stemperano il carattere strumentale.

Un prodotto, olòtre che molòto interessante, anche estremamente gradevole e per niente appesantito da cerebrali e vane divagazioni (come in altri casi) che qui sono completamente assenti.

Un disco da ascoltare con interesse e godere con piacevole partecipazione emotiva.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 18/12/2002 (355)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool