Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 28 maggio 2020 (1134) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Macadam: Latitudine incrociate
» Fabrizio Poggi & Chicken Mambo: Spaghetti Juke Joint
» Nat Soul Band: Not so bad
» Ho sbagliato secolo
» Far Out
» Shag’s Airport
» Blues, Blues e ancora Blues
» Accordiamoci
» Il leone nell’Arena
» Francesco Garolfi: Un posto nel mondo
» Alberto Tava: il nuovo disco Mediterraneo
» Il matrimonio che vorrei: da oggi a Pavia
» Reality: ma quando ANCHE a Pavia?
» Magic Mike: quando è lui a spogliarsi...
» Il rosso e il blu: scuola italiana...
» I Beach Boys in Italia: c’ero anch’io!
» Giorgia, che sorpresa!
» Il ritorno dell'uomo armonica
» Wanna Be Startin’ Somethin’. Thriller rivisitato
» Un disco tutto pavese per Woody Guthrie

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Francesca Dego in concerto
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Christian Meyer Show
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Festival di Natale - ¡Cantemos!
» Festival di Natale - El Jubilate
» Festival di Natale - Hor piango, hor canto
» Concerto di Natale
» Festival di Natale - O prima alba del mondo
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 3782 del 18 gennaio 2006 (1960) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Carlos Santana: 'All that I am'
Carlos Santana: 'All that I am'

Steven Tyler, il frontman degli Aerosmith, Michelle Branch & The Wreckers, Mary J Blige, will.i.am dei Black Eyed Peas, il pop-idol Anthony Hamilton, Kirk Hammett e Robert Randolph, il giamaicano Sean Paul e Joss Stone, Bo Bice, i Los Lonely Boys sono i nuovi alleati di Santana in "All that I am", trentottesimo album della sua eclettica carriera, terzo capitolo del trittico inventato dal chitarrista messicano e dal guru della discografia mondiale Clive Davis, dopo il pluridecorato Supernatural e Shaman.

Nonostante il disco sembri "costruito a tavolino" per accontentare ogni tipo di palato musicale, il risultato è ben poca cosa. Si deve arrivare al quarto brano (My Man) per respirare una lieve brezza di aria fresca ma, in generale, il disco è un minestrone riscaldato di rock-latino edulcorato, misto a performance hip-hop, soul e R&B che poco hanno a che fare con i ritmi soliti di Santana e i suoi sporadici assoli se da un lato riescono a risvegliare qua e la ancora qualche ricordo di brivido emozionale, dall'altro ci fanno rimpiangere il chitarrista di un tempo.

Intendiamoci, è un album ben fatto, ben suonato, ma con poco sapore.

Troppo impegnato a seguire la classifica e i suoi dettami, inebriato dal successo commerciale, il buon Carlos si accontenta di "vendere" e si scorda la sua musica. Speriamo che gli passi.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 18/01/2006 (3782)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool