Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 28 maggio 2020 (1014) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Fabrizio Poggi & Chicken Mambo: Spaghetti Juke Joint
» Macadam: Latitudine incrociate
» Nat Soul Band: Not so bad
» Far Out
» Ho sbagliato secolo
» Blues, Blues e ancora Blues
» Shag’s Airport
» Accordiamoci
» Il leone nell’Arena
» Francesco Garolfi: Un posto nel mondo
» Alberto Tava: il nuovo disco Mediterraneo
» Il matrimonio che vorrei: da oggi a Pavia
» Reality: ma quando ANCHE a Pavia?
» Il rosso e il blu: scuola italiana...
» Magic Mike: quando è lui a spogliarsi...
» I Beach Boys in Italia: c’ero anch’io!
» Giorgia, che sorpresa!
» Wanna Be Startin’ Somethin’. Thriller rivisitato
» Il ritorno dell'uomo armonica
» Un disco tutto pavese per Woody Guthrie

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 367 del 31 ottobre 2002 (1709) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
And if the world…
And if the world…

Uno dei primi Festival etnici "a trecentossessantagradi" a prendere il via in Italia è stato senza dubbio "Suoni dell'Altro Mondo"; il primo a miscelare i "suoni di tradizione" italiani e della nostra provincia con quelli provenienti dal resto del mondo.
Prodotto da Giovanni Amighetti, questo CD (And If The World...) testimonia 10 anni di attività ed esperienze maturate nello svolgersi di questo festival.

Una sorta di antologia che raccoglie brani registrati dal vivo e in studio dai vari artisti che hanno partecipato alle diverse edizioni.
Abbiamo così il nostro Stefano Valla accostato al flautista cinese Guo Yue, il fisarmonicista Vladimir Denissenkov e il suonatore di Oud Adel Salameh, i Fondamenta (gruppo che accompagnava Marie Boine), La Squadra, Luisa Cottifogli, il Terem Quatret e così via per l'arco di quindici brani.

Il libretto che accompagna il CD è scritto in inglese (lingua considerata ormai universale) e riporta messaggi, statistiche e scritte che puntualizzano la devianza di una globalizzazione che viene usata ormai solo per il profitto.
Un disco di musica "globale" contro la globalizzazione.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 31/10/2002 (367)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool