Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 3 giugno 2020 (961) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Francia 2010 che delusione!
» Dalla Russia con 'cantore'
» Sanremo '06 - Il giorno dopo
» Paese che vai... musica che trovi
» Festival di Sanremo 2005
» Polonia tra metal e kletzmer
» Guido Mazzon Torna a Pavia
» SpaziomusicaSpaziobruno
» Pavesi in India
» Satellite of love - Ultimo atto
» Novità in casa Lizard
» Chi giudica chi?
» Callegari e il remix di Silvestri
» Bergamo, Pavia, la calca e Tarkovskij
» Ma guarda un po'!
» Sanremo 2004 Luci ed Ombre
» Conversazione con Sironi
» Premiato musicista pavese
» La musica negli U.S.A
» UVMMS - Nuovo disco e concerti

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 3761 del 12 gennaio 2006 (2388) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Concorsi e concorrenti
Furio Sollazzi

Vorrei fare una breve riflessione sulla marea di Concorsi per gruppi emergenti, nuovi cantautori ecc. che prolificano da almeno quindici anni nel nostro paese.

Non entro nel merito di quali siano quelli organizzati più o meno bene, più o meno onestamente o su quali offrano poi una reale opportunità di visibilità ai vincitori.
Si sà che i concorsi "fanno bene" ai locali che li organizzano e a chi vi partecipa perché, nel bene e nel male, offrono agli uni una programmazione di bassissimo costo e un pubblico assicurato e, agli altri, una occasione in più per esibirsi su un palco davanti ad una platea di ascoltatori. Punto.

Quello che mi fa veramente andare fuori dai gangheri (e per cui entrai già in polemica nel lontano 1990 con il comitato di selezione di Pavia Rock) è la regola secondo la quale i concorrenti devono presentare ed eseguire solo materiale originale di loro produzione.
Mai pretesa fu più ingiusta, insulsa e avvilente; avvolta in un manto di supposto rigore intellettuale e culturale, si rivela una mannaia implacabile e un ostacolo insormontabile per tutta una serie di ottimi musicisti.
Vado a spiegarmi: in Italia ci saranno, al massimo, una cinquantina di buoni autori, molti mediocri e una marea di pessimi.
Se un musicista deve mostrare di valere qualche cosa come tale ed ha una buona canzone da eseguire, ci sono buone probabilità che riesca a farlo.

Se, al contrario, il brano in questione è brutto, scontato, noioso, ripetitivo, basato su una povera serie di accordi, più spesso a semplice imitazione di brani famosi... allora il risultato non può che essere scarso.
Tutto quello che si può evincere da un'esibizione e la grinta, la convinzione e la buona volontà che il gruppo esprime (ma con molta fatica).

Non sarebbe molto più onesto escludere sì le cover (e le dolly) band dal concorso, ma inserire nel bando la regola di un brano originale e due arrangiamenti originali di brani famosi?
Si darebbe al musicista la possibilità di mostrare il proprio talento compositivo (se ne ha) ma anche di esprimere le proprie potenzialità musicali lavorando su materiale di sicura buona qualità.

E vi assicuro che anche per i poveri giurati e per il pubblico sarebbe molto più divertente.
Così la penso io.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 12/01/2006 (3761)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool